La Hyundai Tucson è una SUV compatta che prende il posto della ix35. Il nome Tucson non è nuovo: era già stato utilizzato per la SUV che ha preceduto la ix35. La nuova Hyundai Tucson è più lunga della sostituta, più larga e più bassa. Insomma, ha un aspetto più grintoso. Motori a benzina e diesel, a trazione anteriore e 4WD, anche con il cambio automatico a doppia frizione.

Rispetto alla precedente ix35, la Hyundai Tucson ha proporzioni diverse, e quindi anche dimensioni differenti: è più lunga e più larga, ma ha un’altezza inferiore. Risulta quindi più “schiacciata a terra”, più sportiveggiante.

Gli interni sono spaziosi in rapporto alla lunghezza inferiore ai 4 metri e mezzo, e anche il bagagliaio soddisfa le esigenze di una famiglia. L’abitacolo è accogliente, con qualche finitura migliorabile, mentre la garanzia di 7 anni fino a 150.000 chilometri è da record.

LE VERSIONI: 2WD E 4X4, MANUALE O AUTOMATICA

La meccanica della Hyundai Tucson è la stessa della Kia Sportage, così come i motori. A benzina c’è l’1.6 GDi 4 cilindri naturalmente aspirato con 132 CV, da preferire solo per abbassare i costi d’acquisto. Non è molto brillante, e si addice all’uso prevalentemente urbano. Sempre a benzina c’è anche l’1.6 T-GDi (dove la T sta per turbo) con 177 CV di potenza, che a parità di allestimento ha un prezzo inferiore alla versione diesel intermedia da 136 CV.

Passando ai motori diesel, l’1.7 CRDi da 116 CV è il bestseller per la Hyundai Tucson. È disponibile solo a trazione anteriore con il cambio manuale. Per quello automatico a doppia frizione DCT bisogna passare all’1.7 CRDi da 140 CV, sempre a trazione anteriore.

 

La Hyundai Tucson 2.0 CRDi è, invece, solo 4x4. Che si tratti della variante da 136 CV, disponibile sia manuale sia con il classico automatico con convertitore di coppia, oppure da quella da 184 CV automatica.