Hyundai Tucson, in arrivo la versione plug-in hybrid

11-Dic-2020  

Arriverà a partire dalla prossima primavera, ma, intanto, Hyundai ne ha già svelato alcuni dettagli. Si tratta della nuova Hyundai Tucson Plug-in Hybrid, che svilupperà una potenza combinata di 265 CV e 350 Nm.

TRAZIONE INTEGRALE DI SERIE E 265 CAVALLI

La nuova Suv Plug-in Hybrid della Casa sudcoreana è equipaggiata con un powertrain basato sul motore di 3^ generazione 1.6 T-GDi Smartstream. L’unità è abbinata a un motore elettrico da 66,9 kW, con una coppia massima di 304 Nm e una batteria agli ioni di litio da 13,8 kWh. Il cambio è automatico a 6 rapporti gestito dal sistema shift-by-wire e dalla trazione integrale di serie.

IL DISPOSITIVO ‘ACTIVE AIR FLAP’ REGOLA L’INGRESSO DELL’ARIA

La nuova Hyundai Tucson Plug-in Hybrid monta anche un Active Air Flap, che regola l’ingresso dell’aria a seconda della temperatura del liquido di raffreddamento del motore, della velocità di marcia e di altri parametri. Questa funzione ha l’obiettivo di minimizzare l’attrito dell’aria e massimizzare l’efficienza del veicolo, a beneficio dei consumi.

OLTRE 50 CHILOMETRI DI AUTONOMIA A ZERO EMISSIONI

A bassa velocità la Suv si muove in modalità elettrica per un'autonomia a zero emissioni di oltre 50 km. Grazie al caricatore di bordo da 7,2 kW, la Tucson Plug-in Hybrid può essere ricaricata sia presso le stazioni dedicate alle EV, sia tramite una wall-box domestica compatibile.

INCREMENTATO LO SPAZIO A BORDO

A bordo, nonostante il pacco batterie, i passeggeri posteriori possono godere di 955 mm di spazio libero per le gambe. In aggiunta, il bagagliaio è stato incrementato rispetto alla generazione precedente offrendo 558 litri (+9%) con i sedili in posizione verticale, e fino a 1.737 litri (+15%) se ripiegati.

L’ASSETTO GIUSTO PER LA GUIDA IN ‘OFF-ROAD’

La Suv si muove su ogni terreno grazie alla trazione integrale 4WD HTRAC abbinata a un selettore Terrain Mode. Il sistema è capace di distribuire in modo variabile la potenza tra le ruote anteriori e posteriori, mentre il selettore Terrain Mode ottimizza potenza, coppia e frenata. In opzione ci sono le sospensioni a controllo elettronico, che utilizzano una tecnologia di ammortizzazione adattiva. Altre funzionalità per la guida invece su strada sono Eco e Sport.

ABITACOLO DIGITALE, SICUREZZA ATTIVA

Dal punto di vista dell’esperienza digitale la Tucson offre il cluster da 10,25’’ senza alloggiamento e un display centrale AVN da 10,25’’, dotato dei servizi telematici connessi Hyundai Bluelink. Tramite l’app, gli utenti Bluelink possono anche monitorare il livello di carica della batteria e gestire le impostazioni di ricarica. In aggiunta, tra gli ADAS, ci sono il Remote Smart Parking Assist, l’Highway Driving Assist e il Parking Collision-avoidance Assist.

Autore: Francesco Bagini
Alfa Romeo Giulia vs Stelvio