La Dacia Duster è la SUV più economica sul mercato, ma ha una sua personalità ben precisa che, insieme ai contenuti interessanti in rapporto al suo prezzo di listino, l’ha resa la vettura più venduta del Marchio. La Duster è disponibile con motori a benzina, bifuel benzina/GPL e turbodiesel, abbinati alla trazione anteriore o a quella 4x4 ad eccezione per la Duster GPL, disponibile solo a trazione anteriore.

DACIA DUSTER GPL

Il massimo del risparmio lo si ottiene puntando le versioni a benzina della SUV rumena. La Dacia Duster 1.6 da 114 CV ha il prezzo più basso della gamma, ma anche con la Duster GPL  con la quale condivide il motore 1.6 4 cilindri naturalmente aspirato si spende pochissimo e in più si risparmia quando si fa rifornimento. 

1.2 TCE DA 125 CV

Sempre restando sulle versioni a benzina, c’è anche l’1.2 TCe Turbo da 125 CV, che offre prestazioni superiori e consumi inferiori grazie alla maggiore efficienza. Tutte le versioni a benzina della Dacia Duster sono disponibili sia a trazione anteriore sia 4x4, mentre le versioni GPL sono solo 2WD.

LA DUSTER DIESEL

Il celebre 1.5 dCi di Renault (ma che troviamo anche sotto il cofano di alcune vetture blasonate di Mercedes e Infiniti) è il motore diesel della Dacia Duster. C’è sia nella variante da 90 CV, solo con trazione anteriore, sia da 110 CV, sia anteriore sia 4x4.

LE NOSTRE OPINIONI

La Dacia Duster è una SUV economica, ma non per questo non ha appeal. Anzi, è il modello più forte del marchio e ha una personalità spiccata che dura nel tempo. Il design è uno dei suoi punti forti, anche se il suo maggior pregio resta il prezzo. Soprattutto considerando lo spazio disponibile nell’abitacolo e il bagagliaio generoso.

Tra i difetti della Dacia Duster abbiamo rilevato le finiture rozze (comunque giustificate dal prezzo da utilitaria), la dotazione di serie scarsa sugli allestimenti d’ingresso e un handling che predente una guida più tranquilla rispetto a quella delle SUV compatte dello stesso segmento.