BMW è una casa automobilistica che produce auto del segmento premium d’impostazione sportiva. Che si tratti delle sue SUV (BMW è stata la prima a proporre una SUV Coupé, la X6) o delle sue berline, le prestazioni e il piacere di guida sono da sempre elementi tenuti in forte considerazione durante la progettazione delle  auto BMW.

La gamma BMW parte dalla Serie 1 e arriva fino all’ammiraglia Serie 7; le SUV BMW sono contraddistinte dalla X (X1, X3, X4, X5 e X6). In gamma sono presenti anche due modelli ad alimentazione alternativa: l’elettrica BMW i3 e l’ibrida plug-in i8.
I modelli più performanti di BMW  vengono invece contraddistinti dalla divisione M Sport.

BMW è inoltre proprietaria di Mini (acquistata insieme al Rover Group nel 1994) e del lussuoso marchio Rolls Royce.

Di seguito vengono riportati i listini prezzi aggiornati e le schede tecniche  di tutti i modelli BMW attualmente disponibili sul mercato italiano.


Storia ed evoluzione di BMW

Le origini di BMW risalgono al 1927, quando la Bayerische Motoren Werke, tradotto in “la fabbrica di motori bavarese”, produceva motori per aerei militari. Il simbolo dell’elica bianca e blu è ancora oggi il simbolo di BMW.

Prima di produrre automobili, la BMW avviò la produzione di motocicli, e nel 2007 la divisione per la produzione di veicoli a due ruote cambiò in BMW Motorrad.
Solo nel 1928 iniziò la produzione di auto con la 3/15, mentre la prima auto di grande successo fu la BMW 328: potente, dalle grandi doti dinamiche, vincente nelle competizioni. L’antesignana dell’attuale BMW Serie 3, un numero (il 3) che da alcuni decenni contraddistingue la berlina premium di medie dimensioni.

All’inizio degli anni Ottanta BMW vinse il campionato del mondo in Formula1 con la Brabham-BMW da 1.300 CV di potenza. Sono anni molto importanti per il marchio tedesco, che raggiunse grandi fatturati soprattutto con le berline Serie 3 e Serie 5, e che aprì la divisione BMW Motorsport.

Negli anni Novanta acquistò il Rover Group, ma è solo nel 2001 che venne presentata la prima Mini nata dalla proprietà BMQ, che riprese gli stilemi e lo spirito della versione degli anni Sessanta ma con dimensioni superiori. Con l’acquisizione di Rolls Royce, BMW diventò proprietaria di uno dei brand più prestigiosi al mondo.