L’Alfa Romeo Giulietta è una berlina compatta dal taglio sportivo. Nata nel 2010 e aggiornata con un restyling nel 2016, la 5 porte del Biscione continua a riscuotere un buon successo nel suo segmento. Oltre alle versioni benzina e diesel, tra le quali figura la sportiva Giulietta Veloce da 240 CV, è disponibile anche nella versione 1.4 Turbo con l’impianto GPL di fabbrica.

LE VERSIONI A BENZINA

Sono quattro le versioni a benzina, tutte con motore sovralimentato: la Giulietta 1.4 Turbo viene proposta in tre varianti di potenza di 120 CV, 150 CV e 170 CV, quest’ultima abbinata al cambio automatico a doppia frizione TCT; al top della gamma si posiziona la Giulietta 1750 Veloce da 240 CV con cambio TCT.

LE VERSIONI DIESEL

Tre le versioni diesel: Giulietta 1.6 JTDm da 120 CV, e Giulietta 2.0 JTDm in due livelli di potenza di 150 e 175 CV. Il cambio automatico TCT è un optional per la 120 CV, non è disponibile per la versione intermedia da 150 CV ed è di serie sulla top di gamma.

L’ALFA ROMEO GIULIETTA GPL

L’Alfa Romeo Giulietta Turbo GPL si basa sulla versione con motore 1.4 Turbo da 120 CV, quindi le prestazioni non ne risentono. Il risparmio in termini di costi di percorrenza è notevole, ma il chilometraggio per raggiungere il punto di pareggio è alto: il prezzo della Giulietta GPL supera di 2.000 euro quello della versione a benzina di pari potenza e allestimento.

LE NOSTRE OPINIONI

Piacevole nel design, la Giulietta è anche piacevole da guidare. Le buone qualità dinamiche si sposano con motori brillanti e con soluzioni tecniche interessanti, come le sospensioni multilink a tre bracci.

Tra i difetti dell’Alfa Romeo Giulietta, dovuti all’anzianità del progetto, c’è la mancanza di alcune dotazioni tecnologiche presenti sulle concorrenti, come il sistema di frenata automatica d’emergenza e il cruise control non è adattivo. Le finiture degli interni sono modeste, così come la misura dello schermo del sistema multimediale, di appena 5 pollici.