Opel e-Rally, i test della prima elettrica da rally

12-Dic-2019  
  • Opel e-Rally, i test della prima elettrica da rally 02
  • Opel e-Rally, i test della prima elettrica da rally 01
  • Opel e-Rally, i test della prima elettrica da rally 04
  • Opel e-Rally, i test della prima elettrica da rally 06
  • Opel e-Rally, i test della prima elettrica da rally 05
  • Opel e-Rally, i test della prima elettrica da rally 03

Opel ha presentato al Salone di Francoforte dello scorso settembre la nuova Opel e-Rally: la prima auto da rally elettrica a batteria. In questi mesi la Casa di Russelsheim ha proseguito lo sviluppo con 2 veicoli, che hanno affrontato test di durata al Centro Prove di Dudenhofen. Intanto sarà possibile iscriversi alla ADAC Opel e-Rally Cup 2020/2021 dal 15 dicembre 2019.

I TEST DI DUDENHOFEN CON DUE VEICOLI

La Opel Corsa-e Rally è dotata di 3 modalità di guida per affrontare qualsiasi situazione. Il marchio tedesco in queste settimane sta affrontando la fase di sviluppo, con 2 veicoli, presso il Centro Prove di Dudenhofen. In vista c’è la prima edizione della ADAC Opel e-Rally Cup.

Così Jorg Schrott, Opel Motorsport Director: “Non esiste alcuna esperienza di auto rally elettriche a cui rifarsi, per cui inizialmente abbiamo dovuto affidarci a calcoli e simulazioni, che vengono gradualmente sostituiti dai dati reali. Ci stiamo concentrando inoltre sui carichi e sulla gestione della temperatura della batteria nelle condizioni tipiche delle prove rally e dobbiamo adattare il software”.

136 CAVALLI E 260 NM DI COPPIA

Nella prossima fase di sviluppo, gli ingegneri di Opel Motorsport si concentreranno sulla velocità della vettura elettrica. La sua potenza è di 136 CV.

Prosegue Schrott: “Abbiamo deciso inoltre che la Corsa-e Rally deve eguagliare e superare, i già elevati standard del precedente modello a benzina, la Opel Adam Cup. Anche in questo caso siamo sulla strada giusta. La potenza è pressoché identica, ma i 260 Nm di coppia sono di gran lunga superiori rispetto a quelli della Adam Cup. Il baricentro è basso, grazie alla batteria montata sotto il pianale, e anche la distribuzione dei pesi è eccellente, il che è estremamente importante per una vettura da competizione, che deve essere particolarmente agile”.

IL NUOVO CAMPIONATO MONOMARCA

Ultimata la crescita della Corsa-e Rally, si passerà alla costruzione di una vettura che servirà da modello per le auto destinate alla clientela. Per la prossima stagione verranno prodotti una ventina di esemplari. Di questi, 15 saranno consegnati ai team clienti in estate.

Il primo evento di prova è infatti fissato per luglio 2020. La vettura si può già ordinare, mentre tra 3 giorni si apriranno anche le iscrizioni alla ADAC Opel e-Rally Cup 2020/21.

LE TRE MODALITÀ DI GUIDA

La Opel Corsa-e Rally monta la stessa batteria del modello di serie. La capacità della batteria è di 50 kWh e l’autonomia è di 337 km nel ciclo WLTP. Per affrontare un rally i piloti potranno servirsi di 3 modalità di guida. La modalità più ‘spinta’ è quella ‘competizione’. Qui si hanno a disposizione la massima potenza e la massima coppia.

La modalità ‘pioggia’ limita invece l’elevata coppia, tipica delle auto elettriche, per guidare sulle superfici più scivolose. Infine, la terza modalità, è la ‘eco’. Viene impostata durante i trasferimenti tra una prova e l’altra o per raggiungere il parco assistenza. In questo modo l’auto procede con la massima efficienza risparmiando energia.

Autore: Francesco Bagini
Fiat 500 elettrica