Nuova Volkswagen Touareg: focus sul sistema antirollio

01-Giu-2018  
  • Nuova Volkswagen Touareg: focus sul sistema antirollio 01
  • Nuova Volkswagen Touareg: focus sul sistema antirollio 02
  • Nuova Volkswagen Touareg: focus sul sistema antirollio 03
  • Nuova Volkswagen Touareg: focus sul sistema antirollio 04
  • Nuova Volkswagen Touareg: focus sul sistema antirollio 05
  • Nuova Volkswagen Touareg: focus sul sistema antirollio 06

La 3^ generazione della Volkswagen Touareg, appena uscita, porta con sé novità di peso, molto tecniche. Al di là della rinfrescata al design, fuori e dentro l’abitacolo, la Suv tedesca presenta un inedito sistema di stabilizzazione del rollio. E grazie al nuovo telaio in larga parte in alluminio, i coefficienti di comfort e agilità della Touareg sono i migliori di sempre.

4 LETTERE PER STABILIZZARE 4 RUOTE

Il segreto che unisce le 4 ruote della nuova Touareg si chiama eAWS. Con questa sigla si intende il sistema elettromeccanico di compensazione del rollio di ultima progettazione. I componenti principali dell’eAWS sono le barre antirollio degli assi anteriore e posteriore. Le sospensioni tradizionali montano barre antirollio d’acciaio che collegano i due estremi dell’asse. In curva o quando un solo lato dell’auto procede su un fondo molto dissestato, le due estremità della barra ruotano l’una rispetto all’altra. La cinematica garantisce che la tendenza del veicolo a rollare in curva sia ridotta. La compensazione attiva del rollio va oltre, mantenendo il corpo vettura orizzontale in posizione pressoché parallela alla strada. L’eAWS ha barre antirollio elettromeccaniche su entrambi gli assi. Una centralina ne coordina il funzionamento. I due estremi di ciascuna barra sono connessi tra loro da un motore elettrico. In base alla situazione di guida, il motore elettrico può far ruotare tra loro i due estremi della barra antirollio per irrigidirla o può persino disaccoppiarli. Il voltaggio di 48 V necessario per attivare i motori elettrici è raggiunto rapidamente grazie a dei supercondensatori. L’inclinazione laterale della Nuova Touareg diminuisce in modo significativo in curva grazie alle barre antirollio attive. Ciò rende il veicolo più agile, pur restituendo al guidatore una sensazione dinamica molto naturale.

UN UNICUM PER VOLKSWAGEN

La nuova Volkswagen Touareg è dunque la prima vettura della Casa di Wolfsburg a montare barre antirollio elettromeccaniche. Oltre ad esse, incrementano il comfort della suv anche le sospensioni pneumatiche con controllo elettronico adattivo dello smorzamento. In più le barre elettromeccaniche possono essere disaccoppiate quando l’auto procede in linea retta e le sospensioni pneumatiche con i loro ammortizzatori adattivi non devono più occuparsi di contrastare le forze esercitate dalle barre antirollio. Tutto ciò ha un effetto ben percepibile sulle caratteristiche dello smorzamento e quindi sul comfort di marcia. Quando si guida in fuoristrada, l’articolazione degli assi e la trazione possono essere migliorate disaccoppiando gli estremi delle barre antirollio elettromeccaniche.

Autore: Francesco Bagini
The Driver