Audi SQ5 TDI, la nuova Suv sportiva

03-Dic-2020  

L’Audi Q5 aggiunge la S. La Audi SQ5 TDI sprigiona 700 Nm e 341 CV e scatta da 0 a 100 km/h in 5,1 secondi. La vettura è spinta dall’ultima versione del motore V6 3.0 TDI con compressore ad azionamento elettrico e turbocompressore. La Suv della Casa di Ingolstadt arriverà nelle concessionarie nel corso del mese di aprile 2021. Il listino prezzi parte da 82.700 euro.

CONSUMI RIDOTTI FINO A 0,7 LITRI OGNI 100 CHILOMETRI

L’unità motrice della SQ5 TDI è dotata della tecnologia mild-hybrid a 48 Volt e del compressore ad azionamento elettrico. Il sistema MHEV può ridurre i consumi sino a un massimo di 0,7 litri ogni 100 km. Il cuore del sistema è un alternatore-starter azionato a cinghia collegato all’albero motore, in grado di recuperare fino a 8 kW di potenza nelle fasi di decelerazione. Questa energia viene immagazzinata nella batteria per essere poi veicolata ai dispositivi integrati nella rete di bordo.

UNITÀ MOTRICE EURO 6D

La nuova Audi SQ5 TDI può recuperare energia, veleggiare o avanzare per inerzia a motore spento fino a un massimo di 40 secondi. Infine grazie alla tecnologia MHEV, il sistema start/stop è attivo già a partire dalla velocità di 22 km/h. Quando il pedale dell’acceleratore trasmette una richiesta di carico elevata entra in azione un motore elettrico compatto che accelera la girante del compressore. Il propulsore rispetta la più recente normativa antinquinamento Euro 6d-ISC-FCM.

LA TRASMISSIONE A 8 RAPPORTI

La nuova Audi SQ5 TDI ha un cambio automatico tiptronic a 8 rapporti. L’unità è caratterizzata da rapidità e fluidità negli innesti. Le marce basse sono relativamente corte, mentre quelle alte sono lunghe. Il differenziale autobloccante ripartisce la coppia secondo il rapporto 40:60 tra avantreno e retrotreno. In caso di perdite d’aderenza, la maggior parte della spinta viene trasferita verso l’assale che garantisce una superiore trazione, fino a un massimo del 70% all’avantreno e dell’85% al retrotreno.

PIÙ BASSA DI 30 MILLIMETRI

L’assetto della Suv sportiva è caratterizzato da un’architettura delle sospensioni a 5 bracci sia all’avantreno sia al retrotreno. A richiesta, è disponibile lo sterzo dinamico. Rispetto alla Q5 standard, la SQ5 TDI è più bassa di 30 mm. I programmi di guida selezionabili sono 7: auto, comfort, efficiency, dynamic, offroad, individual e allroad. La vettura è dotata di serie di cerchi in lega da 20’’ con pneumatici 255/45. A richiesta sono disponibili anche cerchi da 21’’. Sulle pinze dei freni, nere o, a richiesta, verniciate in rosso, spicca il logo S.

IL LOOK SPORTIVO DEGLI ESTERNI

Esternamente i dettagli che conferiscono aggressività alla SQ5 TDI sono diversi. Per esempio, il paraurti anteriore con 2 ampie prese d’aria decorate con inserti trapezoidali. C’è poi il single frame con una griglia specifica a nido d'ape in nero titanio opaco con inserti in argento. Il logo S con losanga rossa è presente in più punti. Sulla coda spicca il listello decorativo che raccorda i gruppi ottici, l’estrattore e i 4 terminali di scarico cromati a sezione ovale. Le calotte dei retrovisori esterni sono in look alluminio. Sono 9 le tinte per la carrozzeria. A richiesta, è disponibile infine il pacchetto esterno lucido nero.

LUCI FUNZIONALI ED ESTETICHE

Tra le tecnologie più scenografiche ci sono i proiettori a LED Audi Matrix, di serie. Si avvalgono della gestione adattiva degli abbaglianti, mentre quelli al posteriore sono OLED, a richiesta, suddivisi in 3 nuclei. Inoltre questi fari permettono differenti firme luminose con le funzioni Coming home e Leaving home. Non solo. I gruppi ottici posteriori possono attivare un’ulteriore modalità d’illuminazione per segnalare la vettura ferma: quando un utente della strada si avvicina a meno di 2 metri, si accendono tutti i segmenti. Infine gli indicatori di direzione sono dinamici.

PORTELLONE ELETTRICO DI SERIE

A bordo della SQ5 TDI predominano le tonalità scure. I battitacco in alluminio sono illuminati e corredati dell’esclusivo logo S. Il volante è rivestito in pelle e presenta cuciture a contrasto, mentre i sedili anteriori sportivi sono regolabili elettricamente e rivestiti in pelle e microfibra Dinamica. A richiesta, possono essere impreziositi dalla raffinata pelle Nappa. Gli inserti in alluminio spazzolato sono di serie, a richiesta in carbonio o in nero laccato. I sedili posteriori plus con regolazione in longitudine e adattamento dell’inclinazione degli schienali. Il vano bagagli può arrivare a 1.550 litri. Il portellone elettrico è di serie.

INFOTAINMENT DI TERZA GENERAZIONE

Al volante della Suv si può contare sulla piattaforma modulare d’infotainment di 3^ generazione MIB 3 e sull’ampio display MMI touch da 10,1’’. Disponibile anche il comando vocale che riconosce le espressioni di uso comune e risponde alle domande. L’assistente vocale Amazon Alexa, anch’esso basato sul cloud, è integrato nel sistema di comando MMI. La SQ5 TDI monta l’Audi virtual cockpit plus integralmente digitale e con un display full HD da 12,3’’ che consente la visualizzazione di 3 interfacce grafiche. L’head-up display, a richiesta, proietta le informazioni direttamente all’interno del campo visivo del conducente, mentre l’app myAudi collega il proprio telefono all’auto.

GLI ADAS DI SERIE

Tra gli ADAS di serie si segnalano la frenata automatica d’emergenza, il sistema di ausilio al parcheggio plus, la telecamera per la retromarcia, le misure preventive previste dall’Audi pre sense basic, il collision avoid assist con assistenza alla svolta e l’assistenza adattiva alla guida che combina le funzioni dell’adaptive cruise control, del traffic jam assist, del riconoscimento della segnaletica e dell’active lane assist.

Autore: Francesco Bagini
Alfa Romeo Giulia vs Stelvio