Audi gamma Q, al via gli ordini di 3 nuovi modelli

14-Ago-2019  

Audi apre gli ordini dei nuovi modelli della famiglia Q. Nel corso dell’autunno in Italia arriveranno Audi Q3 Sportback, la prima Suv coupé compatta dei quattro anelli; Audi SQ8 TDI, la ‘top di gamma’ della linea Q con il propulsore diesel più potente del mercato europeo; Audi Q7, la Suv full size con i comandi integralmente touch, le luci laser e la tecnologia mild-hybrid a 48 Volt.

LA PRIMA SUV COMPATTA DEI QUATTRO ANELLI

La nuova Audi Q3 Sportback è l’unione di 3 auto in una: il design da coupé si combina con le performance da berlina sportiva e con la fruibilità di una Suv. È la prima volta che Audi propone una vettura di questo genere. La sua altezza da terra è inferiore di 3 centimetri rispetto all’Audi Q3. Il carattere unico del suo design è dato dall’ampia griglia nera a nido d’ape del single frame ottagonale, dalle prese d’aria trapezoidali e dal possente paraurti corredato del blade orizzontale.

Di lato spiccano elementi di serie, quali i cerchi in lega da 18’’, il pacchetto esterno lucido e le finiture a contrasto grigio Manhattan. La coda è contraddistinta dal ridotto sviluppo in altezza delle superfici vetrate, dal paraurti sportivo e dall’inserto all’estrattore in argento o in nero. I gruppi ottici sono proposti in 3 varianti, con al vertice la configurazione LED Audi Matrix.

DI SERIE L’AUDI VIRTUAL COCKPIT DA 10,25’’

La lunghezza della nuova Audi Q3 Sportback misura 4,50 metri. Di serie, il divanetto a 3 posti può essere regolato in longitudine di 130 mm. Gli schienali, frazionabili nel rapporto 40:20:40, sono inclinabili in 7 posizioni. Una volta abbattuti, il volume del bagagliaio cresce da 530 litri a 1.400 litri. È possibile variare l’altezza del piano di carico su 2 livelli e la cappelliera può essere riposta sotto il piano di carico. Il portellone a comando elettrico è di serie, a richiesta azionabile con il piede.

La Q3 Sportback, priva di strumenti analogici, di serie offre l’Audi virtual cockpit da 10,25’’, a richiesta da 12,3’’ plus. Inoltre il sistema di navigazione MMI plus con MMI touch porta in dote il display MMI touch con diagonale da 10,1’’ al centro della plancia. Il conducente può servirsi dei comandi vocali e della navigazione che riconosce le sue preferenze, mediante una strategia di autoapprendimento. Il portfolio Audi connect include molteplici servizi, compresa la connettività Car-to-X, che sfrutta l’intelligenza collettiva della flotta Audi, e l’App myAudi, che collega senza soluzione di continuità lo smartphone all’auto.

STERZO PROGRESSIVO e ‘AUDI DRIVE SELECT’ DI SERIE

Gli ADAS della Q3 Sportback includono il Lane departure warning, che previene l’abbandono della corsia, e il Lane change warning, che segnala potenziali pericoli nel cambio corsia. Sempre di serie c’è l’Audi pre sense front, in grado di riconoscere le situazioni critiche in presenza di pedoni, ciclisti e altri veicoli attivando, se necessario, la frenata d’emergenza, e l’assistente alla guida adattivo.

Al lancio, la Suv compatta sarà disponibile con un motore a benzina e un propulsore diesel. Il 2.0 TFSI da 230 CV e 350 Nm di coppia permette alla Q3 Sportback 45 TFSI quattro, dotata di serie della trasmissione a doppia frizione S tronic a 7 rapporti, di scattare da 0 a 100 km/h in 6,5 secondi con una velocità massima di 231 km/h. L’unità diesel 2.0 TDI eroga 150 CV e 340 Nm ed è proposta in abbinamento al cambio S tronic e alla trazione anteriore oppure nella configurazione a trazione integrale quattro con trasmissione manuale a 6 rapporti. Nel primo caso, Audi Q3 Sportback 35 TDI S tronic accelera da 0 a 100 km/h in 9,3 secondi e raggiunge i 205 km/h. Invece la Q3 Sportback 35 TDI quattro passa da 0 a 100 km/h in 9,3 secondi e ha una velocità massima di 207 km/h. Tutti i propulsori sono dotati di serie dello sterzo progressivo, del sistema di controllo della dinamica di marcia Audi drive select e dell’assetto sportivo. La nuova Audi Q3 Sportback parte da un prezzo di 41.400 euro per la variante ‘entry level’ 2.0 (35) TDI quattro da 150 CV.

LA Q ‘TOP DI GAMMA’

Altro modello della gamma Q prossimo all’arrivo in Italia è l’Audi SQ8 TDI. ‘Top di gamma’ della famiglia Q, monta un V8 4.0 con molteplici soluzioni hi-tech, in grado di erogare 435 CV e 900 Nm di coppia. L’Audi SQ8 TDI passa così da 0 a 100 km/h in 4,8 secondi. La trazione integrale permanente quattro è abbinata al differenziale centrale autobloccante e al cambio automatico tiptronic a 8 rapporti, entrambi di serie.

Il compressore ad azionamento elettrico, denominato EAV, supporta i 2 turbocompressori, garantendo una risposta immediata alle pressioni dell’acceleratore. L’energia necessaria all’azionamento dell’EAV è fornita dalla rete di bordo a 48 Volt. La tecnologia MHEV riduce il fabbisogno di carburante fino a 0,5 litri ogni 100 km.

GLI ELEMENTI ESTETICI DELLA GAMMA AUDI S TDI

Di serie la nuova Audi SQ8 TDI offre il sistema di gestione della dinamica di marcia Audi drive select, con 7 modalità di guida, e le sospensioni pneumatiche adattive Adaptive air suspension sport: l’altezza da terra della vettura può variare fino a un massimo di 90 mm. La Q ‘top di gamma’ vanta gli elementi estetici della gamma Audi S TDI. È equipaggiata di serie con cerchi in lega da 21’’, con i proiettori full LED, con i sedili anteriori sportivi rivestiti in Alcantara/pelle e con il sistema d’infotainment MMI plus con MMI touch response. Le funzioni dell’Audi connect prevedono la navigazione con capacità previsionale.

A richiesta si possono integrare i pacchetti telaio advanced, dynamic e dynamic plus che includono lo sterzo integrale, il differenziale sportivo e la stabilizzazione antirollio attiva. Il pack Dynamic prevede anche i proiettori a LED Audi Matrix, ai quali il pack dynamic plus aggiunge i freni carboceramici. L’Audi SQ8 TDI quattro tiptronic parte da un prezzo di 109.850 euro.

LA SUV ‘FULL SIZE’ DAL CARATTERE ALL TERRAIN

In autunno ci sarà anche la Suv ‘full size’ Audi Q7. La 2^ generazione si rinnova radicalmente, grazie a un profondo restyling estetico e tecnico. Dal punto di vista del design, la nuova Q7 presenta l’ampio single frame ottagonale, caratterizzato da 6 listelli verticali cromati. Le prese d’aria laterali, sono suddivise in 2 parti e caratterizzate da un design incisivo.

La Suv è cresciuta di 11 mm in lunghezza e le sue linee orizzontali caratterizzano il retrotreno, dove spiccano l’estrattore, le protezioni sottoscocca e la fascia inferiore che integra i terminali di scarico. Il carattere all terrain è sottolineato dalla finitura antracite dello spoiler anteriore, dal rivestimento degli archi passaruota e dai rinnovati sottoporta. Di serie la Q7 offre cerchi in lega da 19’’, da 20’’ per la variante Sport, e proiettori con tecnologia full LED, a richiesta anche gli inediti LED Matrix HD con luce laser.

COMFORT E MANEGGEVOLEZZA DI RIFERIMENTO

Audi Q7 è disponibile nella configurazione a 5 o a 7 posti. L’abitabilità interna è ai massimi livelli per la categoria. La 5 posti ha una capienza massima di 865 litri, che diventano 740 litri per la variante a 7 sedute. Abbattendo gli schienali posteriori si raggiungono invece i 2.050 litri. Il portellone elettrico è di serie, mentre a richiesta è gestibile mediante il movimento del piede. La dotazione ‘sedili posteriori plus’ consente la regolazione separata delle 3 sedute tanto in longitudine quanto nell’inclinazione dello schienale, mentre la terza fila di sedili prevede 2 posti a scomparsa a comando elettrico.

A bordo della Q7 è presente l’Audi virtual cockpit da 12,3’’ e il sistema d’infotainment MMI plus con MMI touch response, di serie. Il navigatore propone suggerimenti intelligenti per le destinazioni in base ai tragitti effettuati. La gamma Audi connect si arricchisce di nuovi servizi, inclusa la connettività Car-to-X. Sulla Q7 debutta la stabilizzazione antirollio attiva. Tale dotazione tecnica, abbinata al differenziale posteriore sportivo e allo sterzo integrale, porta in dote una maneggevolezza e agilità di riferimento.

OLTRE 30 SISTEMI DI ASSISTENZA ALLA GUIDA

Il comfort è assicurato dalle sospensioni pneumatiche adattive che, insieme alla trazione integrale permanente quattro con differenziale centrale autobloccante, rendono la Q7 a proprio agio anche in fuoristrada. Con il pacchetto sportivo S line viene fornito l’assetto adaptive air suspension sport. Infine l’Audi drive select prevede 7 programmi con oltre 30 sistemi di assistenza alla guida.

Al lancio, la Q7 è proposta con 2 diesel. La Q7 45 TDI eroga 231 CV e 500 Nm, passa da 0 a 100 km/h in 7,1 secondi e raggiunge una velocità massima di 229 km/h. La Q7 50 TDI vanta 286 CV e 600 Nm, scatta da 0 a 100 km/h in 6,3 secondi e tocca i 241 km/h.

INTEGRALE PERMANENTE E AUTOMATICO TIPTRONIC DI SERIE

Tutte le motorizzazioni hanno di serie la trazione integrale permanente quattro, il cambio automatico tiptronic a 8 rapporti e la tecnologia mild-hybrid a 48 Volt. Nell’esercizio di marcia reale, tale soluzione può ridurre i consumi fino a un massimo di 0,7 litri ogni 100 km. La grande Suv della Casa di Ingolstadt parte da un costo di 71.300 euro.

Autore: Francesco Bagini

Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze, eBrave S.r.l. utilizza cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy