Nuova Audi RS 6 Avant, nel 2020 la 4^ generazione

21-Ago-2019  
  • Nuova Audi RS 6 Avant, nel 2020 la 4^ generazione 01
  • Nuova Audi RS 6 Avant, nel 2020 la 4^ generazione 10
  • Nuova Audi RS 6 Avant, nel 2020 la 4^ generazione 07
  • Nuova Audi RS 6 Avant, nel 2020 la 4^ generazione 03
  • Nuova Audi RS 6 Avant, nel 2020 la 4^ generazione 05
  • Nuova Audi RS 6 Avant, nel 2020 la 4^ generazione 09
  • Nuova Audi RS 6 Avant, nel 2020 la 4^ generazione 06
  • Nuova Audi RS 6 Avant, nel 2020 la 4^ generazione 08
  • Nuova Audi RS 6 Avant, nel 2020 la 4^ generazione 02
  • Nuova Audi RS 6 Avant, nel 2020 la 4^ generazione 04

All’inizio del prossimo anno Audi lancerà in Italia la nuova RS 6 Avant. La 4^ generazione dell’iconica famigliare ad alte prestazioni passa da 0 a 100 km/h in 3,6 secondi e allo stesso tempo offre una capacità di carico di 1.680 litri.

FAMIGLIARE DA 600 CAVALLI

Il marchio RS abbinato al brand dei quattro anelli compie 25 anni. Audi Sport è pronta ora a lanciare un nuovo modello high performance: la nuova Audi RS 6 Avant. Spinta da un V8 4.0 TFSI biturbo con tecnologia mild-hybrid, sprigiona 600 CV e 800 Nm di coppia. Di serie monta le sospensioni pneumatiche adattive, mentre a richiesta c’è lo sterzo integrale dinamico e l’assetto RS plus con Dynamic Ride Control.

Anche il design ‘buca gli schermi’: powerdome, carreggiate ampliate di 80 mm e luce laser. La nuova RS 6 è pronta dunque a scrivere un inedito capitolo nella storia delle Avant ad alte prestazioni.

PROIETTORI A LED AUDI MATRIX RS CON LUCE LASER

La carrozzeria della RS 6 Avant si avvale di componenti specifici RS, che accentuano il carattere sportivo della vettura. Il cofano è corredato dell’inedito powerdome e i gruppi ottici derivano dalla coupé A7 Sportback. Questi ultimi sono disponibili a richiesta anche con i proiettori a LED Audi Matrix RS con luce laser. Sia davanti che dietro gli indicatori di direzione sono dinamici e realizzano animazioni luminose coming home/leaving home. Il single frame è più ampio rispetto a quello della A6 Avant, con una griglia a nido d’ape a effetto 3D in nero lucido. La classica cornice dello stesso single frame e il logo ‘quattro’ sono assenti. Il nuovo paraurti RS ospita prese d’aria laterali che si spingono sino al bordo inferiore dei proiettori a LED.

Di lato spicca la silhouette Avant, con la zona anteriore fortemente protesa in avanti, la linea del tetto rettilinea e i montanti posteriori dal ridotto sviluppo verticale. Le longarine sottoporta RS con inserti neri rafforzano il dinamismo della vettura. Dominano il retrotreno lo spoiler al tetto e il paraurti specifico RS con estrattore. L’impianto di scarico RS si avvale di 2 terminali ovali cromati.

AVANZARE PER INERZIA O VELEGGIARE A MOTORE SPENTO

L’unità V8 4.0 TFSI eroga 600 CV e 800 Nm. La RS 6 Avant scatta così da 0 a 100 km/h in 3,6 secondi. La velocità massima è autolimitata a 250 km/h. Con il pacchetto Dynamic plus si arriva però a 305 km/h. Il propulsore è anche molto efficiente. Grazie al sistema MHEV riesce, nelle fasi di decelerazione, a recuperare energia. Quando il conducente rilascia il pedale dell’acceleratore l’Audi RS 6 Avant è in grado di avanzare per inerzia ‘in folle’ o di veleggiare a motore spento per un massimo di 40 secondi. Nella guida di tutti i giorni, la tecnologia MHEV riduce i consumi fino a 0,8 l ogni 100 km.

L’efficienza del motore è garantita anche dal sistema COD, che disattiva i cilindri ai carichi medi e ridotti, disattivando le fasi d’iniezione e accensione e chiudendo le valvole di aspirazione e scarico. Appena si preme il pedale dell’acceleratore con decisione i cilindri ‘spenti’ tornano attivi. Il V8 4.0 TFSI regala un sound unico. L’impianto di scarico sportivo RS garantisce un’esperienza acustica ancora più coinvolgente. Il cliente può anche determinarne l’intensità con dei pulsanti.

IL LAVORO DEL DIFFERENZIALE CENTRALE AUTOBLOCCANTE

L’unità è abbinata alla trasmissione tiptronic a 8 rapporti con convertitore di coppia, funzione launch control e trazione integrale permanente quattro. Il differenziale centrale autobloccante, in caso di perdite d’aderenza, gestisce la spinta sull’assale che garantisce una superiore trazione, fino a un massimo del 70% all’avantreno e all’85% al retrotreno.

Nelle fasi di guida sportiva, la gestione selettiva della coppia sulle singole ruote, permette di frenare in misura minima le ruote interne alla traiettoria. Il differenziale sportivo posteriore è incluso nei pacchetti Dynamic e Dynamic plus e distribuisce attivamente la coppia tra le ruote del medesimo asse.

ALTEZZA DA TERRA REGOLATA IN AUTOMATICO

La nuova Audi RS 6 Avant è caratterizzata da carreggiate di 1.668 mm all’avantreno e 1.651 mm al retrotreno. Le sospensioni pneumatiche adaptive air suspension RS, di serie, si avvalgono di ammortizzatori regolabili dalla taratura specifica, che permettono alla Avant di toccare i 305 km/h. Le sospensioni possono essere regolate con l’Audi drive select e integrano la compensazione automatica dell’altezza da terra, a seconda della velocità a cui si procede. In alternativa è disponibile l’assetto sportivo RS plus con Dynamic Ride Control, che, mediante un sistema integralmente idraulico in grado di operare con eccezionale rapidità senza fare ricorso all’elettronica, consente di contrastare tanto il coricamento laterale quanto le alterazioni longitudinali.

Di serie è presente lo sterzo progressivo, caratterizzato da una demoltiplicazione votata alla sportività e sempre più diretto con l’aumentare dell’angolo di sterzata. A bassa andatura, le ruote posteriori sterzano in controfase rispetto a quelle anteriori fino a un massimo di 5 gradi. Ad andatura media o elevata, le ruote posteriori sterzano fino a un massimo di 2 gradi nella stessa direzione di quelle anteriori.

MODALITÀ DI MARCIA SPECIFICHE RS

Sono 6 i programmi dell’Audi drive select: comfort, auto, dynamic, efficiency e le modalità specifiche RS, liberamente configurabili, denominate RS1 ed RS2. Esso influisce sull’erogazione del motore, la logica di gestione del cambio, la servoassistenza dello sterzo, l’assetto, il differenziale sportivo, il sound allo scarico e il rendimento del climatizzatore.

Di serie, la RS 6 Avant monta cerchi in lega a 10 razze a stella da 21’’. A richiesta, ci sono i cerchi da 22’’ a 5 razze a V dal look specifico. L’impianto frenante RS si avvale di dischi in acciaio autoventilanti e forati sui quali agiscono pinze verniciate in nero, di serie, o in rosso, a richiesta. I freni carboceramici sono optional, più leggeri di 34 kg rispetto al sistema in acciaio. Il controllo elettronico della stabilità prevede il setting Sport.

POSSIBILITÀ DI PERSONALIZZAZIONE DEGLI INTERNI MINIMALISTI

All’interno la plancia è rivolta verso chi guida e ha uno stile minimalista, come l’abitacolo. 2 touchscreen servono per gestire le funzioni della vettura, con feedback acustico e tattile. Il volante sportivo, rivestito in pelle traforata, è appiattito nella parte inferiore e corredato sia dei rinnovati bilancieri RS in alluminio sia dei comandi multifunzione. I loghi RS e RS 6 impreziosiscono il volante, i sedili e i battitacco anteriori retroilluminati.

I sedili sportivi rivestiti in pelle Nappa e Alcantara sono caratterizzati dalla punzonatura RS e dall’impuntura a losanghe. Per la prima volta, la pelle traforata è compatibile con la funzione di ventilazione. I pacchetti design RS rosso e grigio portano in abitacolo un tocco di colore e una dose aggiuntiva di sportività. Per la carrozzeria ci sono 13 tinte, mentre le calotte dei retrovisori esterni possono essere nere, in colore carrozzeria o alluminio opaco.

OLTRE 30 SISTEMI TECNOLOGICI AUSILIARI

Il bagagliaio ha una capacità fino a 1.680 litri. Il divanetto può essere sbloccato e abbattuto dal vano bagagli. Portellone e cappelliera sono ad azionamento elettrico. A richiesta, in abbinamento alla chiave opzionale comfort, è disponibile l’azionamento gestuale mediante movimento del piede. Il gancio di traino estraibile dispone dello sbloccaggio elettrico.

Tra gli ADAS e le dotazioni d’infotainment e connettività, sono previsti oltre 30 sistemi ausiliari, tra i quali spiccano il sistema di assistenza alla guida adattivo, l’assistenza agli incroci, gli avvertimenti al cambio di corsia e per l’avvicinamento al cordolo dei marciapiedi oltre alle telecamere perimetrali.

Autore: Francesco Bagini
Opel Mokka-e