Citroën: nuova flotta ibrida plug in per il team ciclistico Ag2r

17-Mar-2022  
  • Citroen C5 X per Ag2r bike team
  • Citroen C5 X per Ag2r bike team-2
  • Citroen C5 X per Ag2r bike team-3
  • Citroen C5 X per Ag2r bike team-4

Con l’arrivo della primavera tornano anche le grandi classiche del ciclismo europeo, come la “Milano – Sanremo” ai nastri di partenza già il prossimo 20 marzo, il “Giro delle Fiandre” e la “Liegi-Bastogne-Liegi” in programma per il mese successivo. Appuntamenti immancabili per le principali squadre internazionali, come la storica équipe francese dell’”AG2R Citroën Team” che annovera tra le sue file campioni del calibro di Ben O’Connor, vincitore di tappa nella scorsa edizione del Tour de France, il campione del mondo Under 23, Benoit Cosnefroy e l’italiano Andrea Vendrame e che per le competizioni 2022 potrà contare anche sul supporto di un’intera nuova flotta di vetture ibride della casa automobilistica parigina.

INDICE
26 nuove vetture ibride a supporto
Capacità di carico e comfort per trasporti da corsa
In supporto anche l'ammiraglia

Citroën, per il secondo anno consecutivo sponsor co-partner del team di Vincent Lavenu, metterà a disposizioni dei corridori, dei direttori sportivi e dei tecnici ben 26 nuovi veicoli ibridi, fra i quali 9 nuovi “SUV Citroën C5 Aircross Hybrid Plug-In”, 7 "Citroën SpaceTourer” e, per la prima volta, anche 10 nuove ammiraglie “Citroën C5 X Hybrid Plug-In”. Un segnale abbastanza chiaro della rinnovata importanza che il marchio dalla Doppia cuspide è tornato ad assegnare alle competizioni e ai valori sportivi nella costruzione della propria vision, sottolineato questa volta anche da un messaggio significativo rispetto all’attenzione che il costruttore francese intende attribuire ai temi della transizione energetica e della mobilità sostenibile.

La nuova flotta ibrida Citroën seguirà gli spostamenti degli atleti del team “AG2R” nei passaggi di tappa, fornendo spazi, capacità di carico e comfort sufficienti al trasporto in sicurezza e comodità di apparecchiature radio, abbigliamenti di ricambio della squadra, elmetti, borracce, rifornimenti e soprattutto bici e componenti di ricambio sempre a portata di ruota nel corso di tutte le prossime gare. Spazi e comfort di cui beneficeranno soprattutto i direttori sportivi del team transalpino, che trascorrono mediamente dalle 4 alle 6 ore al giorno in macchina, nelle fasi di gara.

Un impegno non indifferente per le stesse auto, ciascuna delle quali trasporta in media sul tetto fino a sette bici da corsa, per ogni competizione. Media che potrebbe essere anche ampiamente superata, per le operazioni di supporto che vedranno per protagonista l’ammiraglia “Nuova Citroën C5 X”, in grado di fornire ampi spazi dallo stile lounge all’interno, nuove sospensioni attive “Advanced comfort” e una capacità di carico fino a 545 litri, che arriva a 1.640 litri quando i sedili della seconda fila sono ripiegati.

Fondamentale al trasporto di attrezzature e ricambi, oltre che di componenti dell’équipe “AG2R”, sarà anche la capienza del van “Citroën SpaceTourer”, lungo ben 5,3 metri nella versione XL e con un abitacolo capace di ospitare fino a nove persone e di permetterne agevolmente l’ingresso e l’uscita grazie alle porte laterali scorrevoli “Hands free”. Dotato di lunotto posteriore apribile separatamente e fornito di un bagagliaio che consente di trasportare, con una certa, tutto l’equipaggiamento necessario ad una squadra ciclistica, lo “Space Tourer” è equipaggiato con tecnologie di assistenza alla guida al top per la categoria, come il sistema di monitoraggio degli angoli ciechi, quello di frenata automatica ”Active Safety Brake” e l'”Head Up Display”, per la proiezione sul parabrezza, a beneficio della visibilità e della sicurezza di guidatore e passeggeri, dei principali dati di monitoraggio del furgone.

La scelta di Citroën, di sostenere con una rinnovata flotta ibrida gli impegni del team corse “AGR2”, si lega con coerenza alle più recenti politiche di mobilità “green” avviate dal brand francese che ha dichiarato di voler elettrificare completamente la propria gamma entro il 2025, con veicoli 100% elettrici o ibridi plug-in.

Autore: Redazione
The Driver