Audi, 35 miliardi per le tecnologie del futuro

06-Dic-2020  
  • Audi, 35 miliardi per le tecnologie del futuro

Audi ha pianificato gli investimenti dei prossimi 5 anni in chiave mobilità sostenibile. Si parla di circa 35 miliardi di euro. Una parte di questi è destinata alle tecnologie del futuro, un’altra parte andrà invece all’elettrificazione e all’ibridazione della gamma.

UNA PIATTAFORMA COMUNE A PORSCHE

Gli investimenti del marchio dei quattro anelli includono le sinergie del Gruppo Volkswagen. Per esempio, Audi sta sviluppando insieme a Porsche la Piattaforma Premium Electric. L’offensiva di modelli parzialmente e completamente elettrici si abbatterà nei prossimi anni sul mercato. Entro il 2025, infatti, la Casa tedesca amplierà il proprio portafoglio elettrificato a circa 30 modelli, di cui 20 totalmente elettrici.

FUNZIONI DI BASE PER TUTTI I BRAND DEL GRUPPO

Anche dal punto di vista della digitalizzazione, Audi beneficia della collaborazione all'interno del Gruppo. Per esempio, è in corso la creazione di un sistema operativo unificato con funzioni di base per tutti i brand del Gruppo. I compiti dell’organizzazione, denominata Car.Software, comprendono anche l'ulteriore sviluppo di funzioni per la guida automatizzata.

UNA SOLIDA POSIZIONE FINANZIARIA

Audi si trova così in una solida posizione finanziaria. Il Piano di Trasformazione Audi e l'accordo Audi.Zukunft consentiranno di ottenere sostanziali guadagni in termini di efficienza. Nonostante l’attuale scenario globale, a Ingolstadt puntano a raggiungere la somma cumulativa di circa 15 miliardi di euro entro il 2022 attraverso questo programma. Inoltre, l'accordo Audi.Zukunft pone le basi di una forte posizione di mercato.

LE VOCI DALL’INTERNO

Così Herbert Diess, Presidente del Comitato di Sorveglianza di Audi AG: “Con l’attuale pianificazione degli investimenti stiamo rendendo Audi più forte per l'imminente trasformazione del core business. La leadership tecnologica nel settore della mobilità elettrica e dei servizi di connettività è l'obiettivo del consiglio di sorveglianza e del consiglio di amministrazione”. Gli ha fatto eco Peter Mosch, Vicepresidente del Comitato di Sorveglianza e Responsabile delle Rappresentanze sindacali di Audi AG: “Gli stabilimenti produttivi di Neckarsulm e Ingolstadt ne trarranno vantaggi a lungo termine. Un fattore decisivo per noi come rappresentanti dei dipendenti”.

Autore: Francesco Bagini
Fiat 500 elettrica