Toyota, una start-up per la nuova mobilità europea

11-Giu-2018  
  • Toyota, una start-up per la nuova mobilità europea

Toyota lancia una nuova start-up a Londra. Il team si concentrerà sullo sviluppo di nuove soluzioni di mobilità e sui prodotti adatti per soddisfare le nuove esigenze del mercato europeo. Il nome della nuova realtà è Toyota Connected Europe (TCEU), e segue il percorso positivo del Toyota Connected (TC).

VERSO UN NUOVO CONCETTO DI MOBILITÀ

Il CEO di Toyota Connected North America Zack Hicks sarà il Presidente della nuova società. Queste le sue parole: "Il lancio di Toyota Connected Europe dimostra il nostro impegno nel trasformare il modo in cui i clienti di tutto il mondo sperimentano il concetto di mobilità. È anche una chiara dimostrazione del successo di Toyota nella costruzione di una piattaforma per supportare il futuro dei servizi di mobilità. La forza e la flessibilità della piattaforma Mobility Services di Toyota e il totale coordinamento con Toyota Motor Europe ci daranno la possibilità di offrire nuovi servizi e di migliorare l'esperienza di guida in tutta Europa". Gli ha fatto eco Agustin Martin, vicepresidente di Toyota Motor Europe, Connected Car & Mobility e nominato amministratore delegato di TCEU: "Toyota Connected Europe è il prossimo passo della continua crescita di Toyota come azienda di mobilità globale. La ricerca di nuove soluzioni di mobilità si sta intensificando molto velocemente in Europa, e siamo entusiasti di sviluppare e quindi di sfruttare appieno il potenziale dei nuovi servizi di mobilità Toyota per i clienti europei”.

LA SCELTA DI LONDRA

La capitale inglese è stata scelta in quanto crocevia di ingegneri, scienziati e sviluppatori di software. L’investimento di Toyota è stato di 4,5 milioni di sterline. Dalle 35 alle 50 persone saranno assunte nella nuova start-up, le quali collaboreranno con il Toyota Motor Europe e con i distributori e le concessionarie della Casa giapponese, per supportare la creazione di inediti servizi di mobilità e gestione di flotte per clienti, aziende o enti governativi. Il TCEU farà crescere la piattaforma Mobility Services di Toyota, un’ecosistema digitale attivo per portare sul mercato soluzioni di Ride Sharing, Car Sharing e Remote Delivery, oltre che per seguire le ricerche in Europa del Toyota Big Data Center. Questo il commento di Shigeki Tomoyama, Vice Presidente Esecutivo di Toyota Motor Corporation e Responsabile delle operazioni globali di Toyota Connected: "Toyota Connected Europe rappresenterà un'importante unità operativa in Europa per promuovere la strategia del brand basata sull'esclusiva Mobility Service Platform di Toyota. Una finestra sul futuro, che sfrutterà la nostra innovativa tecnologia di analisi dei dati, per regalare ai nostri clienti un'esperienza di mobilità diversificata e ancora più ricca".

L’ASSICURAZIONE PER AUTO CONNESSE

Toyota intende così affrontare le nuove frontiere dell’automotive, quali l'Intelligenza Artificiale, la guida automatizzata e i sistemi connessi. L’impegno in questo senso della Casa giapponese è guidato dal Toyota Connected (TC), la Strategic Business Unit del brand che si occupa dei servizi di Telematica, Big Data e Mobility Service Platform. Il TC, tramite Toyota Connected North America, ha siglato nuove collaborazioni commerciali con Servco Pacific, Inc e con Avis Budget Group, quella di e-Palette Alliance con Amazon, DiDi, Mazda, Pizza Hut e Uber, oltre a varie collaborazioni con compagnie di taxi nipponiche. Ha anche lavorato insieme ad Aioi Nissay Dowa Insurance Co. per sviluppare la prima assicurazione automobilistica telematica per le auto connesse, basata sul comportamento alla guida.

Autore: Francesco Bagini
Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze, eBrave S.r.l. utilizza cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy