Stelvio e Giulia ‘NRING’: Alfa omaggia il Nurburgring

19-Giu-2018  

Alfa Romeo omaggia il mitico circuito del Nurburgring, dove in passato ha conquistato mitiche vittorie e oggi macina record con i modelli di serie. 108 Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio e 108 Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio porteranno sulla carrozzeria la sigla ‘NRING’.

IL CIRCUITO

Inaugurata nel 1927 la Nordschleife è il circuito più famoso al mondo. Teatro di epiche battaglie e drammi, all’ombra dei suoi boschi si sono disputate 22 edizioni del Gran Premio di Germania di Formula 1 e persino 8 del Motomondiale. Oggi vi si corre la 1.000 km e la 24 Ore. Ma tantissime case automobilistiche scelgono ancora oggi i suoi 20,832 km di curve e saliscendi per mettere alla prova le proprie vetture.

IL QUADRIFOGLIO DELL’INFERNO VERDE

La Stelvio, la prima Suv del marchio del biscione, in versione Quadrifoglio ha subito centrato il record del suo segmento: 7’51’’, grazie a una velocità massima di 283 km/h e un’accelerazione da 0 a 100 km/h di soli 3,8 secondi. Merito del 2.9 V6 Bi-Turbo benzina da 510 CV di potenza e 600 Nm di coppia. Anche la Giulia Quadrifoglio se l’è cavata egregiamente sulla tortuosa pista tedesca. La berlina ha strappato un tempo di 7’32’’. La massima della Giulia è di 307 km/h e il passaggio 0-100 km/h avviene in 3,9 secondi.

TRATTI ‘NRING’

I tratti estetici di spicco delle 2 nuove serie speciali NRIGN sono il badge numerato nell’inserto della plancia in fibra di carbonio e l’inedita livrea Grigio Circuito. Lato tecnico, troviamo di serie i freni carbo-ceramici, i sedili sportivi Sparco con le cuciture rosse e guscio in carbonio, il pomello del cambio automatico con inserto in carbonio firmato Mopar, il volante in pelle e alcantara anch’esso con inserti in carbonio. Esternamente lo scudo anteriore e le calotte degli specchietti esterni retrovisori sono in fibra di carbonio, così come gli inserti sulle minigonne. In più sono presenti i vetri privacy, l'Adaptive Cruise Control, il pacchetto audio premium Harman Kardon, il sistema di infotainment Alfa Connect 3D Nav con schermo da 8,8", Apple CarPlay e Android Auto e DAB. Sulla Giulia debutta anche il tetto in carbonio a vista, mentre sulla Stelvio il tetto panoramico apribile elettricamente. Per entrambe, tappetini dedicati con logo rosso.

INTELLIGENTI E GREEN

La Stelvio Quadrifoglio è l’unica ad unire al propulsore 2.9 V6 Bi-Turbo 2.9 V6 Bi-Turbo la trazione integrale Q4 Stelvio. In più l’unità di controllo Alfa Chassis Domain Control gestisce tutta l’elettronica di bordo. Il ‘cervello’ elettronico controlla in contemporanea la trazione integrale Q4, il sistema Alfa Active Torque Vectoring (il quale permette di controllare separatamente la coppia per ciascuna ruota), le sospensioni attive Alfa Active Suspension, l'ESC e il selettore Alfa DNA Pro con funzione Race. Il cambio ZF è a 8 rapporti e automatico, capace di cambiate in soli 150 millisecondi ma anche di adattarsi alla guida in città riducendo le emissioni e i consumi. A tal proposito grazie al sistema di disattivazione dei cilindri a controllo elettronico e alla funzione sailing, sia la Stelvio che la Giulia rivelano un’insospettabile anima green.

UNA BRAND EXPERIENCE DA SOGNO

I 216 fortunati che acquisteranno una delle 2 versioni NRING godranno di una brand experience incredibile. Innanzitutto i nuovi clienti riceveranno un modellino in scala 1:18, numerato anch’esso, della propria vettura. Il welcome kit alla consegna dell’auto è ricco: guanti racing e giubbotto tecnico personalizzati e firmati Sparco, borsone sportivo della collezione Pattern Alfa Romeo, gemelli ‘Quadrifoglio’ e originali calzature realizzate da Car Shoe. Una volta ricevuta l’auto e l’abbigliamento consono i possessori delle Alfa NRING potranno vivere un’esperienza di guida unica, là da dove tutto ha avuto origine: un corso di guida sportiva al Nurburgring. Inoltre per questa serie speciale, FCA Heritage rilascerà una specifica Certificazione di Autenticità. Vale a dire un documento, di solito assegnato alle vetture storiche, che attesta l'esclusività delle NRIGN, considerate Instant Classic, cioé auto 'nate classiche'.

Autore: Francesco Bagini
Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze, eBrave S.r.l. utilizza cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy