Alla kermesse tedesca debutta l’hypercar ibrida di Porsche: la 918 Spyder. Un evento importante per il marchio – proprio come fu importante il debutto della 911 50 anni fa – che rappresenta una nuova era nella costruzione delle vetture sportive del brand. Accanto a lei saranno presenti la 911 50 Years Edition, edizione speciale realizzata per celebrare i 50 anni della 911, e la nuova 911 Turbo.


918 Spyder

887 CV, 0-100 km/h in 2,8 secondi e percorrenze dichiarate comprese tra i 30 e i 33 km/l. Numeri che da soli non sono i grado di raccontare la 918 Spyder, ma che aiutano a rendere l’idea della straordinarietà della vettura in questione. Una supersportiva dotata di un sistema di propulsione ibrido plug-in ad altissime prestazioni progettata in sinergia tra gli specialisti della produzione in serie e quelli dedicati allo sviluppo delle Porsche da corsa, un prodotto che si prospetta come un punto di riferimento per la produzione futura e un oggetto del desiderio per pochissimi fortunati.


911 50 Years Edition

La versione celebrativa dei 50 anni di Porsche 911 è basata sulla best seller 911 Carrera S, modificata per l’occasione con una serie di citazioni estetiche riprese dalle prime versioni della 911. Inoltre la 911 50 Years Edition ha la carrozzeria più larga di 44 mm rispetto alla Carrera S, l’impianto di scarico sportivo e il sistema PASM di serie.


911 Turbo

Anche la 911 Turbo festeggia una data importante: da quando al Salone di Francoforte del 1973 è stata presentata la prima versione sovralimentata della 911 sono passati esattamente 40 anni. Il nuovo modello della serie 991 rappresenta l’ultima evoluzione in termini di tecnologia e prestazioni: asse posteriore sterzante attivo, sistema di compensazione attiva del rollio PDCC, aerodinamica adattiva, nuovo sistema di trazione integrale PTM, impianto frenante in ceramica PCCB (di serie sulla Turbo S) e motore boxer 6 cilindri con due turbine a geometria variabile. La potenza è di 520 Cv per la 911 Turbo e di 560 CV per la 911 Turbo S, quest’ultima  in grado di completare un giro completo sulla Nordschleife den Nürburgring in 7 minuti e 27 secondi con pneumatici di serie.