Renault Espace Esprit Alpine, la grossa SUV veste sportivo

22-Mar-2024  
  • Renault Espace Esprit Alpine
  • Renault Espace Esprit Alpine foto
  • Renault Espace Esprit Alpine posteriore
  • Renault Espace Esprit Alpine immagine
  • Renault Espace Esprit Alpine profilo
  • Renault Espace Esprit Alpine badge laterale
  • Renault Espace Esprit Alpine poggiatesta reali
  • Renault Espace Esprit Alpine abitacolo
  • Renault Espace Esprit Alpine strumentazione
  • Renault Espace Esprit Alpine tunnel centrale
DS 4

La Renault Espace è sempre stata una monovolume pratica, spaziosa e incredibilmente cool, almeno fino a che le Sport Utility non sono diventate una tendenza in tutto il mondo. Ecco, dunque, che Renault lancia la prima Espace in formato SUV.

INDICE
Come si presenta
Come va: la prova della Espace E-Tech Esprit Alpine
A chi si rivolge
Il prezzo della Renault Espace E-Tech Esprit Alpine
Le alternative
Punti di forza
Punti di debolezza

Sono trascorsi quarant’anni da quando la Renault Espace ha fatto conoscere al mondo il concetto di monovolume: una categoria quasi estinta a causa dell'ascesa delle SUV; eppure l’Espace continua la sua carriera, anche se ha cambiato forma diventando, per capirci, una versione più lunga della Renault Austral (+21 centimetri, per un totale di 4,72 metri) con la quale condivide la piattaforma CMF-CD.

Allo stesso tempo l’Espace è più corta di 14 centimetri rispetto al modello precedente, ed è anche più leggera di 215 kg. L’abitacolo è estremamente versatile e spazioso in rapporto alle dimensioni esterne, anche se la terza fila di sedili non è ampia, né l’accesso risulta agevole come sulle prime generazioni. In compenso è migliore di quello dell’ultima versione che era anche più lunga.

Questo aspetto è sorprendente, e dimostra che sfruttando bene lo spazio una SUV può essere migliore di una monovolume. 

È disponibile con cinque o sette posti, il divano centrale è scorrevole, e tutti i sedili possono ripiegarsi sul pavimento per ricavare un abitacolo enorme con una capienza di oltre 1.800 litri. 

Il look dell’Espace Esprit Alpine ha un carattere sportivo grazie a una serie di elementi specifici come la calandra a scacchiera, i cerchi in lega da 20 pollici “Daytona”, le barre portatutto nere satinate, le cornici dei vetri in nero lucido, i sedili in tessuto e Alcantara con impunture blu e poggiatesta con ricamo “Alpine”, e la pedaliera in alluminio. Di grande impatto sulla guida il sistema 4Control, presente sulla Esprit Alpine e sulla Iconic.

L’abitacolo è ben rifinito, e il sistema multimediale Open R-Link con schermo verticale da 12 pollici contribuisce a innalzare la qualità di utilizzo. È tra i pochi ad avere i servizi di Google integrati (oltre a Tesla e un numero esiguo di altri costruttori) tra cui la ludica app SongPop per giocare con i quiz musicali durante i viaggi in compagnia (fino a un massimo di cinque giocatori). Ovviamente è compatibile con Adroid Auto e Apple CarPlay, utili, ad esempio, per ascoltare Spotify ma non più indispensabili per navigare con l’eccellente Google Maps.

Senza ombra di dubbio l’ultima generazione di Renault Espace è la più piacevole quando ci si mette al volante. Resta una SUV da 4,7 metri, eppure la dieta dimagrante e il sistema 4Control la rendono nettamente più agile, specie nel misto stretto e in città.

Il 4Control è il sistema a quattro ruote sterzanti di Renault: alle basse velocità le ruote posteriori girano dalla parte opposta a quelle anteriori migliorando l’agilità, mentre alle alte velocità ruotano nello stesso senso migliorando la stabilità.

Nei tornanti sembra di essere al volante di un’auto ben più corta, specie se si imposta la modalità di guida Sport in cui le ruote posteriori raggiungono il massimo grado di rotazione. 

Lo confermano anche i dati: il raggio di sterzata passa da 11,6 a 10,4 metri, pari a quello di una Renault Clio. Volendo è possibile selezionare la modalità “Perso” in cui impostare manualmente i parametri della vettura, tra cui 13 setting del sistema 4Control.

Renault è stata tra le prime Case automobilistiche europee a bandire il diesel anche su modelli di grande stazza in favore di un motore full-hybrid, fortunatamente efficiente anche fuori dai percorsi cittadini. Il sistema è formato da un 1.2 3 cilindri turbo, che quando si mette in modo si fa sentire con la sua tipica rombosità da 3 cilindri, per una potenza complessiva di 200 Cv.

La piccola batteria recupera energia nelle fasi di rallentamento, dunque la gestione è semplice come quella di una vettura 100% termica. Con consumi, però, davvero bassi: in media, tra città e strade statali, si percorrono tra i 16 e i 18 km/l, mentre in autostrada a velocità da limite la media è compresa tra i 13 e i 15 km/l. Il valore dichiarato nel ciclo misto WLTP è di 20,8 km/l (21,3 per l’allestimento Techno). 

La partenza avviene sempre in elettrico, dunque l’accelerazione è brillante, mentre in ripresa bisogna fare i conti con un cambio talvolta lento nella risposta. Le prestazioni, in ogni caso, sono soddisfacenti: 0-100 km/h in 8,8 secondi e 175 km/h di velocità massima.

A chi cerca una SUV a 7 posti - o anche a 5 posti - con tanto spazio e una buona maneggevolezza alla guida. I consumi bassi e il motore full-hybrid che non richiede sacrifici nella gestione (come le plug-in ricaricabili alla spina) la rende adatta quasi a tutti. Solo i grandi viaggiatori da autostrada devono guardare altrove in cerca di un diesel.

Il listino prezzi è di 46.500 euro, che sale a 48.500 euro per la più lussuosa Iconic e scende a 43.700 euro per la entry level Tecno, che comunque vanta una buona dotazione di serie.

Le concorrenti full-hybrid sono la Honda CR-V Hybrid da 184 Cv, la Toyota Rav4 2.5 HV CVT da 218 Cv, la Lexus NX Hybrid da 243 Cv, la Nissan X-Trail 1.-5 HEV da 213 Cv  e, salendo di dimensioni, la Hyundai Santa Fe 1.6 T-GDI HEV da 230 Cv.

  • Spazi ben sfruttati e divano scorrevole
  • Maneggevolezza con il sistema 4Control
  • Sistema multimediale con Google
  • Consumi bassi in rapporto a stazza e prestazioni

  • Il rombo del 3 cilindri è discreto ma non certo nobile
  • Manca una versione diesel per i (pochi) globtrotter da autostrada
Autore: Michele Neri

Scheda tecnica
Renault Espace 1.2 esprit Alpine E-Tech full hybrid 200

Prestazioni

0-100 8.8 s
Velocità 175 km/h

Consumi

Consumo combinato 20.8 km/l
Consumo extraurbano n.d.
Consumo urbano n.d.
Co2 109 g/km

Motore

Alimentazione full hybrid benzina
Tipo di motore ibrido
Cilindrata 1199 cm3
KW / Cavalli 147 kW / 200 CV
Cilindri 3
Coppia max 205 Nm @ 1750 RPM

Trasmissione

Trazione anteriore
Cambio automatico
Numero marce 6

Dimensioni

lunghezza 472,2 cm
Larghezza 184,3 cm
Altezza 164,5 cm
Peso a vuoto 1588 kg
Passo 273,8 cm
Porte 5
Posti 7
Serbatoio 55 l
Bagagliaio 159 / 1714 l

Prezzo

prezzo 46.500 €