Nuova Kia Rio, prima prova dell’utilitaria coreana

20-Feb-2017  
  • Nuova Kia Rio
  • Nuova Kia Rio 2
  • Nuova Kia Rio 3
  • Nuova Kia Rio 4
  • Nuova Kia Rio 5
  • Nuova Kia Rio 6
  • Nuova Kia Rio 7
  • Nuova Kia Rio 8
  • Nuova Kia Rio 9
  • Nuova Kia Rio interni
  • Nuova Kia Rio abitacolo

Il segmento delle utilitarie è uno dei più competitivi, e in Italia è anche il più importante: occupa una quota di mercato del 40%. Kia rinnova la sua utilitaria, la Rio. L’unica della sua categoria a offrire la frenata d’emergenza con riconoscimento dei pedoni. E ancora, l’unica a potersi fregiare di una garanzia di 7 anni fino a 150.000 km.
 


IL DESIGN PRIMA DI TUTTO

Il rapporto qualità/prezzo, lo spazio a bordo, il bagagliaio. Elementi più o meno importanti, ovviamente in base alle esigenze di ciascuno. Tutti (o quasi), però, acquistano anche con il cuore. Che si tratti di un telefono, di un paio di occhiali, di una t-shirt. A maggior ragione quando si tratta di scegliere un’automobile. Forse non ne siamo sempre consapevoli, ma vi è alcun dubbio: anche l’occhio vuole la sua parte.

Con le sue linee tese e scolpite, la nuova Kia Rio è più personale e ammiccante che mai. Pronta a conquistare un target di giovani automobilisti e di “giovani dentro”, per citare le parole della campagna di Kia per il lancio della Rio. Vi piace aggressiva? Con il Design Pack disponibile in sovrapprezzo (500 euro) sulla Cool ci sono i cerchi da 17 pollici e i fari posteriori a LED.

Come su tutte le Kia di ultima generazione, il frontale della nuova Rio si caratterizza per la griglia a “naso di tigre” (vedi Kia Sportage), che ritroviamo in una variante più sottile, estesa fino ai nuovi gruppi ottici con luci diurne a LED.
 

PIÙ STILE, PIÙ SPAZIO

L’attenzione per l’estetica non riguarda solo il “guscio” dell’auto, anche l’abitacolo (dove trascorriamo parecchio tempo) ha la sua importanza. Il salto di qualità che ho riscontrato negli interni della nuova Kia Rio è notevole: la plancia è più pulita, più razionale, di qualità migliore.

Le plastiche sono dure - qualche utilitaria di categoria premium sfoggia materiali morbidi al tatto -, e i pannelli delle portiere hanno un aspetto un po’ economico, ma la disposizione dei comandi e il design della plancia li trovo riusciti. 

Il sistema multimediale (optional o di serie in base all'allestimento) della nuova Kia Rio si interfaccia con uno schermo da 5 pollici. Se non dovesse bastare, è disponibile anche uno schermo più grande  da 7 pollici con navigatore GPS e telecamera posteriore per la retromarcia.

Oltre allo stile degli interni, migliora anche lo spazio per i passeggeri. Le dimensioni cresciute di 1,5 cm in lunghezza si fanno sentire in termini di abitabilità, buona anche sui sedili posteriori, a cui si aggiunge un bagagliaio con capienza di 325 litri. Da notare che l’uscita USB - indispensabile per ricaricare i nostri sollecitati smartphone -  sia a disposizione anche per i passeggeri posteriori.


KIA RIO 1.0 T-GDI, IMPRESSIONI DI GUIDA

Dopo pochi chilometri alla guida della nuova Kia Rio mi rendo conto che l’utilitaria coreana è più matura. È facile trovare la posizione di guida giusta grazie alle ampie regolazioni del sedile (a scatti per quanto riguarda lo schienale) e del volante. È spaziosa, ben insonorizzata, e anche discretamente briosa con l’1.0 3 cilindri turbo da 100 CV. 

Un motore che ho trovato azzeccato per un uso prevalente in città e fuori città per la coppia ben spalmata su tutto l’arco dei giri (171 Nm costanti da 1.500 a 4.000 giri) che consente di riprendere bene nelle marce alte, e per la frizione morbida che non affatica nemmeno nel tira e molla delle ore di punta.

Tra le curve dei colli bolognesi si è rivelata confortevole, capace di assorbire le irregolarità dell'asfalto, ma anche molto stabile e ben salda a terra. Il motore dà il meglio di sé ai bassi e medi regimi, nel senso che non si rivela grintoso nella parte alta del contagiri, ma non è e non vuole essere una versione dal tono sportivo. In primavera arriverà anche la più brillante variante da 120 CV della Kia Rio 1.0 T-GDI.
 

MOTORI, ALLESTIMENTI E PREZZI DELLA NUOVA KIA RIO

La gamma della nuova Kia Rio si articola in due versioni a benzina, 1.2 MPi 4 cilindri da 84 CV (entry level in termini di prezzo e di potenza) e 1.0 T-GDI 3 cilindri turbo da 100 CV (in primavera anche da 120 CV), e in una versione diesel 1.4 CRDi proposta in due potenze di 75 e 90 CV. Più avanti arriverà anche la versione a GPL.

Tre gli allestimenti proposti: si parte dal City, dedicato esclusivamente alla Rio 1.2 MPi 84 CV, e si passa all’intermedio Active e al top di gamma Cool. l pacchetto di sicurezza Adas Pack è di serie sulla Kia Rio Cool e costa 800 euro sugli altri allestimenti; include il sistema di assistenza alla frenata d'emergenza con rilevamento pedoni (AEB), il Supervision Cluster con schermo 3,5 pollici - Sistema di avviso superamento carreggiata (LDWS) - e il Cruise Control con Speed Limiter.
 

I PREZZI DELLA KIA RIO E LE PROMOZIONI

I prezzi di listino della nuova Kia Rio partono da 13.100 euro per la 1.2 da 84 CV, 14.600 per la 1.0 T-GDI, 15.600 per la diesel da 75 CV e 18.100 per la diesel da 90 CV.

La promozione per il lancio commerciale, valida fino alla fine di marzo 2017, prevede uno sconto di 2.200 euro su tutta la gamma. In più, sull’allestimento Cool viene offerto in omaggio il Techno Pack (valore 1.000 euro) che prevede chiave elettronica e schermo da 7 pollici con navigatore GPS.

Autore: Michele Neri
Fiat 500 elettrica