Dacia Sandero Stepway GPL Extreme, l’utilitaria a gas economica

29-Gen-2024  
  • Dacia Sandero Stepway GPL Extreme verde
  • Dacia Sandero Stepway GPL Extreme immagine
  • Dacia Sandero Stepway GPL Extreme foto
  • Dacia Sandero Stepway GPL Extreme verde immagine
  • Dacia Sandero Stepway GPL Extreme test drive
  • Dacia Sandero Stepway GPL Extreme bocchette
  • Dacia Sandero Stepway GPL Extreme abitacolo
  • Dacia Sandero Stepway GPL Extreme inserti rame interni
  • Dacia Sandero Stepway GPL Extreme sedili rivestimenti
  • Dacia Sandero Stepway GPL Extreme interni
  • Dacia Sandero Stepway GPL Extreme strumentazione
  • Dacia Sandero Stepway GPL Extreme leva cambio manuale
Citroën C4 X

La Dacia Sandero GPL è una delle poche utilitarie bi-fuel sul mercato. Si tratta, però, di un’interessante alternativa ai sistemi ibridi, sia in termini economici sia ecologici.

INDICE
Come si presenta la Sandero Stepway GPL Extreme
Benzina o GPL? Differenza di prezzo minima
Come va: la Dacia Sandero Stepway GPL su strada
Il prezzo della Sandero GPL e le concorrenti
Punti di forza
Punti di debolezza

Nel corso del 2024 arriverà la quarta generazione Dacia Sandero: deve ancora essere svelata, dunque non ci sono foto ufficiali, ma ci aspettiamo un look con elementi della nuovissima Dacia Duster 2024.

La terza generazione, in ogni caso, è ancora attuale e piacevole in termini di design. Soprattutto nella versione Stepway, crossoverizzata con protezioni in plastica grezza e assetto rialzato.

L’allestimento Extreme della Dacia Sandero Stepway è quello top di gamma, contraddistinto dalla ricca dotazione di serie e da un’estetica caratterizzata da adesivi laterali topografici, molti dettagli di color rame (tra cui i retrovisori esterni, i badge “Stepway” sulle barre tetto, e profili dei fendinebbia), e i cerchi neri in lega da 16 pollici con il logo Dacia in color rame sul coprimozzo.

L’abitacolo è impreziosito dai rivestimenti “Extreme” lavabili, con cuciture di color rame, presente anche sui rivestimenti portiere, bocchette d’aerazione e pomello del cambio, e logo Dacia in rilievo. E poi l’equipaggiamento di serie è completo: tra le altre cose troviamo il climatizzatore automatico, la telecamera posteriore, la chiave elettronica Keyless entry, e il sistema multimediale con schermo da 8 pollici con supporto Android Auto e Apple CarPlay via cavo.

Passiamo all’alimentazione GPL, tanto amata dai clienti Dacia. Il motivo? La differenza di prezzo di appena 750 euro rispetto alla versione a benzina - circa la metà delle concorrenti - si recupera rapidamente.  

Il risparmio sui costi di percorrenza è notevole. Nonostante la resa inferiore, dunque consumi più alti poiché il gas propano ha meno potere calorifero rispetto alla verde, alla pompa costa la metà.

Nel ciclo WLTP, per intenderci, la percorrenza è di 14,9 km/l vs 20 km/l.

L’altro aspetto non riguarda il portafogli ma il pianeta e la nostra salute. Il GPL emette circa il 10% in meno di CO2, a vantaggio dell’ambiente. Ma soprattutto ha emissioni più basse di sostanze dannose per l’uomo: PM2.5 inferiori di circa il 10%, e di NOx inferiori del 50% rispetto ai motori a benzina e del 95% rispetto a quelli diesel.

In termini di piacere di guida nulla cambia con la versione a benzina. Il piccolo 1.0 3 cilindri turbo eroga ben 101 Cv a gas e 81 Cv nella versione a benzina, dunque le prestazioni sono analoghe. Anzi, sulla carta addirittura superiore per la bi-fuel.

I 170 Nm di coppia massima disponibili fin dai 2.000 giri assicurano un buono spunto e la giusta dose di spinta anche in autostrada con la sesta marcia inserita.

L’erogazione non è fluida e il rumore del 3 cilindri non è dei più discreti, soprattutto in autostrada, ma tutto sommato si viaggia bene.

I consumi reali segnalati dal computer di bordo mostrano percorrenze di circa 13 km/l in città, poco meno in autostrada, e tra i 15 e i 17 km/l sulle strade extraurbane. Valori nella media per auto a GPL, ma considerando il prezzo contenuto del gas è come farne il doppio a benzina. Il risparmio è subito evidente.

Il serbatoio del GPL da 50 litri nominali e 40 effettivi, dunque, regala un’autonomia a gas da un minimo di 400 km guidando in modo sconsiderato nel traffico cittadino a oltre 600 km se si percorrono strade statali. Se si aggiunge il serbatoio della benzina da 50 litri, l’autonomia complessiva è immensa.

Come sempre quando si parla di Dacia, il rapporto qualità prezzo è notevole. Con 17.900 euro ci si parcheggia in garage la Dacia Sandero top di gamma con impianto GPL.

Le concorrenti sono la Renault Clio GPL da 101 Cv con la quale condivide il motore, in listino a partire da 18.750 euro, e la Hyundai i20 1.2 GPL da 82 Cv in listino a partire da 21.300 euro.

  • Estetica piacevole
  • Dotazione ricca
  • Rapporto qualità/prezzo
  • Gap di prezzo contenuto per la versione GPL

  • Finiture spartane
  • Erogazione poco fluida
  • Rumorosità alle velocità autostradali
Autore: Michele Neri

Scheda tecnica
Dacia Nuova Sandero Stepway 1.0 TCe ECO-G STEPWAY EXTREME

Prestazioni

0-100 11.9 s
Velocità 177 km/h

Consumi

Consumo combinato 13.5 km/l
Consumo extraurbano n.d.
Consumo urbano n.d.
Co2 115 g/km

Motore

Alimentazione GPL
Tipo di motore combustione
Cilindrata 999 cm3
KW / Cavalli 74 kW / 101 CV
Cilindri 3
Coppia max 170 Nm @ 2000 RPM

Trasmissione

Trazione anteriore
Cambio manuale
Numero marce 6

Dimensioni

lunghezza 409,9 cm
Larghezza 184,8 cm
Altezza 158,7 cm
Peso a vuoto 1154 kg
Passo 260,4 cm
Porte 5
Posti 5
Serbatoio 82 l
Bagagliaio 328 / 1108 l

Prezzo

prezzo 17.900 €