Carta di circolazione auto: legenda, cosa serve e casi comuni

09-Ott-2021  

La carta di circolazione è un documento identificativo dell’auto senza il quale non si può circolare.
La carta di circolazione viene rilasciata dalla Motorizzazione civile al momento dell’immatricolazione di un nuovo veicolo.

INDICE
La legenda 
Aggiornamento della carta circolazione
Sanzioni per chi circola senza attestato di circolazione
Cosa fare in caso di smarrimento 
Quanto costa un duplicato ?
Permesso di circolazione provvisorio

È costituita da 8 facciate, 6 principali, che riportano una serie di info che andiamo a vedere di seguito.

Pagina 1 

A) Numero di immatricolazione

B) Data di Prima immatricolazione del veicolo

C.2.1) Cognome del proprietario

C.2.2) Nome del proprietario, data e luogo di nascita

C.2.3) Indirizzo nello Stato membro di immatricolazione alla data di rilascio del documento

C.3) Persona fisica o giuridica che può disporre del veicolo ad un titolo diverso da quello del proprietario.
Va poi inserito il cognome di questa persona, il nome, il luogo, la data di nascita e l’indirizzo della residenza in cui si trova alla data di immatricolazione del veicolo

 

 

Pagina 2 

D.1) Marca del veicolo

D.2) Tipo di veicolo (variante e versione se disponibile)

D.3) Denominazione commerciale

E) Numero di identificazione del veicolo

F.1) Massa massima a carico ammissibile

F.2) Massa massima a carico ammissibile dal veicolo nello Stato membro di immatricolazione

F.3) Massa massima a carico ammissibile dell’insieme in servizio nello Stato membro di immatricolazione (kg).

G) Massa del veicolo in servizio carrozzato e munito del dispositivo di attacco per i veicoli trattori di categoria diversa dalla M1 (kg)

H) Durata di validità, se non illimitata

I) Data di immatricolazione alla quale si riferisce la carta di circolazione

J) Categoria del veicolo

J.1) Destinazione ed uso

J.2) Carrozzeria

K) Numero di omologazione del tipo (se disponibile)

L) Numero di assi

M) Interasse (mm)

N) Per i veicoli di massa superiore a 3.500 kg, ripartizione tra gli assi della massa massima a carico tecnicamente ammissibile

O) Massa massima a rimorchio tecnicamente ammissibile

O.1) Rimorchio frenato (kg)

O.2) Rimorchio non frenato (kg)

P.1) Cilindrata (cm3)

P.2) Potenza netta massima (kw) (se disponibile)

P.3) Tipo di combustibile o alimentazione

P.4) Regime nominale

P.5) Numero di identificazione del motore / tipo di motore

Q) Rapporto potenza/massa in kw/kg (solo per i motocicli)

R) Colore del veicolo

S.1) Numero di posti a sedere, compreso quello del conducente

S.2) Numero di posti in piedi (se del caso)

T) Velocità massima (km/h)

U.1) Livello sonoro veicolo fermo

U.2) Livello sonoro regime del motore

U.3) Livello sonoro veicolo in marcia

V.1) emissioni CO

V.2) Emissioni HC

V.3) Emissioni Nox

V.4) Emissioni HC + Nox

V.5) Particolato per motori diesel

V.6) Coefficiente di assortimento corretto per motori diesel

V.7) CO2

V.8) Consumo di combustibile in ciclo misto

V.9) Indicazione della classe ambientale di omologazione CE

W) Capacità del serbatoio o dei serbatoi di carburante

Pagina 

la pagina 3 (come vedete dalla foto di seguito) non è costruita con codici.

Sono riportate alcune informazioni del veicolo quali le misure, il tipo di cambio, la misura degli pneumatici, la massa a vuoto del veicolo, i dati relativi al consumo.

pagina 4 

La pagina 4 riporta solamente il numero di immatricolazione del veicolo.

Pagina 5 

La prima pagina sul retro , riporta una legenda dettagliata di come devono essere riportati i diversi codici

 

Pagina 6 carta di circolazione

Il foglio 6 della carta di circolazione raccoglie i tagliandi con le date di revisione dell’auto.

 

I fogli 7 e 8 della carta di circolazione sono generalmente vuoti, e servono per inserire altri eventuali tagliandi delle revisioni.

In questo caso bisogna distinguere l’aggiornamento della carta di circolazione per passaggio di proprietà da quello di cambio di residenza del proprietario.

Passaggio di proprietà

Per richiedere un aggiornamento della Carta di Circolazione per passaggio di proprietà occorre presentare la domanda, su apposito modello (TT 2119), presso uno STA (Sportello Telematico dell'Automobilista), compilato e sottoscritto secondo le modalità indicate.

La richiesta di aggiornamento deve essere inoltre inviata entro 60 giorni dall'atto notarile autenticato o dalla sentenza, accertata in giudizio, che attesti il trasferimento di proprietà.

Oltre al modulo compilato, bisogna allegare la seguente documentazione:

  • Attestazione del versamento di 10,20 euro sul c.c.p. 9001 intestato al Dipartimento Trasporti Terrestri (casi particolari per Valle D’Aosta e provincia autonoma di Trento);
  • Attestazione di versamento di 16,00 euro sul c.c.p. 4028 intestato al Dipartimento Trasporti Terrestri;
  • Attestazione di versamento sul c.c.p. 25202003 intestato a ACI Automobile Club d'Italia Economato Generale servizi di tesoreria via Marsala 8, 00185 Roma.
    L'importo, può variare in base alla provincia di residenza dell'intestatario della carta di circolazione, alle caratteristiche tecniche del veicolo e dei KW;
  • Carta di Circolazione in originale più fotocopia integrale;
  • Certificato di Proprietà in originale con atto di vendita autenticato;
  • N. 3 fotocopie di un documento d'identità in corso di validità più fotocopia del Codice Fiscale dell'acquirente;
  • Una fotocopia di un documento d'identità in corso di validità ed una fotocopia del Codice Fiscale del venditore;
  • Nel caso di società: autocertificazione, indicando il numero di iscrizione alla Camera di Commercio;

In seguito alla consegna del modulo e della documentazione verranno rilasciati contestualmente la nuova carta di circolazione e il certificato di proprietà.

Cambio di residenza

Più semplice il procedimento per aggiornare il cambio di residenza sul documento di circolazione del veicolo.
Basta infatti rivolgersi all’ufficio preposto del comune, che aggiornerà gratuitamente la carta di circolazione con la nuova residenza a seguito della seguente documentazione riportata dall’interessato:

  • Documento di identità/riconoscimento
  • Estremi della patente e della targa del veicolo
  • Modulo di richiesta in distribuzione presso il comune che va conservato insieme ai documenti di circolazione, per gli eventuali controlli stradali fino all'arrivo per posta a casa del tagliando di aggiornamento della carta di circolazione. 

L’ufficio del comune comunica poi il cambio di residenza all'ufficio provinciale della Motorizzazione Civile, la quale aggiorna l’Archivio Nazionale dei Veicoli e trasmette telematicamente al PRA i dati della nuova residenza.
Il PRA provvederà d’ufficio all’aggiornamento del proprio archivio.

Le sanzioni per chi circola senza carta di circolazione, sono normate dall’articolo 180 del codice della strada, che dice che Chiunque violi le disposizioni del suddetto articolo è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma che va da € 42 a € 173 ( da € 26 a € 102 per i ciclomotori).

Nel caso di smarrimento o furto della carta di circolazione bisogna sporgere denuncia presso la Polizia o i Carabinieri entro 48 ore, in seguito partirà il processo per avere un duplicato.

Il costo del duplicato è di 10,20 euro da versare su conto corrente postale.
Tuttavia, se i dati anagrafici riportati sulla carta non sono quelli del proprietario, il duplicato della carta di circolazione per smarrimento avrà un costo di 32 euro.

Alcune volte è possibile ottenere un permesso provvisorio per la circolazione (soprattutto nel caso in cui la carta di circolazione non possa essere rilasciata insieme alla targa del veicolo).
In questo caso, la Motorizzazione civile provvede a rilasciare una carta di circolazione provvisoria della validità massima di 90 giorni.

Autore: Dario Rabozzi
Alfa Romeo Giulia vs Stelvio