Suzuki Jimny, finalista del World Urban Car e Car Design

14-Mar-2019  

Il prossimo 17 aprile, in occasione del New York International Auto Show, la Suzuki Jimny potrebbe aggiudicarsi il titolo di World Urban Car e World Car Design 2019. È il 3° anno consecutivo che la Casa di Hamamatsu si classifica nella ‘top 3’ di queste categorie con una delle sue vetture.

IN FINALE PER LA TERZA VOLTA

La nuova generazione del celebre ‘suzukino’ ha superato il primo e il secondo turno di votazioni per partecipare alla fase finale del World Urban Car 2019 e del World Car Design 2019. La Jimny è tra le prime 3 della classe. Al prossimo Salone Automobilistico Internazionale di New York verrà decretata l’auto vincitrice. Nelle ultime 2 stagioni il marchio giapponese è stato l’unico a mettere piede nella ‘top 3’ della World Urban Car 2019 grazie alla Suzuki Ignis e alla Suzuki Swift, rispettivamente finaliste nel 2017 e nel 2018. Ora è arrivata la 3^ nomination e la prima nella categoria World Car Design.

CITAZIONI DELLE ANTENATE

Suzuki Jimny esprime la propria bellezza, attraverso i decenni, grazie a un design semplice e razionale. La sua proverbiale carrozzeria squadrata permette inoltre di avere sempre un’esatta percezione degli ingombri del veicolo. Il conducente ‘a occhio’ riesce a districarsi nello stretto, aiutato anche dal ridotto raggio di sterzata. La nuova Jimny però non è una vettura spartana. Il look è attraente: nuova gamma colori, tagli netti delle lamiere, parabrezza verticale e fari tondi a LED. Questi ultimi sono un chiaro riferimento alle prime generazioni della Jimny.

LUNGHEZZA E ANGOLI

La lunghezza della Suzuki Jimny è pari a 3.645 mm. Elevata è l’altezza da terra mentre gli sbalzi sono ridotti. L’angolo d’attacco è di 37°, quello d’uscita di 49° mentre quello di dosso è di 28°. Queste misure rendono il ‘suzukino’, ancora una volta, imbattibile nella guida in fuoristrada e negli spazi stretti.

NON SOLO ROBUSTA

A bordo tutti i comandi sono robusti e possono essere facilmente utilizzati anche in inverno o sul lavoro, magari quando si indossano i guanti. L’abitacolo è essenziale, ma ciò non significa che i dettagli non siano curati. Ogni componente è realizzato con materiali di qualità; questo permette anche un’affidabilità nel tempo. Abbattendo lo schienale posteriore frazionato si può aumentare il volume del bagagliaio fino a 830 litri. Il retro dei sedili posteriori e il vano di carico sono rivestiti in plastica, per facilitarne la pulizia e aumentarne la resistenza.

TRAZIONE ‘4WD ALLGRIP PRO’

Dal punto di vista tecnico va sottolineata la robustezza del telaio a traliccio e le sospensioni ad assale rigido. La Jimny è dotata della trazione integrale 4WD Allgrip Pro, capace di passare dalla configurazione 4x2 a quella 4x4 con marce ridotte. Altre caratteristiche che rendono inarrestabile il ‘suzukino’ sono il controllo di trazione LSD, il peso limitato e il motore 1.5 benzina da 103 CV.

Autore: Francesco Bagini

Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze, eBrave S.r.l. utilizza cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy