Smart Fortwo EQ e Forfour EQ: da oggi solo elettriche

26-Ott-2019  
  • Smart Fortwo EQ grigia

Quasi destinata a diventare elettrica: la piccola Smart, in versione Fortwo EQ e Forfour EQ, è la prima auto ad abbandonare completamente il motore termico, e vista la sua natura da citycar, sembrava un destino inevitabile. Certo, a chi utilizzava la piccola Smart per gli spostamenti extraurbani non piacerà molto la notizia, ma chi la utilizza nella giungla urbana quotidianamente potrà trarne sicuramente dei vantaggi.

LOOK NUOVO, VITA NUOVA

Rinnovate nel look, le Smart Fortwo e Forfour EQ si presentano identiche nelle dimensioni, ma dietro ora ci sono gruppi ottici a LED con forma ad “x” e un frontale nuovo, con un griglia diversa e la scritta ”Smart” al posto del simbolo.

La Smart cambiano anche dentro, dove salta all’occhio il nuovo schermo sistema multimediale da 8 pollici compatibile con Apple CarPlay e Android Auto. Ci sono poi tante nuove personalizzazioni, come piace ai clienti Smart, tra cui nuovi cerchi in lega (anche da 15" a 4 razze e da 16" a 4 doppie razze in lega leggera), nuovi colori per gli interni, nuovi tessuti, e 4 cuciture diverse da abbinare. Insomma, anche elettrica la Smart rimane un abitino da cucire su misura.

POTENZA E AUTONOMIA

La parte interessante delle nuove Smart Fortwo e Forfour EQ riguarda l’unica, 100% elettrica, motorizzazione. Questo perché il motore elettrico eroga 82 Cv e 160 Nm di coppia, e, come sapete, i Cv elettrici sono più cattivi di quelli “vapore”. Nello 0-60 km/h la Smart EQ batte addirittura la Smart Brabus da 110 Cv, impiegando 4,8 secondi); la velocità massima invece è limitata a 130 km/h per limitare i consumi. Il compatto pacco batterie agli ioni di litio, composto da 96 celle, ha una capacità di 17.6 kWh. L’autonomia? Circa 160 km (ciclo NEDC): non molti, ma per chi fa il tragitto casa-ufficio sono più che sufficienti.

RICARICA

Veniamo ai tempi di ricarica, argomento delicato per quanto riguarda le auto elettriche: le opzioni sono molteplici, a seconda della struttura e del caricatore utilizzati. La percorrenza media giornaliera una Smart (diciamo 30-50 km) si ricarica in 3,5 ore a una presa di corrente da 230 V; con il caricatore di bordo da 22 kW con funzione di ricarica rapida (optional), invece, per ricaricare la batteria dal 10 all'80% bastano 40 minuti.

Con lo Smart E-GO Pack infine si può installare a casa la wallbox Smart Charging (disponibile nelle varianti 3,7 - 7,4 e 22 Kw) con garanzia di 3 anni, sopralluogo e installazione inclusi nel prezzo.

Chi “va lontano” invece troverà molto utile l’app smart EQ control, che permette di individuare le stazioni di ricarica libere in ogni città, e di registrare e pagare con la fatturazione automatica.

L’app inoltre permette di controllare a distanza lo stato dell’auto: autonomia, livello delle batterie, o anche accendere il clima da remoto (funzione molto utile quando fa molto freddo o troppo caldo).

Autore: Francesco Neri

Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze, eBrave S.r.l. utilizza cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy