Seat, a Madrid monopattini per la micromobilità urbana

04-Mag-2019  

In occasione del Mobile World Congress, Seat ha annunciato che sarà il brand guida della strategia di micromobilità urbana all’interno del Gruppo Volkswagen. Prova ne sono il lancio del monopattino Seat eXS powered by Segway, lo Smart City Congress di Barcellona e la presentazione internazionale della concept car Seat Minimó.

530 SEAT EXS POWERED BY SEGWAY A MADRID

Seat ha venduto circa 5.000 Seat eXS dal lancio avvenuto lo scorso dicembre. Il monopattino permette ora alla Casa di Barcellona di fare un ulteriore passo avanti. È stato infatti annunciato l'accordo di collaborazione strategica con la start-up per il kicksharing elettrico Ufo, attraverso Xmoba Ventures, per mettere a disposizione di Madrid 530 Seat eXS powered by Segway. Seat sta lavorando a stretto contatto con le autorità e le istituzioni pubbliche per conoscere la loro visione sulla mobilità nelle grandi città. Non a caso la collaborazione con Ufo si espande oltre Madrid e l'impegno è quello di estendere questo programma ad altre città.

RIVOLUZIONARE LA MOBILITÀ NELLE CITTÀ

Lucas Casasnovas, Direttore Product Marketing Seat, ha commentato così l’accordo: “L’eXS è il primo prodotto Seat progettato specificamente per facilitare la mobilità urbana. L'accordo siglato con Ufo conferma il nostro impegno per la micromobilità e rappresenta la nostra prima incursione nel kicksharing”. Gli ha fatto eco Mario Marín, co-fondatore e CEO di Ufo: “Ufo è nata per rivoluzionare la mobilità nelle città, rendendola più semplice, umana e sostenibile. Siamo entusiasti della collaborazione avviata con Seat perché abbiamo trovato un partner che comprende le esigenze di mobilità del futuro e che fornisce una visione totalmente allineata a quella di Ufo”.

COMPRENDERE E IDENTIFICARE I PRODOTTI DI MICROMOBILITÀ

L'accordo tra Xmoba Ventures, società indipendente di Seat che verifica, implementa e investe in nuove soluzioni di mobilità, e Ufo prevede anche che Xmoba analizzi i dati sulla mobilità e i servizi di noleggio dei monopattini. Questo per capire e approfondire le attuali conoscenze in tema di micromobilità urbana. Arantxa Alonso, Direttore esecutivo di Xmoba, ha spiegato: “Questo progetto rappresenta per Xmoba una spinta nel nostro impegno a promuovere nuove soluzioni che semplificano la mobilità nelle città. La collaborazione con Ufo ci consentirà di comprendere e identificare i prodotti di micromobilità e rappresenta un primo passo verso un nuovo modello che favorisca l’innovazione e la collaborazione”.

COME FUNZIONA IL SERVIZIO?

Il funzionamento del servizio di kicksharing è molto semplice. Attraverso la mappa offerta dalla app, basta cercare il monopattino parcheggiato più vicino alla propria posizione e sbloccarlo scansionando il codice QR. Il costo del servizio è pari a 1 euro per lo sblocco e 0,15 euro al minuto per l’utilizzo. Il pagamento viene effettuato tramite app in base al tempo di utilizzo e i monopattini devono essere parcheggiati in posti riservati per motocicli e biciclette, all’interno delle strisce segnate sulla carreggiata o sui marciapiedi.

Autore: Francesco Bagini

Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze, eBrave S.r.l. utilizza cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy