Nasce Cupra, il marchio racing di Seat

23-Feb-2018  
  • Nasce Cupra, il marchio racing di Seat 01
  • Nasce Cupra, il marchio racing di Seat 02
  • Nasce Cupra, il marchio racing di Seat 03
  • Nasce Cupra, il marchio racing di Seat 04
  • Nasce Cupra, il marchio racing di Seat 05
  • Nasce Cupra, il marchio racing di Seat 06

Cupra fa da sé. E’ di ieri la notizia che Seat darà libertà al marchio Cupra. Una nuova direzione che prenderà in carico i modelli più esclusivi e sportivi della Casa spagnola. Prestazioni, unicità e ricercatezza: ecco le parole chiave di Cupra, senza dimenticare ovviamente il motorsport, con il Mondiale TCR alle porte. In occasione della presentazione del marchio è stata svelata anche la prima auto Cupra: la Ateca. Il nuovo gruppo correrà con le proprie gambe anche nelle concessionarie delle reti Seat: in 260 sedi selezionate in tutta Europa, Cupra avrà un angolo tutto suo. In questo modo l’azienda catalana amplierà il suo bacino di utenza intercettando nuove fette di mercato. L’obiettivo è quello di raddoppiare le vendite nel giro di cinque anni, avvalendosi anche di partnership di prestigio nell’ottica di fornire un prodotto artigianale, unico e appassionante.
 

ATECA, LA PRIMA CUPRA

Il nuovo logo, un po’ tribale, richiama grinta e passione. E’ ciò che vuole trasmettere Ateca, una Suv potente ed esclusiva. Non solo un mezzo di trasporto comodo per la famiglia, Cupra Ateca ha un Dna racing. Il motore è un 2.0 TSI da 300 CVdi potenza (221 kW), con trazione integrale permanente 4Drive e un cambio DSG a 7 rapporti di nuova concezione. Basta poi dare un’occhiata alla griglia della calandra a nido d’ape per capire che abbiamo di fronte quattro ruote capaci di regalare emozioni. Così come tutti gli altri dettagli, dalle lettere del logo in alluminio, ai vari particolari in nero lucido e alla luce di benvenuto che proietta a terra il nome e il logo Cupra. Una finezza.
 

ESCLUSIVI DETTAGLI RACING

Le grandi pinze freno di colore nero, il paraurti posteriore sportivo, il logo CUPRA color rame sul bagagliaio, i quattro terminali di scarico sul bordo del diffusore posteriore e gli esclusivi cerchi in lega da 19’’ ribadiscono perché è nata Cupra. Blu Energy, Rosso Velvet, Argento Brilliant, Grigio Rodium, Nero Magic e Bianco Nevada le colorazioni disponibili. Alcantara, cuciture a vista, alluminio e nero lucido sono invece gli elementi di spicco degli interni. Numerose le dotazioni di serie che assistono nella guida il conducente: il sistema di chiusura e avviamento automatico senza chiave, il caricabatteria wireless, l’amplificatore del segnale GSM, la telecamera a 360° con vista dall’alto, il touchscreen da 8’’ per il sistema di navigazione Plus, la regolazione adattiva dell’assetto e delle sospensioni, la plancia digitale e il sistema di assistenza al parcheggio. A richiesta ovviamente esistono pacchetti che rendono ancor più corsaiola la nuova Suv: in questo modo sono garantiti i 245 Km/h di massima e i 5,4 secondi nel passare da 0 a 100 Km/h.
 

TCR & R ST

Il WTCR è alle porte. La tradizione di successo nel Mondiale Turismo di Seat non può che fare da trampolino di lancio per Cupra. Cupra TCR sarà al via del campionato con la colorazione ufficiale ramata. Oltre alla presentazione della nuova Suv è stata lanciata anche l’edizione speciale della Leon, la Leon Cupra R ST. Vettura che sfilerà nell’imminente Salone dell’Automobile di Ginevra e nelle concessionarie Cupra entro fine anno. Con un motore 2.0 TSI da 300 CV, trazione 4Drive, cambio DSG e diversi upgrade aerodinamici, rielabora completamente il modello originario di Seat. Con quel tocco di rame, nei dettagli e negli interni, che ormai il pubblico ha già imparato a riconoscere.

Autore: Francesco Bagini
Jeep Renegade e Compass ibride