Salone di Torino - Parco Valentino 2019: la presentazione

09-Mag-2019  

È stata presentata ufficialmente la 5^ edizione del Salone dell’Auto di Torino - Parco Valentino 2019. La kermesse torinese andrà in scena dal 19 al 23 giugno. Tra le grandi novità una sfilata di Formula 1 in città, mentre si parlerà di guida autonoma e auto elettriche durante le tavole rotonde che animeranno il Salone diffuso più ricco di sempre.

LA CONFERENZA STAMPA

Andrea Levy, presidente del Salone dell’Auto di Torino, ha anticipato che sarà un’auto a guida autonoma a tagliare il nastro di Parco Valentino 2019. La conferenza stampa è andata in scena presso il Salone d'Onore del Castello del Valentino, alla presenza degli assessori del Comune di Torino Paola Pisano e Alberto Sacco, insieme al Vice Rettore del Politecnico di Torino, Juan Carlos De Martin. A moderare l'incontro Claudio Micalizio, giornalista di Radio Montecarlo. Queste le parole del numero uno del Salone torinese, Levy: “Quest’anno i temi della mobilità integrata saranno al centro dell’attenzione, con la demo di guida autonoma, con il Focus auto elettriche e con l’esposizione del nuovo modello di treno regionale Trenitalia. Le grandi protagoniste saranno le case automobilistiche e i centri stile, ma Parco Valentino quest'anno apre ai nuovi settori: debutterà la nautica e ci sarà ampio spazio per il settore motociclistico”.

OLTRE 40 MARCHI PRESENTI

I brand che finora hanno confermato la loro partecipazione sono oltre 40: Abarth, Alfa Romeo, Audi, BMW, Bugatti, Chevrolet, Citroën, Dallara, DR, Fiat, GFG Style, Honda, Italdesign, Jaguar, KIA, Lancia, Lexus, Mazda, Mercedes-Benz, Militem, Mitsubishi, Nadir Yachts, Pagani, Pininfarina, Porsche, RAM, SsangYong, Seat, Škoda, Smart, SPICE-X, Studiotorino, Suzuki, Tesla, Toyota, Trenitalia, UP Design, XEV e Yamaha. Oltre alle Case ci saranno tanti collezionisti, anteprime, appassionati e migliaia di turisti durante le 5 giornate. L’edizione 2019 punterà l’accento sulla mobilità integrata, le nuove motorizzazioni e la guida autonoma. Il capoluogo piemontese sta lavorando da tempo sui sistemi di guida in remoto grazie alla tecnologia 5G, a conferma dell’innovazione e della ricerca tecnologica che anima la città.

'PRESIDENT', 'JOURNALIST' E 'SUPERCAR NIGHT' PARADE

La prima sfilata in programma sarà la ‘President Parade’. I rappresentanti delle case automobilistiche e i carrozzieri saliranno a bordo delle auto più rappresentative del proprio marchio e sfileranno nel circuito dinamico cittadino creato appositamente. Ci saranno: Jorg Astalosch di Italdesign, Giuseppe Bitti di KIA, Mauro Caruccio di Toyota-Lexus, Michele Crisci di UNRAE, Giampaolo Dallara, Fabrizio Faltoni di Ford, Leonardo Fioravanti, Fabrizio e Giorgetto Giugiaro, Radek Jelinek di Mercedes-Benz, Simone Mattogno di Honda, Giancarlo Minardi, Massimo Nordio (Gruppo Volkswagen), Horacio Pagani, Paolo Pininfarina, Piergiorgio Re di ACI Torino, Sergio Solero di BMW, Angelo Sticchi Damiani presidente ACI, Alfredo Stola di Studiotorino, Gaetano Thorel di PSA, Stephan Winkelmann di Bugatti. A seguire ci sarà anche la parata dei giornalisti automotive con la ‘Journalist Parade’. In serata grande attesa per la 2^ edizione della ‘Supercar Night Parade’: Ferrari, Porsche, Lamborghini, Aston Martin, Maserati, McLaren e Lotus romberanno per il centro di Torino.

FOCUS E TEST DI AUTO ELETTRICHE

Altro appuntamento centrale sarà il ‘Focus Auto Elettriche’, realizzato insieme a Enel X. Il Salone torinese si dimostra così una rassegna al passo coi tempi. Il Focus si svolgerà dal 19 al 23 giugno e sarà diviso in 3 sezioni: elettriche, ibride plug-in e full hybrid. Durante il fine settimana, il pubblico potrà testare su strada tutte le auto esposte nel Focus e provare ciò che il futuro dell’auto ci riserverà nei prossimi anni.

LA F.1 IN CITTÀ

Grande novità della 5^ edizione del Salone dell’Auto di Torino è la presenza in città di alcune monoposto di Formula 1. Alle 20 di mercoledì 19 giugno la Ferrari di Michele Alboreto inaugurerà il circuito dinamico cittadino. Grazie alla collaborazione con Gian Carlo Minardi, fondatore dell'omonima scuderia e organizzatore dell’Historic Minardi Day, ci saranno anche altre vetture di F.1. Nel Cortile del Castello del Valentino saranno esposte altre supercar dei collezionisti internazionali, quali Lamborghini Miura, Lancia Stratos, Ferrari LaFerrari, Maserati MC12, McLaren Senna, Delta Futurista, Pagani Huayra BC e Bugatti Chiron.

GLI ANNIVERSARI

Il Salone di Torino 2019 festeggerà anche importanti compleanni. Bugatti spegne quest’anno le 110 candeline. Per l’occasione arriveranno in città modelli incredibili dello storico marchio francese. Ben più giovane è la storia della Dallara Stradale: Giampaolo Dallara guiderà il secondo meeting ufficiale dedicato alla Dallara Stradale che compie il primo anno di vita. Grande festa in casa Citroën per il centenario del double chevron. ‘100 Citroën per 100 anni’ è l'evento organizzato al quale parteciperanno tutti i club italiani. Altro modello che raggiunge una cifra tonda è la mitica Mazda MX-5. Per il 30° anniversario, è stato organizzato l’evento ‘Mazda MX-5 Icon’s Day’ che radunerà esemplari della roadster più venduta al mondo provenienti da tutta Italia.

ALTRI MONDI

Non solo 4 ruote. Alla manifestazione ci sarà anche Yamaha. La Casa giapponese porterà in città la prima moto a 3 ruote Yamaha Niken e la concept 3CT. Altra incursione non automobilistica è quella del Titanium 40, lo yacht firmato Nadir presentato in anteprima mondiale. Grande particolarità del progetto è la nuova carena planante. Sarà prodotto in sole 49 unità.

LE PREMIAZIONI E IL CONCORSO DI ELEGANZA

A proposito di premiazioni: si comincia con il Car Design Award, che vedrà l'elezione del miglior design di prodotto, miglior design di concept car e miglior brand design language. Una grande novità dell’edizione 2019 sarà il Collector's Award, il premio che i più grandi car designer italiani conferiranno ai collezionisti internazionali. A seguire verrà attribuito il Parco Valentino Designer Award, premio dedicato al fiore all’occhiello di Parco Valentino, il car design. Un omaggio al design sarà infine il riconoscimento che la Fondazione Claudio Nobis consegnerà a una promessa del car design. Altra ‘new entry’ è il concorso di eleganza Parco Valentino Classic, riservato alle vetture storiche di prestigio. A proposito di auto d’epoca: desterà di certo curiosità la rievocazione storica della Torino-Asti-Torino. Svoltasi nel 1895, è stata la più antica corsa di auto a motore.

GRAN FINALE CON IL ‘GRAN PREMIO’

Il clou del Salone resterà anche nel 2019 il 'Gran Premio Parco Valentino'. L’evento, organizzato con l'Automobile Club Torino, si terrà domenica 23 giugno, con partenza da piazza Vittorio Veneto e arrivo alla Reggia di Venaria, dopo 40 km di percorso. Insomma, la 5^ edizione del Salone dell’Auto di Torino - Parco Valentino si prospetta più ricca che mai. L’orario verrà prolungato fino a mezzanotte e l’ingresso rimarrà gratuito. Ulteriore novità gradita per il pubblico: ci sarà un’area di ristorazione lungo corso Marconi. Inoltre il biglietto elettronico gratuito permetterà di accedere alla convenzione stipulata con Trenitalia e con tutti i musei torinesi partner della manifestazione.

Autore: Francesco Bagini

Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze, eBrave S.r.l. utilizza cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy