Salone di Ginevra 2018: date, orari, prezzo del biglietto e novità

03-Mar-2018  

Il Salone di Ginevra è la kermesse più importante del settore automotive a livello europeo: va avanti dal 1905, e da allora ne sono state fatte ben ottantotto edizioni. In questa occasione viene premiata l’auto dell’anno 2018, le Case automobilistiche sono tutte presenti, e vengono svelate la maggior parte delle novità del settore.

Il Salone di Ginevra 2018 si terrà - come tutti gli anni - nel mese di marzo. Vediamo quali sono le date e gli orari per il pubblico, dov’è possibile comprare il biglietto, il suo prezzo, e tutte le novità presenti sugli stand che potete seguire anche nel nostro speciale Ginevra.
 

SALONE DI GINEVRA 2018: LE DATE

Il Salone di Ginevra 2018 aprirà al pubblico   dall’8 marzo al 18 marzo, mentre il 6 e il 7 marzo saranno le giornate riservate alla stampa - l’accesso, gratuito, è riservato quindi alle presone accreditate - e agli addetti del settore. 

Il premio “Auto dell’Anno 2018”, invece, verrà attribuito alla vincitrice il 5 marzo, ovvero la giornata che precede l’accesso al Salone riservato alla stampa.
 

GLI ORARI

L’orario di apertura al pubblico non è sempre uguale: nei giorni festivi apre più tardi e chiude più tardi di un’ora rispetto al weekend, in ogni caso avrete ben 10 ore di tempo per vedervi tutti gli stand.

Di seguito gli  orari giorno per giorno    del Salone dell’Auto di Ginevra 2018:

  • Giovedì 8 marzo: dalle 10:00 alle 20:00

  • Venerdì 9 marzo: dalle 10:00 alle 20:00

  • Sabato 10 marzo: dalle 9:00 alle 19:00

  • Domenica 11 marzo: dalle 9:00 alle 19:00

  • Lunedì 12 marzo: dalle 10:00 alle 20:00

  • Martedì 13 marzo: dalle 10:00 alle 20:00

  • Mercoledì 14 marzo: dalle 10:00 alle 20:00

  • Giovedì 15 marzo: dalle 10:00 alle 20:00

  • Venerdì 16 marzo: dalle 10:00 alle 20:00

  • Sabato 17 marzo: dalle 9:00 alle 19:00

  • Domenica 18 marzo: dalle 9:00 alle 19:00
     

IL PREZZO DEL BIGLIETTO D’INGRESSO

Rispetto all’anno scorso non ci sono cambiamenti riguardo il   prezzo del biglietto d’ingresso  al Salone, che ammonta a 16 franchi per gli adulti, 9 franchi per bambini (dai 6 ai 16 anni; sotto i 6 anni entrano gratis), per i portatori di handicap e per gli anziani.

Gli   sconti  sono riservati ai gruppi oltre le 20 persone, che pagano 11 franchi per biglietto, e a coloro che entrano nel pomeriggio dalle 16:00 in poi, che usufruiscono di uno sconto del 50% e pagano quindi 8 franchi, a prescindere che si tratti di adulti, bambini, anziani o gruppi.

È possibile   acquistare online i biglietti per il Salone di Ginevra 2018 sul sito web  www.gims.swiss/de/online-ticketing. I biglietti possono esser scaricati in PDF e stampati oppure in formato elettronico per smartphone. Le rubriche, invece, sono online a partire dal mese di gennaio.

I biglietti sono inoltre disponibili sui siti ticketcorner.ch, ticketmaster.fr, acquistabili in loco presso le casse del Palaexpo o presso i punti vendita Fnac.
 

COME RAGGIUNGERE IL PALAEXPO

I padiglioni del Salone di Ginevra 2018, sono raggiungibili con diverse modalità:

Treno

Il treno è una delle soluzioni migliori, grazie anche alle proposte “Combi” (disponibili sul sito delle ferrovie svizzere ffs.ch/gims) che includono il viaggio verso Ginevra e l’ingresso al Salone con tariffe ridotte.

Auto

In questo caso bisogna seguire la direzione verso l’aeroporto di Ginevra, il Palaexpo si trova infatti nei pressi dell’aeroporto cittadino. Per i visitatori sono disponibili 5.600 parcheggi nei giorni feriali e quasi 10.000 nel fine settimana. Il prezzo per il parcheggio è di circa 25 franchi.

Da segnalare la promozione attiva con il Traforo del Gran San Bernardo: presentando al ritorno il biglietto di andata e il biglietto d’ingresso del Salone stampato, si avrà diritto all’accesso gratuito per il viaggio di ritorno. Il viaggio a/r deve avvenire entro 72 ore per poter usufruire della promozione.

Trasporti pubblici

Per chi si muovesse da Ginevra città, il Salone è raggiungibile con linee del bus TGP numero 5, 10, 15, 23, 28, 57 e Y.
 

AUTO E NON SOLO

I padiglioni del Palexpo saranno completamente occupati durante la prossima edizione del  Salone di Ginevra 2018.
Ci saranno complessivamente 180 espositori che mostreranno la loro gamma di automobili, ma anche designer, piccoli produttori, aziende di accessori che presenteranno al pubblico i loro nuovi prodotti.

Tra i brand automobilistici sono da segnalare le assenze di Opel, DS, MINI, Chevrolet, Cadillac e Infiniti.
Si sta infatti assistendo da alcuni anni ad un fenomeno tale per cui alcune Case ritengono meno strategico presidiare i saloni dell’auto tradizionali e investire i propri budget per eventi extrasettore quali i saloni dedicati alla tecnologia, al design e alla moda.

Per tale motivo il Salone Internazionale dell’auto di Ginevra è in procinto di stringere per i prossimi anni una partnership con Messe Berlin e Ifa; l’obiettivo è quello di studiare una nuova tipologia di Salone, che sia in grado di far convivere auto e tecnologia, prendendo spunto dal CES di Las Vegas.
 

APP E SOCIAL

Dalle supercar alle auto ecologiche, sarà possibile individuare quello che si cerca grazie all’app “Salon Car Collector”. E nel padiglione 3, per gli appassionati di orologi, ci sarà un’esposizione di TAG Heuer accanto al ristorante nato per soddisfare i grandi gruppi in visita al Salone. Ma solo su prenotazione (chiamando il +410227611515 o mandando una mail a  restaurants@palexpo.ch).

Sui social network il tag ufficiale per seguire le novità del Salone su Instagram, Facebook, Twitter e Youtube sarà: #GimsSwiss.
 

LE NOVITA' DEL SALONE DI GINEVRA 2018

Sono tante le novità previste al Salone di Ginevra 2018, con oltre 100 anteprime mondiali ed europee tra autovetture, carrozzerie speciali e modelli di lusso.

Tra le anteprime mondiali già annunciate che vedremo al Palaexpo ginevrino ci sono la Mercedes AMG G 63, la Bentley Bentayga V8, il suv BMW X4 xDrive30i, il nuovo Citroen Berlingo, la piccola Ford Ka+, la nuova Generazione di Santa Fe che insieme a Kona elettrica e alla concept Auto Vision rappresenterà le novità in anteprima mondiale di Hyundai.

Ci sarà inoltre la Mazda6 Sport Wagon, la Mitsubishi Outlander Phev, la nuova Skoda Fabia insieme alla Kodiaq Laurin & Klmenet e alla Crossover Concept Vision X già anticipata al Salone di Francoforte.

Diverse anche le anteprime europee a Ginevra 2018 con Audi A7 Sportback, Hyundai Nexo, Mazda Kai Concept, Mitsubishi e-Evolution Concept, Nissan IMx e Ssangyong Musso.

Andiamo a scoprire le novità nel dettaglio  e a vedere quelle che dovrebbero essere le altre anteprime attese dalle case automobilistiche.
 

SUV e fuoristrada, le novità del Salone di Ginevra

Partendo dalle fuoristrada, a Ginevra dovrebbe essere presentata la nuova Jeep Wrangler, icona nel mondo delle fuoristrada. Ma non è l’unica icona a rinnovarsi: anche la piccola Suzuki Jimny, da decenni un cult tra le piccole fuoristrada, verrà probabilmente svelata al Salone di Ginevra 2018.

Continuiamo nel mondo delle SUV con una  la lussuosa BMW X7, e molto probabilmente anche con la nuova generazione di Audi Q3. Un’altra novità attesa è la nuova Subaru Forester, ma forse la kermesse svizzera è un po’ troppo presto rispetto ai piani della Casa delle Pleiadi.

Al salone dell’auto ginevrino ci sarà anche il nuovo modello di un mostro sacro tra le fuoristrada, ovvero la nuova Mercedes Classe G, la quale verrà svelata in anteprima al Salone di Detroit 2018. Ma come cambia la Classe G 2018? Le immagini dell’esterno non sono ancora state svelate, ma potremmo scommettere che la sua silhouette squadrata non verrà certo abbandonata per nuove forme futuristiche. Gli interni, invece, ricalcano quelli degli ultimi modelli della Stella: due grandi schermi (uno dedicato alla strumentazione e l’altro al sistema multimediale), touchpad sul tunnel centrale, un volante a tre razze in stile Classe S e materiali di pregio.

Novità Ssangyong: arriva il nuovo pick-up Musso

Che il 2018 sia l’anno dei pick-up non è una novità: dopo l’arrivo del primo pick-up Mercedes della storia (il Classe X) e del primo pick-up Renault della storia (l’Alaskan), entrambi realizzati sulla base del Nissan Navara, il costruttore coreano Ssangyong presenta al Salone di Ginevra 2018 un pick-up basato sul pianale della Rexton di ultima generazione.

Il nuovo Ssangyong Musso avrà un frontale che ricorda quello della Rexton, mentre sotto il cofano ci sarà un motore 2.2 4 cilindri turbodiesel da 178 CV disponibile sia in abbinamento alla trazione posteriore sia 4x4. La trasmissione automatica a 7 rapporti è firmata Mercedes-Benz.

Novità Mercedes: arriva la nuova Classe A

Della nuova Classe G abbiamo già parlato nel paragrafo sulle novità nel segmento delle SUV e delle fuoristrada. Ma la novità più importante di Mercedes-Benz al Salone di Ginevra 2018 è rappresentato dalla nuova generazione di Classe A. Si tratta di un modello di fondamentale importanza per la Casa di Stoccarda, che 6 anni fa ha rivoluzionato la storia del marchio.

La nuova Mercedes Classe A 2018 non sarà certo una rivoluzione, al contrario sarà un’evoluzione della serie W176. Basata sulla piattaforma MFA, verrà in un secondo momento declinata in diverse varianti, da quella station wagon a quella crossover, passando per la sedan (4 porte). Gli interni, già svelati dalla Casa, sono più tecnologici: spiccano i due schermi in stile tablet uno affiancato all’altro, uno per l’infotainment e l’altro per la strumentazione.

Novità Skoda: in anteprima la Fabia restyling 2018 e VISION X

Il Salone di Ginevra rappresenta l’occasione per svelare in anteprima mondiale la nuova Skoda Fabia. L’utilitaria del marchio ceco viene infatti aggiornata da un restyling che introduce novità stilistiche e novità di sostanza. Per quanto riguarda lo stile, la Fabia avrà un nuovo frontale con fari e mascherina inediti, oltre che numerosi dettagli ridisegnati. Passando alla sostanza ma restando sull’argomento fari, sia quelli anteriori sia quelli posteriori saranno a LED. E poi sulla nuova Fabia ci saranno le numerose soluzioni intelligenti che la Casa chiama Simply Clever. Tra questi, le porte usb dedicate a chi siede sul divano posteriore; il doppio fondo del bagagliaio; il raschia-ghiaccio situato nello sportello del serbatoio, utile anche per misurare lo spessore del battistrada degli pneumatici; infine la torcia a LED nel bagagliaio.

Passiamo agli interni, al centro della plancia troviamo uno schermo touch da 6,5 pollici del sistema multimediale Swing con i servizi Skoda Connect. Inoltre col sistema di navigazione Amundsen, sono disponibili le informazioni sul traffico in tempo reale. Il sistema supporta  Android Auto e Apple CarPlay. I motori sono l’1.0 nelle varianti da 60 CV (guidabile dai neopatentati) e 75 CV, e il più potente TSI sovralimentato da 95 CV e 110 CV, quest’ultimo disponibile anche con il cambio automatico a doppia frizione DSG. Il lancio sul mercato della nuova Skoda Fabia è previsto a partire dalla seconda metà del 2018.

Sempre in occasione del Salone di Ginevra, Skoda svela in anteprima mondiale la concept car Urban Crossover VISION X. Si tratta di un’anticipazione dello sviluppo della gamma, ovviamente nel segmento delle crossover. Dopo la Skoda Kodiaq e la più compatta Karoq - il modello destinato a sostituire la Yeti - il marco ceco si concentra sulle urban crossover. Una strategia ben definita che  vede nel segmento delle vetture a ruote alte la sua maggiore crescita (e questo vale per la tanti costruttori di automobili). La Skoda VISION X è l’interpretazione di un Urban Crossover, la cui versione di serie diventerà il terzo modello nella giovane famiglia di SUV. Presentata nel colore FlexGreen (lo stesso dell’immagina ufficiale rilasciata dalla Casa) che contrasta col grigio, monta dei grossi cerchi in lega da 20 pollici che le danno un’aria muscolosa. Gli interni sono minimalisti ed ergonomici: il protagonista è lo schermo a colori di grandi dimensioni, mentre la strumentazione è digitale.

La strategia del brand prevede inoltre l’introduzione di modelli elettrici e ibridi plug-in entro il 2025: tra 7 anni si prevede che un quarto delle auto vendute saranno a trazione 100% elettrica o ibride “alla spina”.

Novità Hyundai: arriva la nuova Santa Fe

La Hyundai Santa Fe è stata la prima SUV della Casa automobilistica coreana. In Occasione della kermesse ginevrina verrà mostrata in anteprima mondiale la quarta generazione di Santa Fe, della quale è stato svelato solo un rendering. 
L’immagine che prefigura la nuova generazione di Hyundai Santa Fe ci mostra una SUV di grandi dimensioni (si posiziona sopra la Tucson), muscolosa e con un frontale ammiccante, composto da una griglia imponente - in Hyundai la chiamano Cascading Grille - e dei fari sottili dal taglio affilato. Le luci diurne, inoltre, sono separate dai gruppi ottici principali.
Osservandone il profilo si notano i passaruota allargati, una nervatura marcata e una linea di cintura molto alta. Tutti elementi che mettono in risalto la muscolarità di questa SUV di grandi dimensioni.

Novità Volkswagen: guida autonoma per la I.D. Vizzion 

Al Salone di Ginevra 2018, Volkswagen presenta la I.D.Vizzion, l’automobile a guida autonoma 100% elettrica. Si tratta del modello che apre la strada alla mobilità alla mobilità del futuro secondo il costruttore di Wolfsburg, che avrà in gamma 20 veicoli elettrici entro il 2025.
Se le prime immagini della Volkswagen I.D.Vizzion colpiscono per l’aspetto futuristico (vedi fotogallery), ancora più impressionante è l’assenza del volante: tutto è lasciato alle mani dell’autista digitale. Questa concept car, infatti, è in grado di procedere in completa autonomia lasciando ai suoi passeggeri la possibilità di dedicarsi da altro. Non manca un assistente virtuale che recepisce comandi vocali e gestuali. Passiamo alle caratteristiche tecniche di questa berlina del futuro lunga 5,1 metri: la sua batteria agli ioni di litio da 111 kWh consente di raggiungere un’autonomia di 665 km; la potenza del motore elettrico, pari a 225 kW, spinge la I.D.Vizzion a una velocità massima di 180 km/h.

Novità FCA: dalla Jeep Wrangler alla Fiat 124 S-Design

Tante le novità per il Gruppo FCA, in primis per il marchio Jeep, e poi per Fiat e Alfa Romeo, che si presentano al Salone di Ginevra 2018 con numerose serie speciali. La grande novità di Jeep è rappresentata dalla Jeep Wrangler, l’iconica fuoristrada americana che mantiene intatto tutto il suo fascino rétro e le sue doti in off-road (che sono state ulteriormente affinate) ma con nuove soluzioni tecnologiche e un sistema multimediale al passo coi tempi. o stand Jeep ospiterà anche la nuova Cherokee, la Renegade restyling 2018 e la Jeep Compass "Night Eagle”.

Passando al brand di Arese, lo stand Alfa Romeo metterà in mostra la Giulia Quadriglio NRing Edition e la Stelvio Quadriglio NRing Edition, due serie speciali basate sulla potente versione Quadrifoglio da 510 CV ulteriormente arricchita con numerosi dettagli in fibra di carbonio e Alcantara, e dai freni in materiale carboceramico. Accanto alle due ultime creature del Biscione, ci saranno due esemplari speciali della due posti secchi, la 4C Coupé Competizione e la 4C Spider Italia.

Il brand torinese sarà invece presente con tutti i modelli di 500 Mirror’, caratterizzati da tinte esclusive, e dalla nuova Fiat 124 Spider S-Design che si affianca alla Tipo S-Design e alla 500X S-Design.

Kia: arrivano la nuova Ceed e la Rio GT-Line

Il costruttore coreano si presenta a Ginevra con la sua hatchback del segmento C rinnovata nell’estetica e nelle dimensioni, che crescono sia in lunghezza sia in larghezza: aumenta quindi lo spazio per i passeggeri e per i bagagli. 

Dopo aver lanciato la Kia Picanto GT-Line, tocca ora all’utilitaria Kia Rio vestirsi sportiva. L‘allestimento GT-Line, infatti, dà una caratterizzazione aggressiva, sia all’esterno (minigonne, spoiler, inserti di colore sorro e piccoli dettagli votati all’aerodinamica) sia all’interno, dove si distingue per la pedaliera in alluminio, i dettagli di colore rosso e il volante sportivo.

Peugeot: è tempo di 508

La berlina del Leone dall’aspetto classico, tra l’altro una delle poche senza i-Cockpit, si rinnova da cima a fondo e debutta all’ottantottesima edizione del Salone di Ginevra. Questa è senza dubbio la novità più importante di Peugeot, che però presenta altri veicoli pratici e destinati alla voglia di avventura.

La nuova Peugeot 508 si adatta al trend del momento e si fa sportiveggiante, a metà strada tra una berlina (della quale conserva lo spazio a bordo) e una coupé. Il padiglione è spiovente, e i finestrini sono senza cornici. Gli interni, poi, sembrano di un’altro pianeta: finalmente anche sulla 508 fa la sua comparsa l’i-Cockpit con strumentazione rialzata e volante di piccole dimensioni.

Accanto alla gamma di automobili del Leone, al Salone di Ginevra 2018 troviamo il Rifter, un van all’avanguardia (è il primo furgone con i-Cockpti) e rifinito con cura. Verrà esposto anche nella versione concept 4x4 by Dangel, che trasformandolo ne ha rialzato l’assetto di ben 8 centimetri per renderlo adatto ai tragitti fuori dall’asfalto.

Citroen Berlingo: il nuovo modello “gemello” del Rifter

Parlando di Rifter, non si può non citare il “gemello” diverso Berlingo: condividono la base e la meccanica, ma hanno due stili diversi, e solo il veicolo del Leone sarà caratterizzato dell’i-Cockpit, un esclusiva di modelli Peugeot. Il Berlingo, dal canto suo, si distingue per gli Airbump, i cuscinetti in plastica morbida che lo proteggono dai piccoli urti. Disponibile in due taglie M e XL, che corrispondono alle due lunghezze 4,4 e 4,75 metri, il Citroen Berlingo 2018 offre un mare di spazio a passeggeri e bagagli.

 Le Seat sportive si fanno Cupra: a Ginevra 2018 le Cupra Ateca e Ibiza

Quando un marchio emerge per le sue creature sportive, il brand è così forte che può camminare con le sue gambe. È il caso di Seat, che le piccole sportive le sa fare. Nasce così il marchio Cupra, che fa il suo debutto a Ginevra 2018 con due modelli, la Cupra Ateca da 300 CV e trazione 4x4 e la Cupra Ibiza da 200 CV.

Supercar ne abbiamo? Ecco le novità a Ginevra in tema sportive

Ferrari, Porsche e Lamborghini. Le supercar al Salone di Ginevra 2018 rappresentano un sogno per molti, purtroppo realizzabile per pochi. Tutti, però, possiamo ammirarle. 

Partiamo con la creatura di Maranello: si chiama 488 Pista, e come immaginabile è la versione più estrema, più potente (720 CV) e più leggera (1.280 kg a vuoto) delle Ferrari con motore V8. 

A Sant’Agata Bolognese rispondono con la SUV  sportiva Urus, un bolide da 650 CV e 850 Nm che supera i 300 km/h di velocità massima e si spara lo 0-100 in 3,7 secondi. Volendo c’è anche il pacchetto dedicato all’off-road con diverse modalità di guida, tra le quali “Terra”, “Sabbia” e “Neve”.

Porsche porta alla kermsse ginevrina la più estrema della gamma di 911 con motore aspirato, la GT3 RS. Il modello più atteso dai puristi della guida, grazie al suo 4.0 boxer da 520 CV che raggiunge i 9.000 giri. Al contrario della 911 GT3, disponibile anche col cambio manuale, la GT3 RS monta di serie l’automatico a doppia frizione PDK.

Autore: Michele Neri
Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze, eBrave S.r.l. utilizza cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy