Salone di Ginevra 2019: date, orari, prezzo del biglietto e novità

05-Mar-2019  

Il Salone di Ginevra è la kermesse più importante del settore automotive a livello europeo: va avanti dal 1905, e da allora, con quest'anno, ne sono state fatte ben ottantanove edizioni. In questa occasione viene premiata l’auto dell’anno 2019, le Case automobilistiche sono tutte presenti, e vengono svelate la maggior parte delle novità del settore.

Il Salone di Ginevra 2019 si terrà - come tutti gli anni - nel mese di marzo. Vediamo quali sono le date e gli orari per il pubblico, dov’è possibile comprare il biglietto, il suo prezzo, e tutte le novità presenti sugli stand che potete seguire anche nel nostro speciale Ginevra.

INDICE
SALONE DI GINEVRA 2019: LE DATE
GLI ORARI DEL MOTORSHOW GINEVRINO
IL PREZZO DEL BIGLIETTO D’INGRESSO
COME RAGGIUNGERE IL PALAEXPO
STORIA E NUMERI DELLA KERMESSE GINEVRINA
I MARCHI ASSENTI AL SALONE E LE NEW ENTRY
AUTO DELL’ANNO 2019 A GINEVRA
NOVITà AUTO A GINEVRA SUDDIVISE PER BRAND

Il Salone di Ginevra 2019 aprirà al pubblico da giovedì 7 marzo a domenica 17 marzo 2019, mentre il 5 e il 6 marzo saranno le giornate riservate alla stampa - con accesso gratuito e riservato quindi alle presone accreditate - e agli addetti del settore. 

Il premio “Auto dell’Anno 2019”, invece, verrà attribuito alla vincitrice lunedì 4 marzo, ovvero la giornata che precede l’accesso al Salone riservato alla stampa, attraverso ua cerimonia che partirà alle 14.00 e si concluderà indicativamente alle 18.00.

Ma quali sono i giorni migliori per visitare il Salone? I giorni feriali sono quelli più indicati, perché nei weekend l’affluenza è superiore. Insomma, se ne avete la possibilità, meglio andare durante la settimana. I giorni in cui l’affluenza sarà minore sono giovedì 7 marzo, lunedì 11 marzo e martedì 12 marzo 2019. È inoltre possibile entrare con un prezzo scontato del 50% a partire dalle ore 16:00, non cumulabile però con altre offerte.

L’orario di apertura al pubblico non è sempre uguale: nei giorni feriali apre più tardi e chiude più tardi di un’ora rispetto al weekend, in ogni caso avrete ben 10 ore di tempo per vedervi tutti gli stand.

Di seguito gli orari giorno per giorno del Salone dell’Auto di Ginevra 2019:

  • Giovedì 7 marzo: dalle 10:00 alle 20:00
  • Venerdì 8 marzo: dalle 10:00 alle 20:00
  • Sabato 9 marzo: dalle 9:00 alle 19:00
  • Domenica 10 marzo: dalle 9:00 alle 19:00
  • Lunedì 11 marzo: dalle 10:00 alle 20:00
  • Martedì 12 marzo: dalle 10:00 alle 20:00
  • Mercoledì 13 marzo: dalle 10:00 alle 20:00
  • Giovedì 14 marzo: dalle 10:00 alle 20:00
  • Venerdì 15 marzo: dalle 10:00 alle 20:00
  • Sabato 16 marzo: dalle 9:00 alle 19:00
  • Domenica 17 marzo: dalle 9:00 alle 19:00

Rispetto all’anno scorso non ci sono cambiamenti riguardo il prezzo del biglietto d’ingresso al Salone, che ammonta a 16 franchi per gli adulti, 9 franchi per bambini (dai 6 ai 16 anni; sotto i 6 anni entrano gratis), per i portatori di handicap e per gli anziani.

Gli  sconti  sono riservati ai gruppi oltre le 20 persone, che pagano 11 franchi per biglietto, e a coloro che entrano nel pomeriggio dalle 16:00 in poi, che usufruiscono di uno sconto del 50% e pagano quindi 8 franchi, a prescindere che si tratti di adulti, bambini, anziani o gruppi.

È possibile  acquistare online i biglietti per il Salone di Ginevra 2019 sul sito web  https://gpa-salonauto.shop.secutix.com/. I biglietti possono esser scaricati in PDF e stampati oppure in formato elettronico per smartphone. Le rubriche, invece, sono online a partire dal mese di gennaio.

I biglietti sono inoltre disponibili sui siti ticketcorner.ch, ticketmaster.fr, acquistabili in loco presso le casse del Palaexpo o presso i punti vendita Fnac.

I padiglioni del Salone di Ginevra 2019, sono raggiungibili con diverse modalità:

TRENO

Il treno è una delle soluzioni migliori, grazie anche alle proposte “Combi” (disponibili sul sito delle ferrovie svizzere ffs.ch/gims) che includono il viaggio verso Ginevra e l’ingresso al Salone con tariffe ridotte.

AUTO

In questo caso bisogna seguire la direzione verso l’aeroporto di Ginevra, il Palaexpo si trova infatti nei pressi dell’aeroporto cittadino. Per i visitatori sono disponibili 5.600 parcheggi nei giorni feriali e quasi 10.000 nel fine settimana. Il prezzo per il parcheggio è di 25 franchi al giorno.

Da segnalare la promozione attiva con il Traforo del Gran San Bernardo: presentando al ritorno il biglietto di andata e il biglietto d’ingresso del Salone stampato, si avrà diritto all’accesso gratuito per il viaggio di ritorno. Il viaggio a/r deve avvenire entro 72 ore per poter usufruire della promozione.

TRASPORTI PUBBLICI

Per chi si muovesse da Ginevra città, il Salone è raggiungibile con linee del bus TGP numero 5, 10, 15, 23, 28, 57 e Y. La frequenza dei mezzi pubblici destinati alla linea che porta dal centro città al Palaexpo verrà aumentata in concomitanza della kermesse svizzera.

Se invece vi trovate alla stazione ferroviaria o all’aeroporto di Ginevra, è possibile raggiungere a piedi il padiglione 7 del Salone in appena 3 minuti di tempo.

Lo storico Salone dell’Auto svizzero, che si è tenuto a Ginevra per la prima volta nel 1905, si è interrotto per alcuni anni nel periodo della Prima e della Seconda Guerra Mondiale. La prima auto presentata? Una Clément-Bayard. Tra le prime auto italiane presentate a Ginevra, invece, la Fiat 502 nel 1924.

L’edizione 2019 conta circa 180 costruttori, 150 novità, di cui molte provenienti dall’oriente. Parlando di affluenza del pubblico, invece, la scorsa edizione ha contato più di 660 mila visitatori. Nelle giornate riservate alla stampa (5 e 6 marzo) ci saranno più di 10 mila partecipanti e oltre settanta conferenze stampa.

Alcuni marchi assenti nell’edizione passata saranno invece presenti a quella di quest’anno: tra questi, DS, Infiniti e Opel. Mancheranno, invece, Ford e Volvo. Anche se Volvo Car Group sarà presente con il marchio sportivo Polestar.

Tra gli assenti al Salone di Ginevra 2019 ci sarà anche il costruttore coreano Hyundai, che tra l’altro non avrebbe alcuna novità da presentare alla stampa e al pubblico, al contrario di Kia (appartenente allo stesso Gruppo) che probabilmente svelerà la crossover su base Ceed. Ha detto “no” al Salone anche il costruttore britannico Jaguar Land Rover. 

I nuovi marchi che parteciperanno per la prima volta, invece, sono 26, molti dei quali cinesi. Tra questi, Changan. Tra le novità presentate, poi, molte saranno ad alimentazione alternativa, per rispondere alle sempre più stringenti norme sulle emissioni si CO2 e di sostanze inquinanti.

ELETTRIFICAZIONE in larga scala

È il leitmotiv degli ultimi Saloni, ma mai quanto a Ginevra 2019 saranno presenti modelli elettrificati. Come anticipato in questo articolo, debutta Polestar, marchio di Volvo di auto elettriche e sportive che presenta la berlina Polestar 2. 

Restando sui marchi di segmento premium, Mercedes EQ svelerà il van elettrico EQV, e anche da Audi ci aspettiamo una SUV elettrica più compatta rispetto alla e-tron.

Passando alle ibride, ne vedremo tre del marchio Jeep: la Renegade, la Compass e anche la Wrangler. Ed è solo l’inizio del grande piano di elettrificazione annunciato da FCA.

Anche quest’anno, al Salone dell’automobile di Ginevra non mancherà l’appuntamento con “Car of the Year 2019”, l’evento dove verrà premiata l’auto dell’anno 2019. Le candidate di quest’anno sono la Alpine A100, la Citroen C5 Aircross, la Ford Focus, la Jaguar I-Pace, la Kia Ceed, la Mercedes Classe A e la Peugeot 508. A votarle, invece, saranno 60 membri della giuria rappresentanti di 23 Paesi europei, che dopo aver testato le auto hanno a disposizione 25 voti da distribuire tra almeno 5 delle auto in nomination.

La data in cui verrà svelata l'auto dell'anno 2019 è fissata per il 4/03 a partire dalle ore 15.00. La manifestazione è riservata ai giornalisti accreditati ma il pubblico può seguirla in streaming attraverso i siti www.gims.swiss oppure www.caroftheyear.org.

Abarth

Abarth 595 esseesse

La Abarth 595 esseesse è una versione della citycar pepata dello Scorpione ispirata ai kit di elaborazione degli anni '60 e alla Abarth 500 del 2009. Motore 1.4 Turbo T-Jet a benzina da 180 CV, sistema di scarico Abarth by Akrapovic, impianto frenante Brembo all'anteriore con dischi forati e autoventilanti, filtro aria BMC e sospensioni posteriori Koni con tecnologia FSD (Frequency Selective Damping). Per quanto riguarda l'estetica segnaliamo: cerchi in lega Supersport da 17” con finitura Bianco Racing, striscia laterale Abarth, calotte specchi e DAM coordinati e badge specifico “esseesse” sulla livrea insieme al logo “70° Anniversario”. Nell'abitacolo troviamo invece i nuovi sedili sportivi “Sabelt 70” con guscio retro schienale in carbonio e la pedaliera in carbonio.

Abarth 124 Rally Tribute

La Abarth 124 Rally Tribute è un'edizione limitata della spider dello Scorpione (124 esemplari) creata per celebrare la vittoria nella Coppa FIA R-GT 2018. Facile distinguerla dalle varianti normali: badge celebrativo sui parafanghi, targhetta metallica numerata all'interno, cofano nero opaco e calotte specchio e DAM in tinta canna di fucile. Gli amanti del piacere di guida non potranno non apprezzare il motore 1.4 Turbo MultiAir a benzina da 170 CV, lo scarico Record Monza con sistema dual mode che permette di variare il percorso dei gas di scarico al variare del regime del motore, i freni Brembo e i cerchi in lega da 17” OZ con finitura Bianco racing.

Alfa Romeo

Alfa Romeo Giulietta MY19

L'Alfa Romeo Giulietta MY19 è l'ultima evoluzione della compatta del Biscione. L'allestimento Veloce è quello che presenta i cambiamenti più significativi: nuovi paraurti sportivi, inediti cerchi in lega da 18” a cinque doppie razze color nero lucido e sedili in tessuto e Alcantara con cuciture a contrasto gialle e poggiatesta con logo Alfa Romeo.

Alfa Romeo Giulia Veloce TI

L'Alfa Romeo Giulia Veloce TI offre: cielo nero, plancia rivestita in pelle con inserti in carbonio, sedili in pelle e Alcantara con cuciture nere e dettagli in carbonio Mopar come i battitacco retroilluminati con logo Afa Romeo, la V del trilobo, l'inserto del pomello cambio e le calotte degli specchietti retrovisori. Non mancano inoltre elementi presi in prestito dalla Quadrifoglio come le minigonne con inserto in carbonio e lo spoiler posteriore.

Alfa Romeo Stelvio TI

L'Alfa Romeo Stelvio TI offre: fanali posteriori bruniti, numerosi elementi in carbonio (V del trilobo e calotte degli specchietti retrovisori), cerchi in lega da 20” in combinazione con pinze del freno gialle e un tono nero lucido usato per le cornici dei cristalli esterni, i terminali di scarico e i badge Stelvio e Q4.

Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio Alfa Romeo Racing

L'Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio Alfa Romeo Racing è un allestimento della berlina del Biscione che omaggia il ritorno della Casa lombarda in F1: livrea personalizzata, sedili sportivi Sparco con cuciture rosse e guscio in carbonio, pomello del cambio automatico con inserto in carbonio Mopar, volante in pelle e Alcantara con inserti in carbonio, badge Alfa Romeo Racing, tetto in carbonio a vista, cerchi in lega bruniti da 19”, pinze freno rosse, scarico in titanio Akrapovic, impianto frenante con dischi carboceramici e carbonio usato per le calotte degli specchietti retrovisori, la V del trilobo, gli inserti sulle minigonne e i battitacco.

Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio Alfa Romeo Racing

L'Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio Alfa Romeo Racing ha una dotazione simile a quella della Giulia: i cerchi in lega sono da 20” e mancano il tetto in carbonio a vista e i battitacco in carbonio.

Alfa Romeo Tonale

L’Alfa Romeo Tonale è a prima SUV ibrida plug-in del Biscione. Si tratta di una concpet car a ruote alte dallo stile urbano e sportivo, un mix di futuro ed eritage che anticipa il nuovo corso stilistico del marchio. Tra i dettagli estetici spiccano i cerchi in lega da 21 pollici che richiamano il concetto di “disco telefonico”, ripreso dalla 33 Stradale degli Anni Sessanta. Il frontale si caratterizza per il “trilobo” e lo scudetto Alfa Romeo, al centro della fanaleria tre più tre ispirati a quelli dell’iconica SZ e della Brera.

Sull’Alfa Romeo Tonale la tecnologia è protagonista. Negli interni, dove troviamo uno schermo digitale da 12,3 pollici per la strumentazione, al quale si aggiunge quello da 10,25 pollici del sistema multimediale, che consente di essere sempre connessi e di accedere alle funzionalità “paddock” e “alfista”, ovvero un’interfaccia con alcuni club degli appassionati del Biscione.

Audi

Audi A6 TFSI e

L'Audi A6 TFSI e è la variante ibrida plug-in (ossia ricaricabile attraverso una presa di corrente) dell'ammiraglia di Ingolstadt. Può percorrere oltre 40 km in modalità elettrica ed è disponibile in due versioni, entrambe dotate di un motore 2.0 turbo benzina abbinato a un'unità elettrica: 50 TFSI da 299 CV e 55 TFSI con 367 CV, allestimento S line e taratura delle sospensioni più rigida.

Audi A7 Sportback TFSI e

L'Audi A7 Sportback TFSI e ha le stesse caratteristiche della A6 TFSI e.

Audi A8 TFSI e

L'Audi A8 TFSI e è la variante ibrida plug-in (ossia ricaricabile attraverso una presa di corrente) dell'ammiraglia dei quattro anelli. Disponibile esclusivamente nella versione L a passo lungo, ospita sotto il cofano un motore 3.0 V6 turbo benzina in grado di generare una potenza totale di 449 CV.

Audi Q5 TFSI e

L'Audi Q5 TFSI e monta gli stessi motori della A6 e della A7 Sportback ibride plug-in.

BMW

BMW serie 7 restyling

In occasione del restyling la sesta generazione della BMW serie 7 guadagna una mascherina più imponente, una fiancata con nuove prese d'aria e un posteriore ridisegnato. La gamma motori comprende ora un V12 a benzina con filtro antiparticolato, un nuovo 8 cilindri e tre sei cilindri in linea diesel. Le tre varianti ibride plug-in sono inoltre più potenti (394 CV) e possono percorrere più chilometri – fino a 58 – in modalità elettrica.

BMW 330e

La BMW 330e è la variante ibrida plug-in (ossia ricaricabile attraverso una presa di corrente) della serie 3. L'autonomia in elettrico è di 60 km e la potenza di 252 CV può aumentare a 293 con la modalità XtraBoost.

BMW X5 xDrive45e

La BMW X5 xDrive45e – variante ibrida plug-in della SUV bavarese – può percorrere fino a 80 km in modalità elettrica e monta un motore in grado di generare una potenza complessiva di 394 CV.

Citroën

Citroën Ami One Concept

La Citroën Ami One Concept è un prototipo biposto elettrico guidabile senza patente che punta a rivoluzionare la mobilità cittadina.

Citroën SpaceTourer The Citroënist Concept

La Citroën SpaceTourer The Citroënist Concept è un prototipo di van moderno caratterizzato da un allestimento interno sviluppato con Pössl: un ufficio connesso con due posti letto e la possibilità di caricare una bicicletta.

Cupra

Cupra Formentor Concept

La Cupra Formentor Concept è un prototipo di SUV ibrido plug-in (245 CV e un'autonomia di 50 km in modalità elettrica) creato per festeggiare il primo anniversario del marchio sportivo spagnolo.

Dacia

Dacia svela al Salone di Ginevra 2019 la nuova serie speciale Techroad e l'introduzione del motore 1.3 turbo benzina TCe su alcuni modelli della gamma.

DR

DR presenta al Salone di Ginevra 2019 la variante elettrica della SUV dr3.

Fiat

Fiat 500 120

La Fiat 500 120 è una versione speciale della citycar torinese creata per festeggiare i 120 anni di attività della Fabbrica Italiana Automobili Torino: livrea bicolore Tuxedo, modanatura cromata sul cofano, cerchi in lega da 16” con finitura color rame e – nell'abitacolo – fascia nera della plancia e sedili in tessuto nero con strisce verticali.

Fiat 500L 120

La Fiat 500L 120 presenta dettagli in Myron sui paraurti, sulle modanature laterali e sui cerchi in lega bicolore da 17”, livrea bicolore Tuxedo, particolari cromati sulla griglia anteriore e – nell'abitacolo – la fascia nera della plancia, i sedili in tessuto grigio ed ecopelle nera e la tinta rame usata per le cuciture e per il logo 500.

Fiat 500X 120

La Fiat 500X 120 offre: calotte nere degli specchietti retrovisori, livrea bicolore Tuxedo, modanature laterali in Nero Cinema, cornici dei cristalli cromate e trattamento nero dei cerchi in lega. Dentro troviamo sedili con rivestimento color rame, fascia della plancia nera e appoggiabraccia delle porte rivestiti in vinile.

Fiat Panda Connected by Wind

La Fiat Panda Connected by Wind è una versione della citycar torinese che offre connettività 4G con Windpack (fino a 15 dispositivi collegabili contemporaneamente e 50 GB di traffico mensile).

Fiat Concept Centoventi

La Fiat Concept Centoventi è il modello presentato a Ginevra in occasione del 120esimo anniversario della Casa torinese. Si tratta di una citycar 100% elettrica con autonomia fino a 500 km e ultra-personalizzabile: si possono configurare gli interni, scegliere gli accessori e adattare gli spazi in base alle proprie esigenze. La Centoventi, infatti, viene prodotta in una sola livrea, e attraverso il programma "4U" si possono scegliere tra quattro diversi tettucci, quattro paraurti, quattro copriruota e quattro pellicole esterne. Si tratta di un nuovo modello di business per FCA, che offre prodotti per la personalizzazione da acquistare, installare o scambiare sul web anche dopo aver acquistato l’auto.

Lo stile della Centoventi è pulito, lineare e funzionale, per la serie “less is more”, con alcuni richiami al passato come il frontale con le barre inclinate della prima Fiat Panda. Gli interni sono personalizzabili come la carrozzeria esterna, anche grazie a dei piccoli fori su cui si possono ancorare componenti aggiuntivi.

Viaggiate da soli? Al posto del sedile del passeggero si può scegliere di installare un portabottiglie, oppure delle casse audio. I sedili, poi, sono una struttura “nuda” per gli schienali, realizzati con materiali eco-sostenibili, mentre cuscini e poggiatesta sono sostituibili sia in termini di colore sia di materiale. Il quadro strumenti può essere scelto in due soluzioni: la prima, che sarà apprezzata dai Millennials, fa del cellulare il cuore del sistema, che si abbina allo schermo del cluster da 10pollici; la seconda soluzione, più tradizionale, prevede un secondo display integrato per un cluster da 20 pollici.

Le dimensioni della Fiat Concept Centoventi

  • Lunghezza: 3,68 metri
  • Altezza: 1,53 metri
  • Larghezza: 1,74 metri
  • Passo: 2,43 metri
  • Sbalzo anteriore: 658 mm
  • Sbalzo posteriore: 592 mm

Honda

Honda e Concept

La Honda e Concept anticipa le forme e i contenuti della piccola elettrica giapponese a trazione posteriore che inizierà a essere prodotta dalla seconda metà del 2019: autonomia di oltre 200 km e 30 minuti per ricaricare la batteria all'80%. Tra le “chicche” presenti sul prototipo nipponico segnaliamo le maniglie delle porte estraibili e gli specchietti retrovisori rimpiazzati da due videocamere.

Jeep

Jeep Grand Cherokee MY19

La Jeep Grand Cherokee MY19 – ultima evoluzione della grande SUV statunitense – si presenta con interni aggiornati (consolle centrale ridisegnata), una dotazione più ricca, nuovi cerchi e tre livree inedite.

Jeep Renegade S

La Jeep Renegade S offre: tetto nero, inserti low Gloss Granite Crystal sui badge 4x4, Jeep, Renegade e S e sulle finiture della griglia e sedili premium con nuove cuciture in tinta tungsteno.

Jeep Compass S

La Jeep Compass S offre: finitura Gloss Granite Crystal per cerchi in lega da 19”, badge, griglia frontale, cornici dei fari, inserti dei paraurti e modanatura dei cristalli laterali e – nell'abitacolo - interni in pelle nera con impunture in tinta tungsteno e cornice della consolle centrale Gun Metal anodizzato.

Jeep Cherokee S

La Jeep Cherokee S offre: cerchi satinati Granite Crystal da 19”, fascia inferiore e passaruota in tinta, badge S dedicato e accenti lucidi Granite Crystal metallic per badge Jeep e 4x4, barre al tetto, griglia e cornice dei fendinebbia. Nell'abitacolo troviamo interni in nappa nera con impunture color tungsteno sui rivestimenti dei sedili, dei braccioli e della console centrale.

Jeep Grand Cherokee S Limited

La Jeep Grand Cherokee S Limited ha un look che strizza l'occhio alla SRT: fasce paraurti anteriori e posteriori specifiche, feritoie sul cofano, minigonne e modanature sui passaruota in tinta carrozzeria, terminali di scarico con finitura brunita e cerchi in lega da 20” con finitura Low Gloss Granite Crystal e bulloni cromati. Nell'abitacolo spiccano l'ambiente nero e la nuova consolle centrale Piano Black.

Jeep Compass Night Eagle

La Jeep Compass Night Eagle presenta esterni impreziositi da finiture di colore nero e cerchi in lega da 19” Gloss Black diamantati.

Jeep Cherokee Trailhawk

La Jeep Cherokee Trailhawk è la variante dedicata all'off-road della SUV americana: pneumatici off-road da 17”, angolo di attacco di 29,9°, angolo di uscita di 32,2°, angolo di dosso di 22,9°, fasce anteriori e posteriori esclusive, piastre sottoscocca, assetto rialzato di 2 cm (altezza da terra di 22 cm), trazione integrale Jeep Active Drive Lock con bloccaggio del differenziale posteriore e sistema Selec Terrain con 5 modalità (compresa la Rock).

Kia

Kia porterà al Salone di Ginevra 2019 una concept car elettrica, la versione destinata al mercato europeo della Soul elettrica e la Niro restyling.

Lamborghini

Lamborghini Huracán EVO Spyder

La Lamborghini Huracán EVO Spyder – variante scoperta della Huracán EVO – si distingue dalla versione chiusa per una capote dotata di un sistema elettroidraulico che si apre in 17 secondi fino a una velocità di 50 km/h. Grazie al motore 5.2 V10 da 640 CV la supercar del Toro raggiunge una velocità massima di 325 km/h e accelera da 0 a 100 km/h in 3,1 secondi.

Lexus

Lexus porterà al Salone di Ginevra 2019 due anteprime europee: la LC Convertible (variante scoperta della supercar giapponese) e la coupé RC F Track Edition.

Mazda

Mazda dovrebbe svelare al Salone di Ginevra 2019 la CX-4: una SUV posizionata tra la CX-3 e la CX-5.

Mercedes

Mercedes CLA Shooting Brake

La Mercedes CLA Shooting Brake è la variante station wagon della seconda generazione della compatta/coupé a quattro porte della Stella.

Mercedes EQV Concept

La Mercedes EQV Concept è un prototipo che anticipa le forme e i contenuti di una monovolume elettrica.

Mercedes GLC restyling

Il restyling ha portato alla Mercedes GLC modifiche estetiche e il sistema di infotainment MBUX con comandi gestuali.

Mercedes classe V restyling

In occasione del restyling la Mercedes classe V ha guadagnato un lifting al frontale e alla zona posteriore, un nuovo motore 2.0 turbodiesel da 239 CV e un cambio automatico a 9 rapporti 9G-TRONIC.

Mercedes GLE 53 AMG

La Mercedes GLE 53 AMG – variante sportiva della SUV della Stella – monta un motore 3.0 turbo benzina a sei cilindri in linea da 435 CV con la tecnologia mild-hybrid EQ Boost (un alternatore-starter che offre 16 kW di potenza momentanea in più). Il risultato? 250 km/h di velocità massima e 5,3 secondi sullo “0-100”.

Mitsubishi

Mitsubishi Engelberg Tourer Concept

La Mitsubishi Engelberg Tourer Concept è un prototipo che anticipa le forme e i contenuti di una SUV elettrica.

Mitsubishi ASX restyling

Il terzo restyling della Mitsubishi ASX ha portato alla SUV giapponese un frontale ispirato a quello della “cugina” Eclipse Cross e un motore 2.0 a benzina.

Nissan

Nissan IMQ Concept

La Nissan IMQ Concept è un prototipo di crossover che incarna il futuro della Nissan Intelligent Mobility.

Peugeot

Peugeot 208

La seconda generazione della Peugeot 208 presentata al Salone di Ginevra 2019 è sviluppata sulla nuova piattaforma CMP e ha una gamma motori composta da cinque unità: tre 1.2 tre cilindri a benzina (75 CV e turbo da 100 e 130 CV), un 1.5 turbodiesel BlueHDi da 100 CV e un propulsore elettrico da 136 CV (autonomia fino a 340 km).

Peugeot 508 Peugeot Sport Engineered Concept

La Peugeot 508 Peugeot Sport Engineered Concept è un prototipo creato per mostrare al mondo le potenzialità sportive dell'ibrido plug-in: il motore turbo benzina abbinato a due unità elettriche genera una potenza totale di 400 CV.

Renault

Renault Clio

Le novità presenti al Salone di Ginevra 2019 saranno molte, la l’auto straniera più venduta in Italia merita un capitolo a parte. Stiamo parlando della Renault Clio, della quale è attesa la quinta generazione che verrà svelata in occasione della kermesse ginevrina. È totalmente nuova sia esternamente - e qui ci sarà la mano dell’olandese Laurens Van Den Acker - sia negli interni, dove sfoggia una strumentazione digitale con schermo con dimensioni fino a 10 pollici (quello base sarà da 7 pollici, proprio come quello della nuova Mercedes Classe A) con layout personalizzabile. 

L’altro schermo, quello dedicato al sistema multimediale, misura 9,3 pollici. E poi ci sono ben 4 telecamere che proiettano le immagini sullo schermo. Sempre in tema tecnologia, la Clio avrà un livello di guida autonoma 2, ovvero parcheggia autonomamente ed è in grado di mantenere la carreggiata, ma il driver deve sempre mantenere le mani sul volante.

La gamma motori vedrà l’introduzione dell’1.3 TCe, già disponibile per Captur (con potenze fino a 150 CV) e Scénic (fino a 180 CV) e verranno introdotte delle versioni ibride. 

Renault Twingo restyling

Il restyling ha portato alla Renault Twingo lievi modifiche estetiche, più connettività e una gamma motori rivista composta da tre unità tre cilindri a benzina: due 1.0 da 65 e 75 CV e uno 0.9 turbo TCe da 95 CV.

Skoda

Skoda Kamiq

La Skoda Kamiq presentata al Salone di Ginevra 2019 è una piccola SUV (4,24 metri di lunghezza) caratterizzata da una gamma motori composta da cinque unità sovralimentate: tre TSI a benzina (1.0 tre cilindri da 95 e 115 CV e 1.5 da 150 CV), un 1.0 G-TEC a metano da 90 CV e un 1.6 diesel TDI da 115 CV.

Skoda Vision iV Concept

La Skoda Vision iV Concept è un prototipo che anticipa le forme e i contenuti di una SUV coupé elettrica a quattro porte.

Smart

Smart forease+ concept

La Smart forease+ concept è un'evoluzione del prototipo forease visto al Salone di Parigi 2018. Tra le novità la presenza di una capote in tela.

Ssangyong

Ssangyong Korando

La quarta generazione della Ssangyong Korando presentata al Salone di Ginevra 2019 – disponibile a trazione anteriore o integrale – ha una gamma motori composta da due unità sovralimentate: un 1.5 a benzina da 163 CV e un 1.6 diesel da 136 CV.

Subaru

Subaru Viziv Adrenaline Concept

La Subaru Viziv Adrenaline Concept è un prototipo che anticipe le forme e i contenuti di una SUV sportiva.

Toyota

Toyota Corolla GR Sport

La Toyota Corolla GR Sport – disponibile solo a cinque porte ed esclusivamente con il motore 2.0 ibrido – offre: griglia anteriore con inserti cromati, minigonne, modanature laterali, diffusore posteriore, cerchi in lega da 18” e livrea bicolore Dynamic Grey. Nell'abitacolo troviamo i sedili sportivi in tessuto nero e inserti in similpelle e cuciture rossonere per quadro strumenti, volante e cambio.

Toyota Corolla Trek

La Toyota Corolla Trek è una variante della station wagon Touring Sports che strizza l'occhio al mondo delle SUV. Realizzata in collaborazione con l'azienda di biciclette Trek e disponibile esclusivamente con il motore 1.8 ibrido, si distingue per l'assetto rialzato di 2 cm, per l'underrun anteriore e posteriore, per i cerchi in lega da 17” e per i vetri posteriori oscurati.

Toyota Aygo x-wave orange

La Toyota Aygo x-wave orange offre: tinta bianca con tetto apribile in tela arancione, rifiniture Pop Orange anteriori, posteriori e laterali e retrovisori Pop Orange.

Toyota Aygo x-cite

La Toyota Aygo x-cite offre la livrea arancione con tetto nero, coordinata con lo spoiler anteriore e i retrovisori.

Volkswagen

Volkswagen T-Roc R Concept

La Volkswagen T-Roc R Concept è un esemplare di pre-produzione di quella che sarà la variante sportiva della SUV più amara dagli italiani. Motore 2.0 turbo benzina TSI da 300 CV, trazione integrale, sterzo progressivo, assetto sportivo, selezione della modaltà di guida, Race Mode, funzione launch control e controllo di trazione disattivabile.

Volkswagen Touareg V8 TDI

La Volkswagen Touareg V8 TDI monta un motore 4.0 V8 da 421 CV e 900 Nm di coppia: 250 km/h di velocità massima e 4,9 secondi per accelerare da 0 a 100 chilometri orari.

Autore: Marco Coletto

Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze, eBrave S.r.l. utilizza cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy