Salone di Ginevra 2019: date, orari, prezzo del biglietto e novità

10-Feb-2019  

Il Salone di Ginevra è la kermesse più importante del settore automotive a livello europeo: va avanti dal 1905, e da allora, con quest'anno, ne sono state fatte ben ottantanove edizioni. In questa occasione viene premiata l’auto dell’anno 2019, le Case automobilistiche sono tutte presenti, e vengono svelate la maggior parte delle novità del settore.

Il Salone di Ginevra 2019 si terrà - come tutti gli anni - nel mese di marzo. Vediamo quali sono le date e gli orari per il pubblico, dov’è possibile comprare il biglietto, il suo prezzo, e tutte le novità presenti sugli stand che potete seguire anche nel nostro speciale Ginevra.

SALONE DI GINEVRA 2019: LE DATE

Il Salone di Ginevra 2019 aprirà al pubblico da giovedì 7 marzo a domenica 17 marzo 2019, mentre il 5 e il 6 marzo saranno le giornate riservate alla stampa - con accesso gratuito e riservato quindi alle presone accreditate - e agli addetti del settore. 

Il premio “Auto dell’Anno 2019”, invece, verrà attribuito alla vincitrice lunedì 4 marzo, ovvero la giornata che precede l’accesso al Salone riservato alla stampa, attraverso ua cerimonia che partirà alle 14.00 e si concluderà indicativamente alle 18.00.

Ma quali sono i giorni migliori per visitare il Salone? I giorni feriali sono quelli più indicati, perché nei weekend l’affluenza è superiore. Insomma, se ne avete la possibilità, meglio andare durante la settimana. I giorni in cui l’affluenza sarà minore sono giovedì 7 marzo, lunedì 11 marzo e martedì 12 marzo 2019. È inoltre possibile entrare con un prezzo scontato del 50% a partire dalle ore 16:00, non cumulabile però con altre offerte.

GLI ORARI

L’orario di apertura al pubblico non è sempre uguale: nei giorni feriali apre più tardi e chiude più tardi di un’ora rispetto al weekend, in ogni caso avrete ben 10 ore di tempo per vedervi tutti gli stand.

Di seguito gli orari giorno per giorno del Salone dell’Auto di Ginevra 2019:

  • Giovedì 7 marzo: dalle 10:00 alle 20:00
  • Venerdì 8 marzo: dalle 10:00 alle 20:00
  • Sabato 9 marzo: dalle 9:00 alle 19:00
  • Domenica 10 marzo: dalle 9:00 alle 19:00
  • Lunedì 11 marzo: dalle 10:00 alle 20:00
  • Martedì 12 marzo: dalle 10:00 alle 20:00
  • Mercoledì 13 marzo: dalle 10:00 alle 20:00
  • Giovedì 14 marzo: dalle 10:00 alle 20:00
  • Venerdì 15 marzo: dalle 10:00 alle 20:00
  • Sabato 16 marzo: dalle 9:00 alle 19:00
  • Domenica 17 marzo: dalle 9:00 alle 19:00

IL PREZZO DEL BIGLIETTO D’INGRESSO

Rispetto all’anno scorso non ci sono cambiamenti riguardo il prezzo del biglietto d’ingresso al Salone, che ammonta a 16 franchi per gli adulti, 9 franchi per bambini (dai 6 ai 16 anni; sotto i 6 anni entrano gratis), per i portatori di handicap e per gli anziani.

Gli  sconti  sono riservati ai gruppi oltre le 20 persone, che pagano 11 franchi per biglietto, e a coloro che entrano nel pomeriggio dalle 16:00 in poi, che usufruiscono di uno sconto del 50% e pagano quindi 8 franchi, a prescindere che si tratti di adulti, bambini, anziani o gruppi.

È possibile  acquistare online i biglietti per il Salone di Ginevra 2019 sul sito web  https://gpa-salonauto.shop.secutix.com/. I biglietti possono esser scaricati in PDF e stampati oppure in formato elettronico per smartphone. Le rubriche, invece, sono online a partire dal mese di gennaio.

I biglietti sono inoltre disponibili sui siti ticketcorner.ch, ticketmaster.fr, acquistabili in loco presso le casse del Palaexpo o presso i punti vendita Fnac.

COME RAGGIUNGERE IL PALAEXPO

I padiglioni del Salone di Ginevra 2019, sono raggiungibili con diverse modalità:

TRENO

Il treno è una delle soluzioni migliori, grazie anche alle proposte “Combi” (disponibili sul sito delle ferrovie svizzere ffs.ch/gims) che includono il viaggio verso Ginevra e l’ingresso al Salone con tariffe ridotte.

AUTO

In questo caso bisogna seguire la direzione verso l’aeroporto di Ginevra, il Palaexpo si trova infatti nei pressi dell’aeroporto cittadino. Per i visitatori sono disponibili 5.600 parcheggi nei giorni feriali e quasi 10.000 nel fine settimana. Il prezzo per il parcheggio è di 25 franchi al giorno.

Da segnalare la promozione attiva con il Traforo del Gran San Bernardo: presentando al ritorno il biglietto di andata e il biglietto d’ingresso del Salone stampato, si avrà diritto all’accesso gratuito per il viaggio di ritorno. Il viaggio a/r deve avvenire entro 72 ore per poter usufruire della promozione.

TRASPORTI PUBBLICI

Per chi si muovesse da Ginevra città, il Salone è raggiungibile con linee del bus TGP numero 5, 10, 15, 23, 28, 57 e Y. La frequenza dei mezzi pubblici destinati alla linea che porta dal centro città al Palaexpo verrà aumentata in concomitanza della kermesse svizzera.

Se invece vi trovate alla stazione ferroviaria o all’aeroporto di Ginevra, è possibile raggiungere a piedi il padiglione 7 del Salone in appena 3 minuti di tempo.

STORIA E NUMERI DELLA KERMESSE GINEVRINA

Lo storico Salone dell’Auto svizzero, che si è tenuto a Ginevra per la prima volta nel 1905, si è interrotto per alcuni anni nel periodo della Prima e della Seconda Guerra Mondiale. La prima auto presentata? Una Clément-Bayard. Tra le prime auto italiane presentate a Ginevra, invece, la Fiat 502 nel 1924.

L’edizione 2019 conta circa 180 costruttori, 150 novità, di cui molte provenienti dall’oriente. Parlando di affluenza del pubblico, invece, la scorsa edizione ha contato più di 660 mila visitatori. Nelle giornate riservate alla stampa (5 e 6 marzo) ci saranno più di 10 mila partecipanti e oltre settanta conferenze stampa.

I MARCHI ASSENTI AL SALONE E LE NEW ENTRY

Alcuni marchi assenti nell’edizione passata saranno invece presenti a quella di quest’anno: tra questi, DS, Infiniti e Opel. Mancheranno, invece, Ford e Volvo. Anche se Volvo Car Group sarà presente con il marchio sportivo Polestar.

Tra gli assenti al Salone di Ginevra 2019 ci sarà anche il costruttore coreano Hyundai, che tra l’altro non avrebbe alcuna novità da presentare alla stampa e al pubblico, al contrario di Kia (appartenente allo stesso Gruppo) che probabilmente svelerà la crossover su base Ceed. Ha detto “no” al Salone anche il costruttore britannico Jaguar Land Rover. 

I nuovi marchi che parteciperanno per la prima volta, invece, sono 26, molti dei quali cinesi. Tra questi, Changan. Tra le novità presentate, poi, molte saranno ad alimentazione alternativa, per rispondere alle sempre più stringenti norme sulle emissioni si CO2 e di sostanze inquinanti.

NOVITÀ AUTO

RENAULT CLIO 5

Le novità presenti al Salone di Ginevra 2019 saranno molte, la l’auto straniera più venduta in Italia merita un capitolo a parte. Stiamo parlando della Renault Clio, della quale è attesa la quinta generazione che verrà svelata in occasione della kermesse ginevrina. È totalmente nuova sia esternamente - e qui ci sarà la mano dell’olandese Laurens Van Den Acker - sia negli interni, dove sfoggia una strumentazione digitale con schermo con dimensioni fino a 10 pollici (quello base sarà da 7 pollici, proprio come quello della nuova Mercedes Classe A) con layout personalizzabile. 

L’altro schermo, quello dedicato al sistema multimediale, misura 9,3 pollici. E poi ci sono ben 4 telecamere che proiettano le immagini sullo schermo. Sempre in tema tecnologia, la Clio avrà un livello di guida autonoma 2, ovvero parcheggia autonomamente ed è in grado di mantenere la carreggiata, ma il driver deve sempre mantenere le mani sul volante.

La gamma motori vedrà l’introduzione dell’1.3 TCe, già disponibile per Captur (con potenze fino a 150 CV) e Scénic (fino a 180 CV) e verranno introdotte delle versioni ibride. Non potranno mancare, poi, la motorizzazione diesel 1.5 dCi e la versione sportiva R.S.

ELETTRIFICAZIONE in larga scala

È il leitmotiv degli ultimi Saloni, ma mai quanto a Ginevra 2019 saranno presenti modelli elettrificati. Come anticipato in questo articolo, debutta Polestar, marchio di Volvo di auto elettriche e sportive che presenta la berlina Polestar 2. 

Restando sui marchi di segmento premium, Mercedes EQ svelerà il van elettrico EQV, e anche da Audi ci aspettiamo una SUV elettrica più compatta rispetto alla e-tron.

Passando alle ibride, ne vedremo tre del marchio Jeep: la Renegade, la Compass e anche la Wrangler. Ed è solo l’inizio del grande piano di elettrificazione annunciato da FCA.

AUTO DELL’ANNO 2019

Anche quest’anno, al Salone dell’automobile di Ginevra non mancherà l’appuntamento con “Car of the Year 2019”, l’evento dove verrà premiata l’auto dell’anno 2019. Le candidate di quest’anno sono la Alpine A100, la Citroen C5 Aircross, la Ford Focus, la Jaguar I-Pace, la Kia Ceed, la Mercedes Classe A e la Peugeot 508. A votarle, invece, saranno 60 membri della giuria rappresentanti di 23 Paesi europei, che dopo aver testato le auto hanno a disposizione 25 voti da distribuire tra almeno 5 delle auto in nomination.

AUTO E NON SOLO

Per la nuova edizione della kermesse ginevrina sono attese più di 150 anteprime mondiali ed europee, oltre 900 modelli auto esposti e più di 600 mila visitatori. Vi terremo aggiornati sulle principali novità che vedremo al Salone.

Autore: Michele Neri

Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze, eBrave S.r.l. utilizza cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy