Alfa Romeo, il più grande raduno d'Europa a Hinwil

28-Set-2018  

Si consolida il legame tra Alfa Romeo e la Svizzera. Non solo perché a Hinwil, nei pressi di Zurigo, ha sede il team Sauber F1, che quest’anno porta in pista il marchio e i colori del Biscione. Ma anche perché nella cittadina elvetica lo scorso weekend si è tenuto il più grande evento dedicato agli ‘Alfisti’ mai organizzato in Europa.

‘ALFISTI’ DI TUTTA EUROPA

Passione Alfa Romeo’ ha radunato in Svizzera 400 vetture di Arese e più di 5.000 partecipanti. Molti i collezionisti, come è ovvio, per una Casa ricca di storia e fascino, anche nel campo del motorsport. Si sono visti, ad esempio, esemplari unici come la 6C 1750 Supersport Spider Zagato 1929 e la 33 Stradale, vincitrice del Concorso d'Eleganza 2018 di Villa d'Este.

LE ADRENALINICHE DI OGGI

Alfa Romeo più recenti, ma altrettanto speciali, sono quelle della serie ‘NRING’. Un omaggio al celebre circuito tedesco del Nurburgring. Giulia Quadrifoglio NRING e Stelvio Quadrifoglio NRIGN, disponibili in sole 108 unità per modello a ricordare i 108 anni della Casa italiana, hanno attratto i visitatori. Sia Giulia che Stelvio NRING si caratterizzano per le alte prestazioni, sottolineate da una livrea grintosa ad hoc. Entrambe le NRING hanno stabilito il giro record per la propria categoria sui 20,832 km dell’Inferno Verde. Per rimanere tra le vetture a tiratura limitata, in Svizzera, erano presenti anche 2 esemplari Alfa Romeo 4C, una Coupé e una Spider, nelle serie speciali ‘Competizione’ e ‘Italia’. I test drive organizzati all’interno del centro per la sicurezza stradale Betzholz TCS di Hinwil hanno permesso agli spettatori di vivere forti emozioni a bordo di queste vetture, adrenaliniche solo a guardarle.

2019: CHE COPPIA!

La manifestazione ha raggiunto l’apice in termini di adrenalina, quando la showcar Alfa Romeo Sauber F1 Team ha acceso il motore. Il prossimo anno al volante della monoposto biancorossa al via del Campionato del Mondo FIA di Formula 1 ci sarà una coppia che sta già facendo sognare i tifosi: Kimi Raikkonen e Antonio Giovinazzi. Alfa Romeo ha fatto ritorno quest’anno nel Circus dopo aver scritto pagine storiche nell’automobilismo sportivo.

LE ALFA DI FANGIO E MERZARIO

A ‘Passione Alfa Romeo’ sono arrivati, direttamente dal Museo Storico Alfa Romeo di Arese e dalla collezione FCA Heritage, il dipartimento del Gruppo dedicato alla tutela e alla promozione del patrimonio storico dei marchi italiani di FCA, altri modelli leggendari: la 6C 1750 Gran Sport del 1930, icona della Mille Miglia; la GP Tipo B ‘P3’, considerata una delle migliori auto da competizione di sempre; la GP Tipo 159 Alfetta del 1951, capace di conquistare il Campionato del Mondo con Juan Manuel Fangio; la 1900 Super Sprint datata 1954, passata alla storia come la ‘vettura di famiglia che vince le corse’; la 1750 GT Am del 1970, di cui ‘Am’ sta per America dove ebbe molto successo grazie al sistema di iniezione meccanica indiretta Spica che rispondeva agli standard USA sulle emissioni; infine la 33 TT 12 che debuttò nel 1973, in grado di superare la soglia dei 500 CV e la velocità di 330 km/h. Quest’ultimo bolide è stata guidato da Arturo Merzario, il quale vinse il Campionato Mondiale Marche del 1975.

Autore: Francesco Bagini

Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze, eBrave S.r.l. utilizza cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy