Nokian Tyres, consigli per viaggiare comodi e sicuri

03-Ago-2019  
  • Nokian Tyres, consigli per viaggiare comodi e sicuri

Nokian Tyres, costruttore finlandese di pneumatici premium, sempre prodigo di consigli per gli automobilisti, spiega come chi si mette al volante durante le vacanze può rendere il proprio viaggio più comodo e sicuro.

VELOCE È BELLO, MA TRANQUILLO È MEGLIO

Le autostrade italiane in queste ore sono prese d’assalto dagli automobilisti per raggiungere le località di vacanza. Nokian Tyres, nella persona di Martin Drazík, Product Manager di Nokian Tyres Europe, ci fornisce alcuni consigli per affrontare al meglio un lungo viaggio estivo. Innanzitutto è bene programmare l’itinerario, tenendo conto di percorrere anche strade secondarie rispetto alle autostrade, per non danneggiare il 'clima vacanziero' che ci accompagna: “Il tempo diventa meno importante in vacanza. Le autostrade non sono sempre il modo migliore di viaggiare; percorrere strade secondarie a volte può essere una buona idea. Magari si impiegheranno sette ore in auto invece di sei, ma ci si potrà godere molto di più l'estate rispetto a quando si guida in autostrada”, suggerisce Drazík.

SCEGLIERE DOVE FERMARSI

Altra buona abitudine, spesso ignorata sempre per ragioni di fretta, è il prendersi delle pause, brevi ma frequenti. Le soste sono infatti importanti e il dove effettuarle non dovrebbe essere considerato un aspetto secondario, soprattutto se tra i passeggeri ci sono dei bambini: “Se dovessi fermarti lungo la strada, hai mai provato a pensare a dove i bambini avrebbero piacere a trascorrere una giornata? Internet potrebbe aiutarti con delle buone idee”.

SOSTITUIRE IL FILTRO DELL’ARIA OGNI ANNO

Attenzione alla batteria, che il caldo mette a dura prova. Si dovrebbero avere sotto controllo le condizioni della batteria prima di intraprendere un lungo viaggio, infatti “il caldo potrebbe rappresentare una fonte di stress per la batteria, in particolare considerando che di solito i bambini fanno largo uso di tablet, caricatori e sistemi di riproduzione musicale durante il viaggio”, ricorda Drazík. Con le temperature elevate dell’aria è fondamentale anche il lavoro del sistema di aria condizionata. È bene verificare in modo approfondito il sistema ogni 2 anni e sostituire il filtro dell’aria annualmente.

ALMENO 4 MILLIMETRI DI BATTISTRADA

Le gomme, come al solito, rivestono un ruolo importantissimo. Vanno controllate sia la corretta pressione di gonfiaggio sia lo spessore del battistrada. Pneumatici usurati possono provocare l’effetto aquaplaning durante i forti temporali estivi. Lo spessore del battistrada minimo per una guida sicura è di 4 mm. La pressione si può verificare in qualsiasi stazione di servizio o officina. Va impostata al livello raccomandato a pieno carico, in quanto l’auto è spesso piena quando partiamo per le vacanze. All’interno del manuale d’uso della vettura è indicato il livello corretto. Una pressione adeguata ha molteplici impatti benefici, quali la riduzione del consumo di carburante, la longevità delle stesse coperture e, non ultimo, una maggiore sicurezza.

L’ANTERIORE DELL’AUTO SEMPRE VERSO L’ESTERNO

Drazík ci rivela anche un buona abitudine che ha imparato da suo nonno: una volta arrivati a destinazione è meglio parcheggiare la nostra auto sempre con l’anteriore verso l’esterno. “In questo modo avremo la possibilità di partire immediatamente qualora dovesse succedere qualcosa, e dovessimo avere urgenza, per esempio, di recarci in ospedale. Avremo bisogno di girare l’auto in ogni caso prima o poi”.

L’ULTIMA CHECKLIST

Ecco infine una rapida checklist riepilogativa da tenere d’occhio prima di partire:

1). Fai controllare la tua auto prima di partire. È una buona idea pianificare in anticipo i controlli o l'acquisto di nuovi pneumatici in un mese diverso rispetto a quello in cui si affrontano le spese per le vacanze;

2). Assicurati il meglio della sicurezza dei tuoi pneumatici. Accertati di avere la corretta pressione di gonfiaggio. Se hai dimenticato di stringere i dadi delle alette durante il cambio delle gomme, fallo subito. Dovresti anche controllare l'allineamento dello sterzo per evitare un'usura irregolare o troppo rapida dei pneumatici;

3). Pulisci l’auto dentro e fuori. Verifica che non siano presenti scheggiature sul parabrezza che richiedano la riparazione. Il modo migliore per pulire il parabrezza all'interno è usare un detergente per vetri delicato e un panno in microfibra. Eventuali insetti presenti all'esterno devono essere rimossi in fretta, prima che il sole li faccia attaccare al vetro;

4). Preparati agli imprevisti. Per prepararsi a qualsiasi emergenza, è buona norma avere a disposizione un kit di primo soccorso, acqua da bere e un alimentatore ausiliario per il telefono cellulare in auto. È consigliabile scaricare l'app del ‘112’ sul telefono prima di partire;

5). Massima attenzione alla guida. Dopo essersi fermati per una pausa, è indispensabile sempre accertarsi che tutti i passeggeri siano in auto, così come gli effetti personali di tutti: telefoni cellulari, portafogli e occhiali da sole. Se possibile, sarebbe opportuno cambiare conducente di tanto in tanto.

Autore: Francesco Bagini

Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze, eBrave S.r.l. utilizza cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy