Audi Q2, restyling per la Suv compatta

03-Set-2020  
  • Audi Q2, restyling per la Suv compatta 05
  • Audi Q2, restyling per la Suv compatta 01
  • Audi Q2, restyling per la Suv compatta 02
  • Audi Q2, restyling per la Suv compatta 06
  • Audi Q2, restyling per la Suv compatta 03
  • Audi Q2, restyling per la Suv compatta 04

Suv compatta di tendenza, la Audi Q2 ha riscosso successo sin dalla sua prima apparizione del 2016. Ora la Casa di Ingolstadt ne presenta un restyling, caratterizzato da tratti stilistici più netti e squadrati. Crescono inoltre le dimensioni di pochi millimetri in lunghezza. Ciò comunque non compromette la compattezza della vettura, né la sua efficienza aerodinamica, con un CX di 0,31. La nuova Q2 arriverà nelle concessionarie italiane nel corso del quarto trimestre 2020.

Marcato design poligonale

Le linee della Q2 ad andamento poligonale, presenti su frontale e fiancate, si estendono ora al posteriore: il paraurti integra un inedito estrattore con 5 inserti pentagonali. Il frontale viene ugualmente interessato da modifiche: le superfici al di sotto dei gruppi ottici, il single frame ottagonale collocato in posizione lievemente ribassata e una griglia ispirata anch’essa al design poligonale. Le varianti advanced e S line si riconoscono dalle affilate feritoie tra calandra e cofano motore e dalle prese d’aria ampliate.

Proiettori a LED di serie

Sull’ultima versione della Q2 debuttano i proiettori a LED di serie, mentre a richiesta sono disponibili i proiettori Matrix LED (novità assoluta per Q2) con gruppi ottici posteriori a LED e indicatori di direzione dinamici. In abbinamento alla navigazione MMI plus, le luci di svolta divengono dinamiche, così da illuminare la curva prima ancora che il conducente agisca sullo sterzo.

Verde Mela, nuova tinta Audi

Le nuove tinte per la carrozzeria sono: verde Mela, grigio Manhattan, blu Navarra, grigio Zinco e blu Turbo. I blade in corrispondenza dei montanti posteriori sono disponibili di serie in tinta con la carrozzeria oppure in nero brillante, grigio Manhattan e argento selenite. Sempre di serie, la verniciatura a contrasto prevede elementi in nero zigrinato per la variante d’ingresso, in grigio Manhattan per la versione Admired Advanced e in tinta con la carrozzeria per gli allestimenti S line edition e Identity Black.

vano bagagli da 405 litri

Audi Q2 può accogliere 5 passeggeri. Anche le linee degli interni riprendono le forme poligonali dell’esterno. Le bocchette di aerazione e il pomello della leva del cambio sono caratterizzati da un look inedito. Gli interni S line opzionali hanno i sedili anteriori sportivi. Gli inserti luminosi Format, a richiesta, includono profili decorativi. Debuttano sulla Suv i rivestimenti in microfibra Dinamica, in sostituzione dell’Alcantara. A richiesta si possono inoltre avere la funzione riscaldamento/aerazione supplementare, il gancio di traino e il portellone a comando elettrico. Il vano bagagli ha una capienza di 405 litri, ampliabile a 1.050 litri.

L’Audi virtual cockpit da 12,3’’

La nuova Audi Q2 offre, di serie a seconda degli allestimenti, dalla strumentazione con display a colori alla soluzione integralmente digitale dell’Audi virtual cockpit da 12,3’’. Quanto all’infotainment si aggiunge il sistema di navigazione MMI plus con MMI touch con uno schermo più ampio. Ulteriori dotazioni sono l’Audi smartphone interface e l’Audi phone box. Il Bang & Olufsen Premium Sound System include 14 altoparlanti ed eroga una potenza di 705 Watt.

motorizzazioni TFSI e TDI

La Q2 debutta in Europa con un motore a iniezione diretta della benzina: il quattro cilindri 1.5 (35) TFSI da 150 CV e 250 Nm di coppia, accreditato di consumi contenuti in 5,8 - 6,5 litri ogni 100 km nel ciclo combinato WLTP e di emissioni di CO2 di 133 - 149 grammi/km. L’efficienza del propulsore è rafforzata dalla tecnologia cylinder on demand. Entro fine anno arriveranno ulteriori unità TFSI e TDI, tutte Euro 6 d-ISC-FCM. L’unità 1.5 TFSI è proposta con il cambio manuale a 6 rapporti oppure alla trasmissione a doppia frizione S tronic a 7 marce.

Compatta e agile

La Suv si dimostra agile alla guida grazie allo sterzo progressivo a servoassistenza e demoltiplicazione variabili (di serie). L’assetto sportivo invece comporta una riduzione dell’altezza da terra di 10 mm rispetto allo standard. In alternativa ci sono le sospensioni regolabili con ammortizzatori elettroidraulici abbinate al controllo della dinamica di marcia Audi drive select. La gamma cerchi va dai 16’’ ai 19’’. Per i tratti in fuoristrada è installata la modalità di guida offroad.

sistemi ausiliari derivati dai modelli superiori

Gli ADAS derivano dai modelli di gamma superiore. Il sistema Audi pre sense front, di serie sin dalla versione d’ingresso, monitora l’area dinanzi alla vettura. L’avvertimento in caso di abbandono involontario della corsia è di serie per la variante Business plus. A richiesta ci sono invece: la telecamera in retromarcia, i sensori a ultrasuoni anteriori e posteriori, l’assistente al parcheggio, l’avvertimento al cambio di corsia, il monitoraggio del traffico posteriore, la segnalazione di un veicolo in corrispondenza dell’angolo di visuale cieco e l’assistente al traffico trasversale.

Il pacchetto ‘edition one’

Altra prima volta sulla Q2, in versione S line edition, è il pacchetto edition one. Tra gli elementi del pacchetto, i cerchi in lega Audi Sport da 19’’, lo spoiler al tetto in tinta, le calotte dei retrovisori laterali in nero lucido, il pacchetto look nero con gli anelli Audi e la denominazione modello dalla finitura total black e le decal ‘Q2’ lungo le fiancate. A bordo il pacchetto edition one porta il cielo in tessuto nero, gli inserti luminosi Format, i battitacco retroilluminati in alluminio con logo S e la pedaliera in acciaio inox.

Autore: Francesco Bagini
Fiat 500 elettrica