Alfa Romeo, presentato l'Eberhard 'Quadrifoglio Verde'

14-Mag-2019  

A Milano, Alfa Romeo ed Eberhard hanno presentato ieri il nuovo cronografo ‘Quadrifoglio Verde’. Nella ‘Sala dei Milanesi’, presso la Veneranda Fabbrica del Duomo, l’Amministratore Delegato di Eberhard Italia, Mario Peserico, ha accolto numerosi ospiti e giornalisti per questo orologio che sarà in vendita presso i Concessionari Autorizzati Eberhard & Co. da settembre, anche se le ordinazioni sono già partite.

UN INCONTRO NEL CUORE DI MILANO

Il Duomo di Milano, Alfa Romeo ed Eberhard: un trittico che vede nel capoluogo lombardo un tratto comune. Nel suggestivo cortometraggio firmato da Dino Risi, nel quale si racconta la vita della basilica cattedrale milanese, il marchio Eberhard compare tra i loghi storici che si affacciano su Piazza del Duomo. L’attenta lavorazione delle statue che popolano il Duomo, e che ogni 150 anni vengono sostituite con copie nuove, è simile all’opera artigianale degli orologiai svizzeri e dei designer del marchio del Biscione.

SPORTIVITÀ, ELEGANZA E CURA DEI DETTAGLI

Eberhard, o meglio, Eberhard & Co., da tempo è legata ai motori e alle corse in particolare. Gli appassionati di orologi conoscono la collezione Tazio Nuvolari, per esempio, e gli amanti di auto d’epoca hanno ben impresso il brand elvetico, sponsor di diversi raduni. Nella settimana che porta alla partenza della rievocazione storica della Mille Miglia (15-18 maggio 2019), Eberhard torna a frequentare il mondo della velocità.

IL NUOVO CRONOGRAFO ‘QUADRIFOGLIO VERDE’

Eberhard e Alfa Romeo hanno così celebrato la nascita del nuovo cronografo, denominato ‘Quadrifoglio Verde’. Si tratta di un’edizione limitata (250 esemplari), con cassa in acciaio da 43 mm di diametro, all’interno della quale è alloggiato il movimento cronografico automatico che anima i 3 contatori. Tra questi spicca quello dei secondi continui, la cui lettura è data dall’emblema triangolare del quadrifoglio che diviene lancetta. La scala tachimetrica che circonda il quadrante nero intenso, ispirato dalla leggibilità dei cruscotti Alfa Romeo, rispetta la tradizione dei cronografi Eberhard & Co. con una forte impronta automobilistica. La lunetta e i pulsanti satinati contribuiscono all’equilibrio stilistico della cassa, che risulta al tempo stesso sportiva e raffinata.

ALL’ORIGINE DEL MITO

Il nuovo cronografo ‘Quadrifoglio Verde’ esalta così lo storico simbolo, emblema di successi e sfide, di tecnica e precisione. È il logo che identifica e rende omaggio all’animo sportivo e sofisticato di Giulia e Stelvio Quadrifoglio, showcase dell’eccellenza Alfa Romeo. La leggenda del Quadrifoglio Verde sulle vetture del Biscione nasce nel 1923 quando Ugo Sivocci trionfò alla Targa Florio con un’Alfa Romeo RL, sul cui cofano aveva fatto dipingere un quadrifoglio verde su un rombo bianco come portafortuna. Da allora il Quadrifoglio è diventato un segno distintivo per le versioni più sportive del Biscione.

ALFA ROMEO GIULIA QUADRIFOGLIO

Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio è l'auto più potente mai creata dal marchio per utilizzo stradale. Monta un V6 BiTurbo a benzina da 510 CV e 600 Nm. Scatta da 0 a 100 km/h in 3,9 secondi grazie a un ottimo rapporto peso/potenza. Per assistere chi sta alla guida la Giulia Quadrifoglio offre il Forward Collision Warning, l'Autonomous Emergency Brake con riconoscimento dei pedoni e il Lane Departure Warning. Non a caso è stata premiata con le 5 Stelle Euro NCAP.

ALFA ROMEO STELVIO QUADRIFOGLIO

Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio è invece la prima Suv di Alfa Romeo, ma è anche la Suv più veloce al mondo. Suo il record al Nurburgring: 7 minuti, 51 secondi e 7 decimi. La Stelvio è spinta da un 2.9 V6 Bi-Turbo benzina da 510 CV e 600 Nm. Il cambio è automatico a 8 marce, selezionabili mediante leve in alluminio ricavato dal pieno. Lo scatto 0-100 km/h avviene in 3,8 secondi, mentre la velocità massima è di 283 km/h. L’unità della Stelvio Quadrifoglio è abbinata al sistema di trazione integrale Q4.

DUE STORIE IN PARALLELO

Giulia e Stelvio Quadrifoglio sono la ciliegina finale di una lunga storia automobilistica, incominciata il 24 giugno 1910 a Milano. Ieri alla presentazione è stata raccontata per sommi capi, in parallelo alla storia di Eberhard & Co. Fondato nel 1887, nel cuore della Svizzera, il marchio elvetico in Italia è diretto da Mario Peserico, Amministratore Delegato Eberhard Italia. Peserico ha commentato al termine della presentazione: “Siamo orgogliosi di poter presentare il cronografo ‘Quadrifoglio Verde’, che sancisce il legame con Alfa Romeo. Una partnership che nasce da valori comuni, un’innata passione, uno sguardo rivolto al futuro e che si rispecchia in un prodotto dalle linee pure, perfetto mix tra anima sportiva, ricercatezza estetica e cura di ogni dettaglio. Inoltre da circa 30 anni siamo sponsor di molte manifestazioni dedicate all’universo delle auto vintage, gare di velocità e concorsi d’eleganza”.

Autore: Francesco Bagini

Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze, eBrave S.r.l. utilizza cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy