Le moderne automobili sono dotate di valvola EGR. Ne avrete sentito parlare, se non altro per i problemi che sorgono quando questa valvola crea dei malfunzionamenti. Ma cos’è la valvola EGR? E come funziona?


Cos’è la valvola EGR

Cominciamo dal significato dell’acronimo EGR: Exhaust Gas Recirculation, ovvero ricircolo dei gas di scarico. L’EGR è una valvola che ha la funzione di mettere in ricircolo una parte dei gas di scarico prodotta dal motore per inviarli di nuovo al collettore d’aspirazione.

In realtà solo una piccola parte di questi gas vengono recuperati dalla valvola EGR: si va da una percentuale minima del 5% ad un massimo del 15%, tanto basta per raffreddare la temperatura nei cilindri e quindi quella dello scarico, in modo che si abbassino le emissioni di ossidi di azoto (NOx).

Lo scopo della valvola EGR, quindi, è quello di ridurre l’inquinamento ambientale prodotto dai gas di scarico.


Come funziona la valvola EGR

La Valvola EGR preleva una parte dei gas di scarico, i quali passano attraverso uno scambiatore per abbassarne la temperatura per poi essere nuovamente immessi nel collettore d’aspirazione. In sostanza i gas recuperati (esausti, poiché privi di ossigeno) verranno mischiati all’aria aspirata dal motore necessaria per la combustione.

Questo lavoro viene svolto dal gruppo EGR sotto il controllo della centralina, che gestisce l’apertura e la chiusura della valvola EGR. Il gruppo EGR include una o, in alcuni casi, due valvole EGR, altre valvole, cavi e, talvolta, anche un piccolo motore dedicato.


Valvola EGR, i problemi

Il problema più frequente della valvola EGR è l’accumulo di sporcizia, proprio per il continuo passaggio dei gas di scarico. Problema che si presenta soprattutto sulle auto a gasolio che percorrono brevi tratti, spesso senza raggiungere la temperatura d’esercizio. Il malfunzionamento della valvola EGR viene spesso segnalato dalla spia gialla “controllo avaria motore”.

Per risolvere il problema della valvola EGR è possibile pulirla con prodotti chimici specifici, ma non sempre è sufficiente: in questi casi è necessaria la sostituzione. È anche possibile escludere il lavoro della valvola EGR, ma si tratta di una pratica illegale, che tra le altre cose comporta l’incremento delle emissioni di ossidi di azoto.