Si è da poco concluso il Gran Premio di Catalunya, la quinta tappa del Motogp 2012.

A trionfare sul circuito di Montmelò di Barcellona è stato Lorenzo al termine di una gara a tratti avvincente che lo ha visto battagliare a lungo con Pedrosa

Valentino Rossi si è piazzato con la sua Ducati al 7° posto, con una gara sempre lontana dalle posizioni di vertice

Ripercorriamo i momenti salienti dei 25 giri del Gran Premio di Catalunya, pista meravigliosa di oltre 4 mila metri.

La griglia di partenza vede Casey Stoner in prima fila in compagnia del leader del mondiale, Jorge Lorenzo e di Cal Crutchlow, con il nostro Andrea Dovizioso in sesta posizione e Valentino Rossi in terza fila al 9° posto.

Dopo la pioggia leggera del warm up, che ha dato problemi in frenata ai piloti con conseguente caduta di Dani Pedrosa, il tempo tiene e si parte sull’asciutto.

Partenza a razzo proprio di Dani Pedrosa che dal quinto posto passa al primo seguito da Spies.
Stoner perde quattro posizioni mentre Rossi mantiene la nona posizione.

Al secondo giro Spies prova un sorpasso impossibile su Pedrosa, va inevitabilmente largo e finisce sdraiato sull’erba di Montmelò. Pedrosa prova a fare la lepre ma è marcato stretto dal leader del mondiale, Lorenzo, che dopo la caduta di Spies si trova al secondo posto.

Dopo 5 giri si forma un gruppetto di cinque fuggitivi composto nell’ordine da Pedrosa, Lorenzo, Dovizioso, Crutchlow e Stoner, con Valentino Rossi distaccato in 8° posizione.

Al sesto giro Lorenzo scavalca Pedrosa con una grande staccata e prova a scrollarsi di dosso gli inseguitori: Pedrosa e Dovizioso tengono botta mentre Stoner e Crutchlow perdono inesorabilmente terreno.   

Al dodicesimo giro Lorenzo prova a riscavalcare Pedrosa che gli aveva preso il primo posto ma finisce lungo in curva e perde terreno. Il maiorchino riesce comunque a rimanere in piedi e a restare davanti a Dovizioso. Stoner nel frattempo rimane al 4° posto con Valentino Rossi in 7a posizione alle spalle di Bautista.

L’errore commesso non placa la rincorsa di Lorenzo che si mantiene sulla scia di Pedrosa, mentre Dovizioso perde terreno ed inizia a vedere negli specchietti Casey Stoner.

A 7 giri dalla fine Lorenzo segna il miglior tempo ed inizia un pressing forsennato su Pedrosa.

Dopo qualche giro alle spalle del rivale, il maiorchino prende la testa della corsa e guadagna in continuazione terreno sul rivale.

Lorenzo chiude senza patemi d’animo al primo posto il GP di Catalunya, seguito da Pedrosa e da Dovizioso, che resiste al ritorno di Stoner e guadagna il terzo posto del podio. Valentino rossi chiude 7°

Lorenzo consolida quindi la leadership del motogp con 115 punti, 20 in più di Stoner che si porta a quota 95.