I veicoli elettrici arrivano anche al Palazzo Reale: si tratta di due Nissan e-NV200 100% elettrici e naturalmente a zero emissioni. Un buon esempio e una dimostrazione di impegno per ridurre l’impatto ambientale.

I due Nissan e-NV200 sono stati consegnati al Principe Sovrano di Monaco Alberto II, durante una cerimonia tenutasi al Palazzo. I due veicoli avranno la funzione di trasportare beni e persone all’interno della proprietà e faranno parte della strategia della Famiglia Reale di tutela dell’ambiente e di riduzione dell’effetto serra all’interno della tenuta.
 
Il Principe Alberto prevede un progetto più ampio per il proprio Paese: “La riduzione delle emissioni di gas serra è di vitale importanza e il nostro Paese si è posto obiettivi molto ambiziosi in questa direzione. Il nostro scopo è ottenere una diminuzione del 50% delle emissioni di carbonio entro il 2030 e raggiungere le zero emissioni entro il 2050”, ha commentato.

Anche il Presidente di Nissan Europe, Paul Willcox, si è espresso al riguardo:  "Come società siamo di fronte a importanti sfide ambientali, ma i veicoli elettrici grazie alle zero emissioni offrono una soluzione concreta che può contribuire ad affrontare queste sfide. Con l'introduzione di Nissan LEAF e dell’e-NV200, abbiamo accelerato l'evoluzione verso una mobilità più intelligente e sostenibile. Siamo felici che i governi e i leader di tutta Europa stiano scegliendo di implementare i benefici delle auto 100% elettriche”.


Il NISSAN E-NV200

Il Nissan e-NV200 nasce dalla fusione della tecnologia elettrica di Nissan Leaf combinata con la versatilità e la praticità dell’NV200. La Nissan e-NV200 è in grado di percorrere fino a 170 km con una singola carica di batteria, mantenendo allo stesso tempo una capacità di carico ai vertici di questo segmento. Nissan con la e-NV200 amplia ulteriormente il suo orizzonte di vetture elettriche: sono già più di 220.000 i veicoli elettrici Nissan circolanti. La Nissan Leaf, infatti, è tutt’ora l’auto elettrica più venduta al mondo.