Škoda, l'anteprima della concept Vision iV

18-Feb-2019  

Al prossimo Salone dell’Auto di Ginevra, Škoda presenterà la concept car Vision iV. Si tratta di una crossover con linee da coupé, a 4 porte, elettrica e basata sulla piattaforma MEB. Settimana scorsa la Casa boema ha anticipato alcuni bozzetti degli esterni.

CERCHI DA 22 E PINNE DI SQUALO

Škoda entro il 2022 presenterà più di 10 modelli elettrificati. La Vision iV inaugura questo filone, anticipando le linee del primo modello basato sulla piattaforma Modular Electric Drive Kit (MEB). Al Salone di Ginevra vedremo una concept dal corpo atletico, con cerchi decisamente aggressivi da 22’’ e dall’aerodinamica ottimizzata, parafanghi pronunciati con una linea del tetto fluente da coupé. Le fiancate presentano superfici pulite con portiere prive di maniglie. I soliti specchietti retrovisori esterni sono stati sostituiti da 2 telecamere la cui forma ricorda quella della pinna di squalo.

LATO B E LUCI ROSSE

La concept car Vision iV presenta un design rivoluzionario capace però di mantenere certe caratteristiche tipiche della Casa boema. Per esempio il frontale reinterpreta in chiave moderna l’ampia calandra dalle nervature verticali fini e dalla struttura cristallina. L’aspetto sportivo della crossover è conferito dalla fascia orizzontale di luci nella parte superiore della calandra e dalle prese d’aria frontali. Il retro è invece muscoloso e presenta uno spoiler aerodinamico e gruppi ottici posteriori cristallini dotati di tecnologia LED, che ridefiniscono la forma a 'C' tipica di Škoda. Suggestiva la striscia di luci sopra il diffusore così come la firma ‘Škoda’ illuminata di rosso.

ENTRO IL 2022 DIECI MODELLI ELETTRICI

La presentazione ufficiale del Salone di Ginevra darà il via a un anno importante per Škoda. A 124 anni dalla fondazione, il marchio del Gruppo Volkswagen presenterà la Superb Phev con motorizzazione plug-in ibrida e la versione a batteria della compatta Citigo. Nel 2020 seguiranno altri passi verso l’elettrificazione della gamma: arriveranno i primi veicoli basati sulla piattaforma MEB. Nei prossimi 4 anni Škoda investirà circa 2 miliardi di euro in sistemi di mobilità alternativi e nuovi servizi di mobilità. Entro il 2022, infine, il brand boemo introdurrà sul mercato più di 10 modelli a batteria.

Autore: Francesco Bagini

Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze, eBrave S.r.l. utilizza cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy