Volkswagen T-Roc 2022, la B-SUv preferita dagli italiani

14-Giu-2022  
  • Volkswagen T-Roc 2022
  • Volkswagen T-Roc 2022 profilo
  • Volkswagen T-Roc 2022 foto
  • Volkswagen T-Roc 2022 griglia anteriore
  • Volkswagen T-Roc 2022 interni
  • Volkswagen T-Roc 2022 portiere
  • Volkswagen T-Roc 2022 anteriore
  • Volkswagen T-Roc 2022 posteriore
  • Volkswagen T-Roc 2022 immagine
  • Volkswagen T-Roc 2022 foto posteriore
  • Volkswagen T-Roc 2022 bagagliaio
  • Volkswagen T-Roc 2022 test drive

Con oltre un milione di esemplari venduti dal lancio nel 2017, di cui 110 mila in Italia, la Volkswagen T-Roc non ha bisogno di presentazioni. Il restyling introduce novità tecnologiche irrinunciabili come i fari full LED di serie, e migliora la qualità degli interni.

INDICE
La Volkswagen T-Roc 2022 in breve
Test drive:  la T-Roc 2.0 TDI 150 Cv DSG
I prezzi della T-Roc (anche cabrio)

La T-Roc sta alle altre Sport Utility compatte un po’ come la Golf sta alle altre berline compatte: semplicemente, è il punto di riferimento.

Dopo ben 4 anni arriva un restyling. Ma quali sono le novità?

Con l’aggiornamento 2022 sono stati introdotti i fari full LED di serie su tutta la gamma. Quelli a matrice di LED con 24 elementi per proiettore (nome in codice IQ-light) sono optional (costano circa 800 euro, e 1.500 con un pacchetto che comprende anche cerchi in lega e climatizzatore automatico) e si riconoscono per l’inserto a LED sulla calandra.

Le lievi modifiche estetiche riguardano la nuova griglia anteriore, i gruppi ottici posteriori, e il disegno dei paraurti. I cerchi in lega vanno da 16 a 19 pollici, e la gamma colori si arricchisce di quattro inedite tinte.

Gli interni sono stati modificati più dell’esterno: tanto per cominciare lo schermo del sistema multimediale - ora da 8 oppure 9,2 pollici - è a sbalzo, si trova più in alto di prima ed è più comodo da tenere sott’occhio; e poi le bocchette dell’aerazione non sono più ai lati del display bensì sotto.

L’altra grande novità riguarda il salto di qualità dei materiali: la parte superiore della plancia è finalmente in plastiche morbide, e cambiano anche gli inserti.

C’è un nuovo volante, migliorano i rivestimenti delle portiere (anche in pelle), ma non mancano alcuni dettagli economici, utili dal punto di vista industriale per contenere i costi. L’infotainment prevede Apple CarPlay e Android Auto wireless, si aggiorna in automatico, ed è connesso, dunque in grado di dare informazioni (sul traffico, ad esempio) in tempo reale.

Ma non è finita qui: la strumentazione è digitale su tutta la gamma, da 8 pollici sull’allestimento Life e 10,25 su Style e R-Line. E il climatizzatore automatico prevede comandi touch al posto delle vecchie rotelle analogiche.

I motori, tutti turbo, sono esattamente gli stessi di prima, un 1.0 3 cilindri a benzina da 110 Cv con cambio manuale a 6 marce, un 1.5 4 cilindri da 150 Cv manuale o DSG a 7 marce, e un 2.0 diesel da 115 Cv manuale e 150 Cv DSG. Quest’ultima versione prevede anche la trazione integrale 4Motion.

La Volkswagen T-Roc è un’auto adatta a tutte le occasioni: piace ai single, alle coppie, e alle famiglie purché non troppo allargate, anche se il suo bagagliaio con 445 litri di capienza è tra i più generosi del segmento.

Insomma, ha preso il posto delle classiche berline compatte, e in Italia ha molto più successo della sorella a ruote basse Golf: da gennaio a maggio 2022 occupano rispettivamente il quarto e il ventesimo posto nella classifica delle più vendute.

Offre una maggiore versatilità, una posizione di guida sensibilmente più alta, e uno stile più alla moda. In termini di guida non chiede molte rinunce, perché il baricentro è sì più alto, ma non di molto. Il telaio MQB, lo stesso della Golf, garantisce tenuta di strada e stabilità, reazioni facili e composte, e una maneggevolezza notevole.

Il motore diesel da 150 Cv è davvero brillante, e non solo consente di macinare chilometri tenendo a bada i consumi (20,4 km/l nel ciclo WLTP, e oltre 18 nella prova nella quale non l'ho certo risparmiata), regala anche delle soddisfazioni quando ci si mette al volante. Lasciando parlare i numeri, raggiunge i 205 km/h e scatta da 0 a 100 km/h in 8,6 secondi.

Life, Style, e R-Line, quello bello aggressivo: la gamma della T-Roc è più razionale, e parte da 27.350 euro per la 1.0 TSI, 29.850 per la 1.5 TSI, 31.350 euro per la 2.0 TDI 115 Cv, e 35.650 euro per la 2.0 TDI da 150 Cv, che diventano 40.150 con la trazione 4motion. La sportiva T-Roc R da 300 Cv costa 50 mila euro.

Per passare all’allestimento Style si spendono 2.600 euro, e a quello R-Line altri 400 partendo dallo Style.

La T-Roc Cabrio, che parte da 35.200 euro nell’allestimento Style, costa 5.250 euro in più, e (giustamente) è disponibile solo a benzina.

Autore: Michele Neri
The Driver

Scheda tecnica
Volkswagen Nuovo T-Roc 2.0 TDI SCR R-Line DSG

Prestazioni

0-100 8.6 s
Velocità 205 km/h

Consumi

Consumo combinato 20.4 km/l
Consumo extraurbano n.d.
Consumo urbano n.d.
Co2 128 g/km

Motore

Alimentazione biodiesel
Tipo di motore combustione
Cilindrata 1968 cm3
KW / Cavalli 110 kW / 150 CV
Cilindri 4
Coppia max 340 Nm @ 1750 RPM

Trasmissione

Trazione anteriore
Cambio automatico
Numero marce 7

Dimensioni

lunghezza 423,6 cm
Larghezza 181,9 cm
Altezza 158,4 cm
Peso a vuoto 1380 kg
Passo 259,0 cm
Porte 5
Posti 5
Serbatoio 55 l
Bagagliaio 445 / 1290 l

Prezzo

prezzo 38.650 €