Opel Crossland X 1.2 82 CV, la piccola SUV cittadina

18-Lug-2019  
  • Opel Crossland X 1.2 82 CV Design Line foto
  • Opel Crossland X 1.2 82 CV Design Line immagine
  • Opel Crossland X 1.2 82 CV Design Line profilo
  • Opel Crossland X 1.2 82 CV Design Line tre quarti posteriore
  • Opel Crossland X 1.2 82 CV Design Line fari posteriori
  • Opel Crossland X 1.2 82 CV Design Line griglia nateriore
  • Opel Crossland X 1.2 82 CV Design Line interni
  • Opel Crossland X 1.2 82 CV Design Line posto di guida
  • Opel Crossland X 1.2 82 CV Design Line schermo touch
  • Opel Crossland X 1.2 82 CV Design Line strumentazione

La Opel Crossland X è una piccola crossover che ha sostituito la monovolume Meriva. Le dimensioni sono compatte ma lo spazio è uno dei suoi punti di forza, anche per i bagagli. La versione 1.2 3 cilindri a benzina da 82 CV è quella giusta per l’uso urbano: le prestazioni sono modeste, ma i costi di gestione contenuti.

COME SI PRESENTA

Le forme sono da piccola SUV, ma in certi aspetti ricorda un po’ una monovolume. Di quest’ultima, la Opel Crossland X ha preso la versatilità. Ne è un esempio la panca posteriore scorrevole (optional) che consente di lasciare più spazio nell’abitacolo oppure di sacrificarlo a scapito dei passeggeri per averne di più nel bagagliaio, la cui capienza va da 410 a 520 nella configurazione a 5 posti e fino a 1.255 abbattendo gli schienali.

E poi l’abitacolo, generoso in rapporto alle dimensioni esterne. Lo spazio in larghezza non abbonda, ma anche il quinto passeggero non è troppo sacrificato, soprattutto grazie al tunnel centrale appena accennato. La Crossland X offre una seduta alta e una buona visibilità. Tra gli optional ci sono i sedili ergonomici certificati da un’associazione di ortopedici tedeschi, un valore  aggiunto per chi passa molto tempo al volante.

La plancia è ben fatta, ma non brilla per personalità. D’altra parte la Crossland X non è un’auto nata per stupire, però mette sul piatto altre altre doti, come la funzionalità e la concretezza. In ogni caso non manca il necessario e, se si punta alle versioni top di gamma, offre anche qualcosa in più, come l’illuminazione d’ambiente a LED e la ricarica wireless per il telefono. 

Restando in tema, il sistema multimediale consente di connettersi con il proprio smartphone con Android Auto e Apple CarPlay. E con il sistema  Opel onStar si ha a disposizione un operatore h24 che si attiva automaticamente in caso di emergenza, oltre a un’app del telefono che consente di bloccare o sbloccare le porte dell’auto da remoto, di programmare il navigatore GPS della vettura, di bloccare l’accensione in caso di furto, e altro ancora.

COME VA

Chi punta sulla Crossland X 1.2 con motore 3 cilindri da 82 CV lo sa, e forse poco gli importa: le prestazioni sono tranquille, la risposta all’acceleratore blanda. L’elasticità di marcia non è affatto male, e consente di fare poco uso del cambio. In accelerazione, invece, non brilla (0-100 in 14,5 secondi), dunque prima di fare un sorpasso è bene calcolare attentamente lo spazio a disposizione.

Per spostarsi in città, in fondo, non serve altro; e poi si tengono a bada i costi di gestione, uguali a quelli di un’utilitaria. Certo, lo stesso motore sovralimentato con potenza di 110 CV è più brillante, quindi più adatto ai lunghi spostamenti, ma se non si ha fretta, anche questa versione d’ingresso regala viaggi rilassati nonostante il cambio a 5 marce.

Quello che interessa, semmai, è lo sforzo minimo richiesto dal pedale della frizione, a prova di traffico. Lo sterzo è leggero e preciso quanto basta, mentre le sospensioni fanno bene il loro lavoro di assorbire le irregolarità della strada. Tornando al cambio, ha la corsa lunga ma è poco contrastato, quindi leggero da azionare. L’automatico a 6 marce AT6, invece, è disponibile solo sulla versione da 110 CV.

IL PREZZO DELLA OPEL CROSSLAND 1.2 DESIGN LINE

Il listino parte da 17.800 euro della base, passa a 19.300 per la Advance e raggiunge i 20.800 con i due allestimenti top di gamma Innovation e Design Line, quest’ultimo sull’auto in prova. La dotazione include i cerchi in lega da 16 pollici, le cromature esterne, lo spoiler posteriore, l’impianto audio con comandi al volante, il sistema multimediale con schermo touch da 7 pollici con supporto Android Auto e Apple Car Play, il climatizzatore manuale, e il cruise control.

POSSIBILI ALTERNATIVE

Le concorrenti sono le B-SUV come la Kia Stonic, la Hyundai Kona, la Seat Arona, la Volkswagen T-Cross, la Ford Ecosport, la Citroen C3 Aircross, la Peugeot 2008, la Renault Captur, la Fiat 500X e la Jeep Renegade.

A CHI SI RIVOLGE

A chi cerca una piccola SUV da città o per brevi spostamenti, perfetta per le spese quotidiane anche accompagnati da prole, perché abitacolo e bagagliaio sono generosi nonostante gli ingombri ridotti.

PUNTI DI FORZA

  • In rapporto alle dimensioni, la Crossland X ha un abitacolo spazioso
  • Il bagagliaio è tra i migliori della categoria, specie con la panca scorrevole (optional)
  • Mettendo mano al portafogli non mancano le possibilità di equipaggiarla di tutto punto; interessante il dispositivo Opel OnStar

PUNTI DI DEBOLEZZA

  • Le prestazioni dell’1.2 3 cilindri da 82 CV sono modeste
  • La corsa del cambio è lunga
Autore: Michele Neri
The Driver