Nuova Suzuki Swift, prima prova su strada e prezzi

27-Mar-2017  

Del vecchio modello restano due cose: il nome e lo stile. La nuova Suzuki Swift è più corta di un centimetro ma è più spaziosa, e soprattutto ha fatto palestra e ha le “spalle” più larghe. Molto tecnologica, è disponibile anche nella versione ibrida con un prezzo di 1.000 euro in più rispetto alla versione a benzina.


SUZUKI SWIFT 2017, COM’È CAMBIATA FUORI

La continuità dello stile da una generazione all’altra non è affatto scontata per i costruttori giapponesi. Suzuki ha rinnovato “da tetto a ruote” la sua bestseller (oltre 5 milioni di esemplari venduti) senza stravolgerne il look, il punto forte dell’utilitaria di Hamamatsu, nonché il primo motivo d’acquisto. Lo stile della nuova Suzuki Swift è ancora più muscoloso grazie ai passaruota allargati, e, ora come prima, i montanti neri e i vetri oscurati creano l’effetto “tetto sospeso”.

Le dimensioni sono variate poco, ma tanto è bastato a migliorarne la presenza scenica. La nuova Suzuki Swift è più corta (misura 384 centimetri), più larga di 4 (174 in totale) e più bassa, ha un’aspetto più sportivo esaltato dalle forme muscolose. Nonostante il centimetro in meno in lunghezza, aumenta il passo di 2 centimetri e di conseguenza migliora il comfort per i passeggeri. Anche il bagagliaio - vero tallone d’Achille della precedente generazione - con i suoi 265 litri fa la sua figura.
 

GLI INTERNI DELLA NUOVA SWIFT

Completamente nuovi gli interni, dominati da plastiche economiche ma con una qualità percepita nettamente migliore. Più vivace e moderno, l’abitacolo della nuova Suzuki Swift presenta degli inserti colorati e un nuovo sistema multimediale con schermo touch da 7 pollici (a partire dall’allestimento di secondo livello Cool). Azzeccati il volante massiccio con fondo piatto e la strumentazione a binocolo con dettagli di colore rosso. 


I MOTORI: ARRIVA LA SWIFT IBRIDA

Alla base della gamma della nuova Suzuki Swift c’è il 4 cilindri 1.2 Dualjet da 90 CV affinato per consumare meno. New entry l’1.0 Boosterjet a 3 cilindri da 112 CV, l’efficiente turbobenzina a iniezione diretta che offre prestazioni brillanti a fronte di consumi contenuti. Entrambi sono disponibili nella versione ibrida Top Hybrid.

Il sistema ibrido Suzuki SHVS (Smart Hybrid Vehicle by Suzuki), introdotto sulla nuova Baleno, è leggero (pesa solo 6 kg), economico (la differenza di prezzo della Swift Ibrida è di 1.000 euro rispetto a quella a benzina) e garantisce eventuali sgravi fiscali destinati alle irbide (dipende dalla regione) nonché la libera circolazione nei centri di molte città. Eroga una potenza supplementare di 2,6 kW, alleggerisce il lavoro del motore endotermico nelle partenze e nelle fasi di ripresa riducendo così i consumi.

Tutte le versioni della Suzuki Swift Hybrid sono disponibili solo con il cambio manuale a 5 marce, mentre la 1.2 Duealjet e la 1.0 Boosterjet a benzina possono avere rispettivamente il CVT e un nuovo automatico a 6 marce.


CONFERMATE SWIFT 4X4 E GPL, VIA LA DIESEL

Nella gamma della nuova Suzuki Swift non poteva mancare la versione 4x4, l’unica nel suo segmento ibrida con quattro ruote motrici. La Swift 4x4 Allgrip ha un assetto più alto di qualche centimetro ed è disponibile in abbinamento con l’1.2 4 cilindri Hybrid da 90 CV.

Scompare, invece, la versione diesel della Swift. Stiamo progressivamente assistendo a un ritorno del benzina o delle alimentazioni alternative, soprattutto sulle piccole. Al suo posto si può optare per la versione ibrida oppure per quella con impianto GPL "di fabbrica" marchiato BRC, attesa a settembre insieme alla 4x4 e alla motorizzazione 1.0 Boosterjet.


LA NUOVA SUZUKI SWIFT 1.0 BOOSTERJET IBRIDA SU STRADA

Ho sempre apprezzato questa utilitaria giapponese. Ha stile, è maneggevole, si guida bene. Ma ancora prima di mettermi al volante della nuova Suzuki Swift mi rendo conto di quanto sia cambiata. A vederla sembra la solita Swift, ammiccante e sbarazzina ma comoda solo per due e con un bagagliaio grande quanto quello di una citycar.

Le apparenze ingannano. Per cominciare la quinta generazione di Swift c’è solo a 5 porte, ma con le maniglie nascoste nel montante non si perde nulla in termini di estetica. In compenso si sale anche dietro e, sorpresa, lo spazio non manca affatto. Poi apro il bagagliaio e mi stupisco di quanto sia cresciuto. Nel suo segmento c’è di meglio, ma ci tengo a sottolineare che il risultato è stato raggiunto accorciando il corpo vettura, che si ferma a 3,84 metri.

L’unità 3 cilindri 1.0 Boosterjet con sistema ibrido da 112 CV è silenziosa e priva di vibrazioni, elastica, sempre pronta a scattare. E ai regimi medio-alti sfodera una grinta inaspettata. Merito del motore, certo, ma anche del peso contenuto in poco più di 900 kg in ordine di marcia, ben 120 in meno rispetto alla quarta generazione. Oltre alle prestazioni, la Swift sfodera un’attitudine ad aggredire la strada che ne fa un’utilitaria gustosa tra le curve.


I NUOVI SISTEMI DI SICUREZZA

La nuova Suzuki Swift può contare sui nuovi sistemi di aiuto alla guida: il cruise control adattivo in grado di mantenere la distanza dal veicolo che precede; il sistema “attentofrena”, ovvero la frenata automatica d’emergenza con rilevamento dei pedoni; il sistema “guidadritto” che avvisa il superamento involontario della propria corsia; il sistema “restasveglio” che emette un segnale acustico e luminoso in caso di sbandamento della vettura.  


I PREZZI DELLA SUZUKI SWIFT 2017

Si parte da 13.999 euro per la Swift 1.2 da 90 CV Easy (clima manuale, impianto audio, Bluetooth, luci a LED, vetri elettrici); con 14.999 euro si passa all’allestimento Cool (sistema multimediale con schermo da 7 pollici, sedili riscaldabili, vetri oscurati, cerchi in lega da 16”).

La Swift ibrida è in listino con prezzi da 17.690 euro per la 1.2 e 18.990 per la 1.0 Boostejet. Quest’ultima c’è anche con cambio automatico a 6 marce senza sistema ibrido al prezzo di 19.090 euro.

La promozione al lancio prevede uno sconto di 3.040 euro senza condizioni (nessun obbligo di finanziamento, di rottamazione o di ritiro dell’usato) valido su tutta la gamma fino alla fine di giugno 2017. Il prezzo promozionale della 1.2 Easy si abbassa quindi a 10.950 euro.


SWIFT WEB LIMITED EDITION

Solo online è possibile acquistare (fino a esaurimento) l’edizione limitata Swift Web Limited Edition di cui sono disponibili appena 10 esemplari. Si tratta della versione 1.0 Boosterjet Hybrid con vernice bicolore e targhetta personalizzata col nome dell’acquirente. Il prezzo è di 16.900 euro e comprende un corso di guida sicura di due giorni in pista con vitto e alloggio pagati.

Autore: Michele Neri

Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze, eBrave S.r.l. utilizza cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy