Patente B: cosa possa guidare, quanto costa e dove mi posso esercitare

15-Mar-2021  
  • Patente B immagine

La patente B è la principale abilitazione di guida, i cui requisiti vengono definiti dall’articolo 116 del codice della strada che recita “Non si possono guidare ciclomotori, motocicli, tricicli, quadricicli e autoveicoli senza aver conseguito la patente di guida ed, ove richieste, le abilitazioni professionali. Tali documenti sono rilasciati dal competente ufficio del Dipartimento per i trasporti, la navigazione e i sistemi informativi e statistici a soggetti che hanno la residenza in Italia ai sensi dell'articolo 118-bis.”

INDICE
Cosa posso guidare con la patente b?
Patente B per diversamente abili
Quanto costa la patente B?
Patente B con autoscuola o da privatista?
Quando posso prendere la Patente B?
Dove posso esercitarmi all’esame di teoria?
Quanti errori si possono fare all’esame di teoria della patente B?

Con la Patente B, il codice della strada dice che permette di guidare: autoveicoli la cui massa massima autorizzata non supera 3,5 tonnellate e progettati e costruiti per il trasporto di non più di otto persone oltre al conducente. Ai veicoli di questa categoria può essere agganciato un rimorchio avente una massa massima autorizzata non superiore a 750 kg. Agli autoveicoli di questa categoria può essere agganciato un rimorchio la cui massa massima autorizzata superi 750 kg, purché la massa massima autorizzata di tale combinazione non superi 3.500 kg. Inoltre il rimorchio non deve superare il preso della motrice (massa a vuoto).

La normativa dice che i mutilati ed i minorati fisici, anche se affetti da più minorazioni, possono conseguire la patente speciale delle categorie AM, A1, A2, A, B1, B, C1, C, D1 e D, anche se alla guida di veicoli trainanti un rimorchio. Le suddette patenti possono essere limitate alla guida di veicoli di particolari tipi e caratteristiche, e possono indicare determinate prescrizioni in relazione all'esito degli accertamenti.

Le limitazioni devono essere riportate sulla patente utilizzando i codici comunitari armonizzati, ovvero i codici nazionali stabiliti dal Dipartimento per i trasporti, la navigazione e i sistemi informativi e statistici.

Ai titolari di patente B speciale è vietata la guida di autoambulanze.

Non c’è un costo fisso univoco per il conseguimento della Patente B, che varia in base all'autoscuola e alla regione. Vi sono tuttavia un insieme di costi, che andremo a vedere nel dettaglio, che portano ad avere la patente B a un costo complessivo intorno ai 1.000 euro.

Il costo complessivo della patente B racchiude costi fissi quali i costi della Motorizzazione e costi variabili determinati dalla scuola guida per sostenere gli esami di teoria e di pratica.

Entrando più nel dettaglio, le spese richieste dalla Motorizzazione Civile per i documenti sono intorno ai 150 euro. Il costo per sostenere l’esame di teoria può variare dai 200 euro (privatista) ai 700 euro (autoscuola).

Ci sono poi da sommare i costi delle 6 lezioni di guida obbligatorie che variano dai 250 euro ai 400 euro. Queste, infatti, devono essere fatte con un istruttore abilitato e hanno un prezzo che si aggira dai 30 euro ai 60 euro l’ora (ricordiamo che per legge almeno 6 guide sono obbligatorie).

Con un’autoscuola, il cliente pagherà un pacchetto completo che costa complessivamente tra i 700 euro e i 900 euro che include: tassa di iscrizione alla scuola guida, visita medica, documentazione per la Motorizzazione Civile, manuale di teoria con i quiz ministeriali, lezioni di teoria e di pratica, costi per esame di teoria e di pratica.

Per chi invece volesse prendere la patente da privatista, i costi sono leggermente inferiori ma i futuri neopatentati dovrebbero sostenere da soli tutte le operazioni amministrative e burocratiche che includono: modulo TT2112 e versamenti postali con imposte di bollo di circa 56 euro per l’esame di teoria, e 16 euro per l’esame di pratica.

Costo della visita medica, stimabile tra i 30 euro e i 50 euro, alla quale va allegata una marca da bollo da 16 euro, due copie fronte retro della carta d’identità e due copie del codice fiscale, due fototessere, una dichiarazione sostitutiva di certificazione di luogo e data di nascita e di residenza.

Inoltre, come preannunciato in precedenza, la normativa obbliga a effettuare almeno sei guide con istruttore abilitato prima di sostenere l’esame finale (per cui circa 250 euro extra).

Al seguente link e' possibile approfondire il discorso sul costo della patente B.

La patente B può essere presa al conseguimento dei 18 anni di età.

La patente B consente di guidare non solo autoveicoli sotto le 3,5 tonnellate ma anche camper, autocarri e macchine operatrici che non superino le 3,5 tonnellate, macchine agricole e motocicli con cilindrata pari a 125 cc.

Per i neopatentati sono comunque previste limitazioni speciali che includono limiti di velocità specifici: non possono superare i 100 km/h sulle autostrade e i 90 km/h sulle strade extraurbane principali. Le limitazioni riguardano anche le auto guidabili dai neopatentati, che devono avere un rapporto KW/tara minore o uguale a 55. L’altro limite di potenza per neopatentati è legato ai KW dell’auto, che devono essere minori o uguali a 70 KW (circa 95 CV).

All’esame di teoria puoi esercitarti gratuitamente e online alla sezione del nostro sito Patentati.it, dedicato ai quiz della patente B.

Siamo attivi dal 2010 e sono state compilate su Patentati.it oltre 80 milioni di schede della patente B. Questo è un grande risultato che oltre a renderci orgogliosi è sinonimo di garanzia e qualità per chi vuole esercitarsi online ai quiz della patente.

Le nostre schede sono infatti costantemente aggiornate con il database ministeriale, per cui su Patentati.it troverai sempre le domande che ti possono capitare all’esame di teoria.

L’esame di teoria e’ composto da 40 domande a cui rispondere vero o falso entro 30 minuti di tempo. Con un numero inferiore ai 4 errori, lo studente si considera promosso.

Autore: Dario Rabozzi