Come si legge la patente di guida 2020

22-Ott-2019  

Ci sono diverse situazioni in cui bisogna essere in grado di leggere la patente di guida, ad esempio se vogliamo sapere quanti punti abbiamo sulla patente dobbiamo prima di tutto sapere il numero di patente. Vediamo nel dettaglio come si legge la patente di guida nel 2020 e dove si trovano tutte le informazioni che stiamo cercando, a cominciare dai dati personali del titolare, quando è stata rilasciata, la sua scadenza, da chi è stata rilasciata e il numero di patente.


La legenda della patente di guida

Sul lato destro del retro della tesserina rosa troviamo la legenda (prima dell’arrivo della nuova patente di guida europea si trovava in basso a sinistra), che ci indica in modo chiaro come si legge la patente di guida. Sulla legenda non sono presenti tutti i 12 numeri che ci indicano dove si trovano i dati relativi alla patente, ma solo alcuni. Noi, per completezza, segnaliamo i dati che corrispondono ad ogni numero:

1. Cognome
2. Nome
3. Data e luogo di nascita
4a. Data del rilascio
4b. Data di scadenza
4C. Rilasciata da
5. Numero della patente
6. Foto
7. Firma
9. Categoria (se si tratta di patente A, patente B o altre categorie)
10. Valida dal
11. Valida fino al (quindi data di scadenza per ogni categoria)
12. Codici  (ad esempio correzione e/o protezione della vista indicato dal codice 01)

I dati dal numero 1 al numero 9 incluso si trovano sul fronte della patente di guida (i numeri 6, 7 e 9 non sono indicati nella legenda, inoltre il numero 8, che corrispondeva all’indirizzo di residenza prima dell’arrivo della patente di guida europea, è scomparso); i dati a partire dal numero 9 incluso – che troviamo su entrambi i lati della patente di guida – fino al 12 si trovano sul retro.

LE INDICAZIONI SUL RETRO DELLA PATENTE

Nella parte posteriore della patente troviamo una sorta di tabellina in cui vengono riportate le informazioni relative alle abilitazioni del conducente.

Nel campo 9 viene riportata la categoria, con l’immagine del veicolo che si può condurre e la corrispettiva indicazione in lettere. Si va dalle patenti di tipologia A per la guida di motoveicoli di varie potenze, fino alla classica patente B per la guida di veicoli fino a 3,5 tonnellate di peso.
Infine le abilitazioni di categoria C-D-E, indispensabili per il trasporto di merci e persone.

In corrispondenza del proprio tipo di Patente, viene indicata al numero 10 la data di rilascio dell’abilitazione, mentre al punto 11 viene riportata la data di scadenza, entro cui sarà necessario provvedere al rinnovo.

Al numero 12 viene infine riportato l’eventuale codice unionale, un’indicazione numerica che rimanda ad alcune restrizioni a carico del conducente o del veicolo (per esempio codice 001=Correzione della vista; codice 002= apparecchi acquistici, etc).


La nuova patente di guida europea

I due riquadri nei quali appiccicare tagliandi adesivi che indicano il rinnovo della patente di guida ed eventuali cambi di residenza sono scomparsi: oggi la nuova patente plastificata in formato Card disposta dalla normativa europea, che viene stampata con modalità laser per rendere più difficile la sua falsificazione, non prevede più il tagliando con la nuova data di scadenza: al rinnovo verrà spedito all’indirizzo del titolare un nuovo duplicato con fototessera aggiornata.
Scompare anche al bollino che indica la nuova residenza del titolare: il cambio di residenza deve essere comunicato agli uffici del nuovo comune di residenza, ma non essendo più presente sulla patente il dato relativo alla residenza, non viene nemmeno comunicato il cambio della stessa.