Toyota, le olimpiadi della mobilità sostenibile

28-Lug-2018  

La città di Tokyo ospiterà nel 2020 i Giochi olimpici e paralimpici per la 2^ volta nella sua storia. Toyota si sta preparando a questo appuntamento casalingo, con un’idea precisa: dare accessibilità alle persone, incluse quelle con disabilità, riporterà il concetto di mobilità al suo significato più essenziale: libertà di movimento.

AL FIANCO DELLA FIAMMA

Sono 3 i capisaldi che Toyota perseguirà con le sue attività con l’arrivo dei Giochi olimpici: mobilità per tutti; sostenibilità, permessa grazie a una società a idrogeno; supporto al trasporto del popolo olimpico secondo il programma Toyota Production System. Per rendere la manifestazione del 2020 la più innovativa di sempre sotto il profilo del concetto di ‘mobilità per tutti’, la Casa nipponica ha stretto collaborazioni strategiche con il Comitato Olimpico Internazionale (IOC), il Comitato Paralimpico Internazionale (IPC) e il Comitato Organizzatore di Tokyo 2020. È dal 2015 che il Costruttore giapponese è partner dell’IOC e dell’IPC: l’obiettivo ambizioso è quello di arrivare a una società pacifica attraverso lo sport e sostenibile mediante la mobilità nel modo più esteso possibile.

MOBILITÀ PER TUTTI

Sotto le iniziative ‘mobilità per tutti’ Toyota mostrerà lo stato dell’arte della Casa in materia di guida automatizzata. Una mobilità davvero per tutti, giunta al 4° livello di sviluppo. Poi sarà possibile conoscere la Toyota Concept-i, una vettura dotata di un'intelligenza artificiale fuori dal comune, che le permette di ‘dialogare’ con i passeggeri. Atleti e ospiti del villaggio olimpico potranno servirsi della e-Palette, un veicolo elettrico di nuova generazione. La Toyota i-Road fornirà soluzioni di mobilità personale, mentre il nuovo Taxi JPN lavorerà a tempo pieno durante la manifestazione.

FLOTTA A IDROGENO

Toyota metterà a disposizione una flotta di 3.000 veicoli, molti dei quali saranno elettrici a celle a combustibile a idrogeno a zero emissioni. Per esempio la Toyota Mirai, il bus Fuel Cell Sora, così come i carrelli elevatori di Toyota Industries Corporation. Il resto della flotta sarà composto da modelli Full Hybrid Electric e Hybrid Plug-in della gamma Toyota e Lexus, nonché i nuovi veicoli elettrici a batteria. Saranno dunque i giochi a minor impatto ambientale. Ma anche i più sicuri, almeno dal punto di vista della mobilità: le auto messe a disposizione da Toyota saranno equipaggiate con i più recenti pacchetti tecnologici di sicurezza attivi come il Toyota Safety Sense ed il Lexus Safety System +, oltre ad essere equipaggiate con il Parking Support Brake. Alcuni mezzi avranno l’Highway Teammate, una funzione di sicurezza di guida automatizzata che consente la guida hands-off sulle autostrade.

I MEZZI DEL VILLAGGIO

15 milioni di visitatori si aggiungeranno ai 15 milioni di cittadini di Tokyo durante il periodo dei Giochi. Toyota sosterrà il Comitato Organizzatore per contribuire a garantire un trasporto sicuro ed efficace. La Casa automobilistica gestirà il movimento di personale e atleti da e verso gli eventi con le più recenti informazioni e tecnologie connesse. Le città di tutto il mondo devono affrontare oggi sfide legate alla mobilità, A partire da Tokyo 2020 e attraverso Pechino 2022 e Parigi 2024, Toyota spera di contribuire a far fronte a queste sfide e contribuire a creare le basi per realizzare una società di mobilità sostenibile.

Autore: Francesco Bagini

Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze, eBrave S.r.l. utilizza cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy