Toyota, 3 Proace Verso contro le discriminazioni

19-Lug-2018  

Toyota ha consegnato al Comitato Paralimpico Italiano 3 Toyota Proace Verso, con un allestimento specifico per poter trasportare persone con mobilità ridotta. Alla cerimonia di consegna sono intervenuti l’Amministrazione Delegato di Toyota Motor Italia, Mauro Caruccio, e il Presidente del CIP, Luca Pancalli.

L’ESEMPIO DELLA CASA MADRE

Dal 1° gennaio 2017 Toyota è partner del Comitato Paralimpico Italiano (CIP) e dei Comitati Olimpici Nazionali (CONI). Questa vicinanza fa parte della collaborazione tra il Comitato Olimpico Internazionale e Toyota Motor Corporation in tema di mobilità. Un’intesa siglata a marzo del 2015 a Tokyo, con il Presidente del CIO, Thomas Bach, da una parte, e il Presidente di Toyota, Akio Toyoda, dall’altra. Attraverso i valori dello sport il colosso dell’auto nipponico e le istituzioni sportive internazionali vogliono promuovere una società libera da discriminazioni. In quanto primo ‘Mobility Partner dei Giochi, Toyota offrirà servizi di mobilità d’ultima generazione, soluzioni di trasporto e tecnologie avanzate.

DA AUTOMOTIVE A MOBILITY BRAND

L’accordo tra Toyota e il CIP scadrà nel 2024. Intanto a dicembre 2017 Toyota ha lanciato in Italia l’iniziativa corporate ‘Start Your Impossible’. Si tratta della prima campagna globale ispirata alla partnership con i Comitati dei prossimi Giochi Olimpici e Paralimpici, che ha segnato l’inizio di un nuovo percorso del brand, sempre più impegnato nella trasformazione da Automotive a Mobility brand.

LE PAROLE DEI PROTAGONISTI

Mauro Caruccio, Amministratore Delegato Toyota Motor Italia, ha dichiarato: “L’unione con il CIP si basa sulla condivisione di importanti valori come quello del miglioramento continuo e della volontà di affrontare ogni giorno sfide sempre nuove. Proprio come gli atleti paralimpici anche noi continuiamo a lavorare per garantire a tutti la migliore mobilità possibile, migliorando le soluzioni tecnologiche esistenti o introducendone di nuove, per consentire a tutti di muoversi liberamente senza alcun tipo di ostacolo”. Luca Pancalli, Presidente del Comitato Italiano Paralimpico, ha commentato: “Non posso che essere grato a Toyota Motor Italia, per questo tangibile sostegno al movimento paralimpico italiano. Poter usufruire di questi mezzi, allestiti per accogliere atleti in carrozzina, ci permetterà di offrire a ragazze e ragazzi disabili quella necessaria mobilità che spesso ostacola il raggiungimento dei luoghi ove praticare l’attività sportiva”.

Autore: Francesco Bagini
Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze, eBrave S.r.l. utilizza cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy