Suzuki Across 'Yoru', al via gli ordini online

04-Nov-2020  
  • Suzuki Across Yoru, al via gli ordini online 01
  • Suzuki Across Yoru, al via gli ordini online 06
  • Suzuki Across Yoru, al via gli ordini online 02
  • Suzuki Across Yoru, al via gli ordini online 05
  • Suzuki Across Yoru, al via gli ordini online 04
  • Suzuki Across Yoru, al via gli ordini online 03

Continuano le prenotazioni online di Suzuki. Dopo l’edizione speciale della Suzuki Across plug-in ‘Web Edition’, proposta al pubblico in 12 esemplari sulla piattaforma e-commerce, ora è possibile prenotare la versione di serie: la Suzuki Across plug-in ‘Yoru’. Prime consegne entro la metà del mese.

TRE MOTORI PER 306 CAVALLI

La Suzuki Across plug-in monta un sistema ibrido plug-in progettato per funzionare in modalità elettrica. La batteria da 18,1 kWh le permette di percorrere fino a 98 km in città a zero emissioni. I 3 motori, di cui 2 a batteria, hanno una potenza combinata massima di 306 CV. La centralina della vettura gestisce l’intervento delle 3 unità a seconda delle condizioni di guida e delle 4 modalità selezionate: EV, Auto EV/HV, HV e CHG.

LE 4 DIVERSE MODALITÀ DI GUIDA

Al volante della Suzuki Across plug-in ‘Yoru’ il conducente può scegliere 4 modalità di guida. La prima, EV, è la modalità con cui si avvia l’auto, cioé in elettrico. In questa modalità l’autonomia è di 98 km in ambito urbano e 75 km nel ciclo misto.

Il secondo 'step' si chiama Auto EV/HV. Con questa impostazione la Suv della Casa giapponese gestisce il passaggio dalla modalità elettrica a quella ibrida in base allo stato di carica della batteria, allo stile di guida e al tipo di percorso affrontato.

La terza modalità, HV, prevede che il motore termico e quello elettrico lavorino all’unisono.

Infine la quarta andatura, CHG. Si tratta della modalità in grado di sfruttare il motore termico per ripristinare la carica delle batterie in movimento e permette all’auto di viaggiare in un secondo tempo in modalità elettrica.

TRAZIONE 4X4 INTELLIGENTE

La centralina della Suzuki Across plug-in ripartisce in modo automatico e intelligente la coppia. A velocità costante il 100% della forza motrice è destinato alle ruote anteriori. Nelle ripartenze, in accelerazione o su percorsi a bassa aderenza la trazione può essere ripartita fino all’80% all’asse posteriore. Infine, per affrontare i fondi più difficili, è disponibile la funzione Trail Mode. In questo modo vengono frenate le ruote che girano a vuoto migliorando la motricità di quelle in presa.

L’ALLESTIMENTO ‘YORU’

L’allestimento ‘Yoru’ prevede sedili con rivestimenti pregiati e riscaldabili, così come la corona del volante. Il sedile del guidatore è regolabile elettricamente su 5 assi, compreso il supporto lombare. Il climatizzatore è automatico, mentre il sistema d’infotainment si basa su uno schermo touch da 9’’ e supporta Apple CarPlay, Android Auto e MirrorLink.

SICUREZZA, COMFORT E STILE

Tra i dispositivi di sicurezza, ci sono parecchi sistemi: attentofrena, guidadritto, restasveglio, occhioallimite, guardaspalle, vaipure, nontiabbaglio e fermolì. Il comfort di bordo è garantito invece dalle 3 prese USB, da un vano bagagli ampliabile fino a 1.604 litri, dal sensore per aprire il portellone senza mani e dal keyless. Per un tocco personale si possono scegliere anche le vernici metallizzate con tetto a contrasto, i cerchi diamantati da 19’’ e i gruppi ottici full-LED.

LA FORMULA DI FINANZIAMENTO ‘SUZUKI SOLUTIONS’

La Across plug-in si può ricaricare sia durante la marcia, sia grazie alla frenata rigenerativa. A veicolo fermo si inserisce invece la spina nella presa domestica o presso le colonnine pubbliche o, ancora, nella wallbox. I cavi di ricarica sono forniti di serie con la vettura. Sfruttando gli incentivi statali, previsti per le vetture le cui emissioni di CO2 rientrano nella fascia 21-60 g/km, e agli sconti offerti dalle concessionarie Suzuki, la vettura può essere acquistata a partire da 48.900 euro oppure con la formula di finanziamento Suzuki Solutions, in collaborazione con Agos. Questa soluzione permette di pagare con rate mensili in un primo periodo e decidere, poi, se tenere l’auto, saldando l’importo residuo in unica soluzione o rateizzandolo, oppure se sostituirla o restituirla.

Autore: Francesco Bagini
Fiat 500 elettrica