Da Opel Olympia ad Astra Sports Tourer 2022: la storia della station ha il marchio del fulmine

07-Feb-2022  
  • Opel Olympia Rekord Caravan 60 - 63
  • Opel Olympia Rekord Caravan 1953
  • Opel Rekord Caravan 63-65
  • Opel Ascona Voyage anni 70
  • Opel Kadett Caravan 70-73
  • Opel Astra Caravan 79-84
  • Opel Omega Caravan 1986
  • Opel Astra Caravan 16v 1993
  • Opel Vectra OPC 2005
  • Opel Insignia Sports Tourer 2009
  • Opel Astra Sports Tourer 2022 retro
  • Opel Astra Sports Tourer 2022 frontale

Continuavano a chiamarla Caravàn. O per lo meno, così è stato a partire dalla prima Opel Olympia Rekord del 1953 fino al 1963, anno in cui la Casa del fulmine, con la sua Kadett CarAVan (acronimo di "car and van" ovvero automobile e furgone) riuscì nell'impresa di coprire quasi il 50 % del mercato tedesco delle station wagon e una fetta sostanziosa di quello europeo. Una parola, "Caravan", in grado di rievocare in appena tre sillabe le lunghe traversate americane verso il "west", i campi dorati e i mulini a vento della Mancha castigliana e, insieme, le avventure estive della tipica famiglia anni '60 al completo, con tenda, bici e sede a sdraio sistemate nel vano posteriore.

DOPO OLYMPIA I RECORD DI VENDITE DI KADETT CARAVAN

I clienti della prima Kadett "kombi" potevano addirittura contare su uno speciale equipaggiamento con divanetto per i bambini componibile e rivolto contro-marcia all'interno del bagagliaio. Ma ben presto, soprattutto in Italia, la vocazione al campeggio e al trasporto di grandi carichi delle station wagon cedette il passo alla voglia di familiari più rifinite ed eleganti. 

ascona voyage, omega e vectra opc

Fu quest'analisi a condurre i progettisti della Casa di Rüsselsheim a concepire, prima, nei primi '70, la confortevole e super accessoriata Opel Ascona Voyage e a plasmare successivamente dal 1986 al 1993 nuovi modelli più sportivi, arrotondati e "urban friendly", come Omega Station Wagon e la seconda Astra station wagon con motore a 16 valvole da 150 Cv. 

Nel 2005 fu la volta della grintosa Opel Vectra station wagon OPC, per l'epoca una delle più potenti automobili a trazione anteriore sul mercato, non solo nel suo segmento, con un 6 cilindri a V di 2.800 cc e turbocompressore da 255 CV (188 kW).

LA TRADIZIONE FAMILIARE INCONTRA IL FUTURO ELETTRICO

Il resto è storia recente, con l'uscita nel 2009 della sinuosa Insignia Sports Tourer e della crossover Country Tourer con assetto rialzato, fino all'appena arrivata nuova Opel Astra Sports Tourer 2022, disponibile anche in versione plug-in hybrid da 225 Cv, oltre ai modelli con motorizzazioni tradizionali a benzina e diesel e potenza da 101 Cv a 130 Cv, e prima familiare elettrificata di casa Opel.

Autore: Redazione
Fiat 500 elettrica