Škoda Citigo-E iV e Superb iV, dal 2020 inizia l'era elettrica

29-Nov-2019  

Škoda, dopo 124 anni di storia, è pronta a lanciare 2 modelli rivoluzionari per il 2020. La Casa automobilistica boema inaugura con il nuovo anno l’era della mobilità elettrica, con la prima vettura a trazione ibrida plug-in e la prima full electric. Stiamo parlando della Škoda Superb iV e della Škoda CitigoE iV.

LA STRATEGIA ‘GREEN FUTURE’

Entrambi i modelli sono marchiati iV. Questa sigla simboleggia la famiglia di auto elettrificate nate dalla strategia ‘GreenFuture’. In base a questa ‘mission’ il marchio del Gruppo Volkswagen avrà entro il 2025 il 25% delle auto elettrificate. Le emissioni di CO2 di tutta la flotta verranno così ridotte del 30% rispetto al 2015. Dopo la CitigoE iV e la Superb iV arriveranno nuovi prodotti, per arrivare a oltre 10 modelli entro la fine del 2022.

LA PRIMA ELETTRICA

La Škoda CitigoE iV è la prima vettura elettrica di serie della Casa boema. Si tratta di una city car a 5 porte dai bassi costi di manutenzione. Il guidatore può impostare 3 diversi profili di guida (Normal, Eco, Eco+) per privilegiare il dinamismo o l’efficienza. La CitigoE iV è dotata di sistemi di assistenza, come il Lane Assistant, e di servizi online che permettono un accesso remoto tramite app.

LA PRIMA IBRIDA PLUG-IN

La Škoda Superb iV è invece la prima boema ibrida plug-in. La sua autonomia è di 62 km in modalità 100% elettrica. In totale si possono macinare 930 km. Disponibile negli allestimenti Ambition, Style, Sportline e L&K, la Superb iV offre sistemi di 3^ generazione della piattaforma d’infotainment modulare e sistemi di assistenza, quali il Trailer Assist e l’Area-View. Con un’app si può gestire il clima da remoto. La ricarica avviene dalle 3 ore e mezza alle 5 ore.

COME RICONOSCERLE

Con i nuovi modelli sono disponibili anche i fari full LED Matrix, con funzione animata Coming home/Leaving home. Inoltre la regolazione adattiva dell’assetto DCC comprende il Driving Mode Select. La calandra della Superb iV è quasi completamente cromata e integra lo sportello di ricarica. In modalità elettrica la vettura emette un suono per essere avvertibile da chi sta attorno. Altri dettagli sono il lettering ‘Škoda’ e il badge ‘iV’. Anche la CitigoE iV ha una calandra verniciata in tinta carrozzeria, un nuovo paraurti anteriore e gli specchietti retrovisori esterni con gli indicatori di direzione integrati.

LE NOVITÀ A BORDO

A bordo dei modelli iV compaiono indicatori per indicare il consumo di energia, il livello di carica della batteria e l’energia recuperata. Sulla city car è stata rivista la plancia e introdotte cuciture verdi sulla manichetta del cambio e sui sedili. Di serie ci sono Climatronic, chiusura centralizzata radiocomandata e autoradio Swing II, che include docking-station per smartphone. La versione Style aggiunge l’illuminazione interna a LED, i sedili anteriori regolabili in altezza e il volante in pelle. Sulla Superb iV ci sono i tasti delle modalità E-mode e Sport-mode. La berlina è always-online grazie a una eSIM integrata con volume dati incluso.

IL PIÙ GRANDE PROGRAMMA DI INVESTIMENTI DELL’AZIENDA

Škoda nei prossimi 5 anni investirà 2 miliardi di euro nello sviluppo di auto elettriche e di nuovi servizi di mobilità. 12 milioni di euro sono già stati spesi per trasformare il settore carrozzerie e montaggio dello stabilimento di Kvasiny, dove nasce la Superb iV. Le sue batterie agli ioni di litio vengono invece fabbricate nello storico stabilimento Škoda di Mladá Boleslav. Il sito è stato predisposto a tale scopo dopo un impegno economico di 25,3 milioni di euro.

Autore: Francesco Bagini

Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze, eBrave S.r.l. utilizza cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy