Porsche, nuova 911 Cabriolet

10-Gen-2019  

Sin dal 1982 Porsche annovera tra i suoi affascinanti modelli una versione della 911 'scoperta'. Il 2019 inizia con l’arrivo della nuova 911 Cabriolet, a poco più di un mese dalla presentazione del modello Coupé.

CAPELLI AL VENTO

La versione Cabriolet della nuova Porsche 911 include tutte le dotazioni innovative della Coupé, a cui si uniscono le soluzioni ad hoc per il modello senza tetto. Per esempio il nuovo sistema idraulico per aprire e chiudere la capote più rapidamente. Essa è dotata di cristallo posteriore integrato, mentre nella sua struttura sono presenti elementi in magnesio che ne tendono la superficie e le impediscono di gonfiarsi alle alte velocità. Il sistema lavora fino a 50 km/h e impiega circa 12 secondi per aprire e chiudere il telo. Un deflettore antivento estensibile elettricamente garantisce agli occupanti la massima protezione dall’impatto dell’aria.

TRAZIONE POSTERIORE O INTEGRALE

La Porsche 911 Cabriolet è disponibile con trazione posteriore (Carrera S) e integrale (Carrera 4S). Entrambi i modelli sono equipaggiati con un boxer sovralimentato da 2.981 cm3 a 6 cilindri. La sua potenza è di 450 Cv. L’efficienza dell’unità tedesca è cresciuta grazie a una riduzione delle emissioni con un processo di iniezione ottimizzato. La trasmissione è a doppia frizione a 8 rapporti. Lo spunto da 0 a 100 km/h può avvenire in 3,6 secondi, con il pacchetto più sportivo. La velocità massima raggiunge i 306 km/h. La distribuzione del peso e l’assetto della 911 Cabriolet sono stati ottimizzati con molle più corte, barre stabilizzatrici anteriori e posteriori più rigide e il telaio ribassato di 10 mm.

NUOVE LINEE MUSCOLOSE

Esteriormente la vettura di Stoccarda ha un profilo più largo e possente dell’antecedente. I parafanghi sono più ampi e avvolgono le grandi ruote da 20’’ sull’anteriore e da 21’’ sul posteriore. Elemento classico della famiglia 911 è il cofano proiettato in avanti con un tipico incavo in corrispondenza del parabrezza, che conferisce all’auto una linea dinamica. Sulla coda spicca lo spoiler con posizionamento variabile maggiorato e l’elegante barra luminosa.

L’ABITACOLO

All’interno dominano linee dritte e pulite. La strumentazione è incassata. Altra soluzione tradizionale è la plancia strumenti che occupa l’intero spazio compreso fra i 2 piani orizzontali. Accanto al contagiri posizionato centralmente ci sono 2 sottili display senza cornice. Lo schermo centrale del Porsche Communication Management è da 10,9''.

DOTAZIONI DI SERIE E OPTIONAL

La Cabriolet porta in dote le inedite tecnologie della Coupé. Per esempio la nuova funzione Wet Mode. Si tratta di uno strumento capace di rilevare la presenza di acqua sul fondo stradale e di predisporre i dispositivi di controllo. C’è poi il sistema di allerta e di assistenza alla frenata con telecamera, anche questo di serie, che rileva l’eventuale rischio di collisione con veicoli, pedoni e ciclisti. Infine per le manovre di parcheggio sulla Porsche 911 Cabriolet è montata la telecamera per la visione posteriore. Tra gli optional invece abbiamo il sistema di visione notturna Night Vision Assist con termocamera, il cruise control adattativo con controllo automatico della distanza di sicurezza, la funzione stop and go e la protezione reversibile degli occupanti. La nuova Cabriolet è disponibile e ordinabile in Italia a partire da 138.639 euro (trazione posteriore 'S') o da 146.691 euro (trazione integrale '4S').

Autore: Francesco Bagini
Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze, eBrave S.r.l. utilizza cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy