Infiniti Prototype 10, la speedster del futuro

24-Ott-2018  

Sono passate un po’ di settimane dalla presentazione della Infiniti Prototype 10. La concept car elettrica, ispirata alle speedster americane, fa ancora parlare di sé. La Prototype 10 è un prototipo che ha permesso ai designer del marchio premium di Nissan Motor di muovere i primi passi nell’elettrificazione. In un modo molto entusiasmante.

IL FUTURO DELLE AUTO ELETTRICHE

Infiniti Prototype 10 propone una reinterpretazione in chiave moderna delle classiche speedster. All'epoca di queste auto dal design iconico, la potenza era incarnata da eccezionali monoposto da competizione. I dettagli e la forma della nostra nuova concept car sono un'anteprima del futuro delle auto elettrificate”: così ha parlato Karim Habib, Executive Design Director Infiniti. Questa concept car nasce dalla collaborazione delle équipe del brand in Asia, Nord America ed Europa. Le linee della speedster monoposto richiamano altre 2 vetture prototipo del marchio: la Prototype 9 e la Infiniti Q Inspiration Concept. La nuova Prototype 10, però, rappresenta un salto nel futuro, modello delle Infiniti sportive elettriche che verranno, seppur mantenga cenni vintage affascinanti.

DESIGN GEOMETRICO

Il design, avveniristico e funzionale, sposa al meglio il nuovo telaio capace di ospitare i gruppi motopropulsori elettrici. La carrozzeria ha una forma essenziale e geometrica. Le linee infatti sono chiare, dritte e concise. Per esempio, la pinna dietro alla testa del guidatore forma un angolo retto. Sembrano forme scolpite dalle brucianti accelerazioni che l’unità elettrica permette. Basta premere il 'pedale del gas', infatti, per avere il 100% della coppia. Sui fianchi le doppie sponde danno l’idea di gettarsi all’interno dei passaruota posteriori. Geometriche e nette sono anche le 2 prese d’aria, dietro al guidatore e al posto del sedile del passeggero.

FULMINE SENZA TUONO

Il frontale ricorda il muso di uno squalo. Il logo Infiniti è ben visibile. I fari sono così sottili da sembrare anch’essi linee della carrozzeria argentata. In contrasto spicca lo spoiler nero alla base del paraurti. Esso convoglia l’aria sotto il pavimento piatto della vettura e migliora la deportanza sull’anteriore. La coda affusolata della Infiniti Prototype 10 culmina con un diffusore sottile. Con queste soluzioni aerodinamiche la concept elettrica sfreccia quasi in modo silenzioso.

SPEEDSTER MONOPOSTO

In pieno stile speedster racing, sulla Prototype 10 c’è posto solo per uno. L’abitacolo minimalista a cielo aperto riprende le linee pulite e geometriche esterne. Il comfort e la funzionalità sono secondari rispetto al piacere di guida. A fianco del conducente c’è spazio solo per un ampio sfiato attraverso il quale l’aria fluisce al posteriore, raffreddando le componenti della power unit.

VOLANTE DA F.1

Come in Formula 1 il cockpit racchiude comandi ergonomici. Il volante, piccolo e tagliato in basso, è l’elemento più accattivante dell’abitacolo. È sistemato su montanti leggeri in fibra di carbonio che fuoriescono dalla carrozzeria. Lo sterzo è elettronico, diretto, ‘steer-by-wire’. Le risposte sono dunque rapide. I montanti che sostengono il volante si riflettono nel parabrezza. Essendo un’auto elettrica non ci sono palette per il cambio. La trazione integrale è elettrica.

VASCA DA BAGNO

Oltre al volante, l’altro tratto saliente di bordo è il sedile. L’unico vezzo sono le cuciture rosse. L’aderenza del guidatore alla posizione di guida è garantita dalle imbottiture laterali. Il conducente si ritrova seduto in basso, grazie al pavimento piatto della concept, come fosse in una vasca da bagno: fa capolino solo la testa.

SVOLTA ELETTRICA DAL 2021

Prototype 10 mette in evidenza il passaggio di Infiniti alla propulsione 100% elettrica. Nel futuro le nostre auto offriranno alte prestazioni, maggiore autonomia e una gestione intelligente dell'energia”, ha dichiarato Roland Krüger, Presidente Infiniti. A partire dal 2021 la Casa giapponese ha in programma di elettrificare tutti i modelli. Le nuove gamme si divideranno in veicoli elettrici a batteria e in modelli e-power. I secondi porteranno le auto ad avere maggiore autonomia, senza dover cercare una fonte di ricarica esterna.

Autore: Francesco Bagini

Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze, eBrave S.r.l. utilizza cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy