Audi A3 Sportback, la quarta generazione

04-Mar-2020  
  • Audi A3 Sportback, la 4^ generazione della compatta premium 04
  • Audi A3 Sportback, la 4^ generazione della compatta premium 05
  • Audi A3 Sportback, la 4^ generazione della compatta premium 06
  • Audi A3 Sportback, la 4^ generazione della compatta premium 02
  • Audi A3 Sportback, la 4^ generazione della compatta premium 03
  • Audi A3 Sportback, la 4^ generazione della compatta premium 01

L’Audi A3 nel 1996 diede vita alla classe delle compatte premium. Nel 2020 il marchio dei quattro anelli presenta la quarta generazione della A3 Sportback. Il design dell’ultimo modello è decisamente sportivo con la grande novità per Audi delle fiancate svasate, dall’andamento concavo. La nuova A3 Sportback arriverà in Italia nel corso del 2° trimestre.

LA COMPATTA MOSTRA I MUSCOLI E UN’INEDITA FIRMA LUMINOSA

Altro elemento saliente della nuova Audi A3 Sportback sono i montanti posteriori molto inclinati. La linea di spalla si sviluppa invece in modo cuneiforme,  dai proiettori anteriori ai gruppi ottici posteriori. I blister quattro sono in risalto, mentre la sezione laterale inferiore della carrozzeria si raccorda alla parte superiore dei passaruota posteriori.

Il frontale vede il tradizionale ampio single frame esagonale con una griglia a nido d’ape. A questo si aggiungono le grandi prese d’aria squadrate e l’incisivo paraurti. Caratteristici sono i proiettori a LED Audi Matrix che integrano per la prima volta le luci diurne a elevata digitalizzazione, che, a seconda della versione, hanno un disegno differente. I proiettori sono corredati di abbaglianti adattivi, indicatori di direzione dinamici e specifiche scenografie luminose al bloccaggio e sbloccaggio delle portiere.

Al posteriore spicca lo spoiler al tetto e i terminali di scarico trapezoidali. In mezzo i gruppi ottici posteriori sono privi di sbalzi e l’estrattore enfatizza l’impronta a terra. I cerchi vanno dai 16’’ ai 19’’.

MARCATA DIGITALIZZAZIONE A BORDO

Le principali novità dell’abitacolo sono il look Black Panel della plancia e della consolle, i rivestimenti con cuciture a contrasto, le inedite maniglie apriporta e il selettore del cambio automatico ridisegnato. L’idea di ampiezza della plancia viene evidenziata, lato conducente, dalle bocchette d’aerazione che costituiscono la prosecuzione della palpebra della strumentazione.

Lo schermo touch da 10,1’’ rivolto verso il guidatore permette di gestire l’infotainment e si fonde con il resto della plancia grazie alla sua cornice nero lucida. Nuova organizzazione anche per quanto riguarda il sottostante pannello della climatizzazione. Il look Black Panel si estende anche a sinistra del volante, allungando la plancia.

Nella consolle centrale, oltre al nuovo selettore del cambio automatico a doppia frizione S tronic a 7 rapporti, c’è l’inedito comando per la regolazione del volume, sensibile ai movimenti circolari delle dita.

Dietro al volante c’è il display digitale da 10,25’’ di serie, consultabile tramite il volante multifunzione. Tra l’Audi virtual cockpit e l’Audi virtual cockpit plus da 12,3’’ si possono personalizzare i contenuti del display. Tra le dotazioni a richiesta spicca l’head-up display a colori.

INFOTAINMENT EVOLUTO DI CLASSE SUPERIORE

Il ‘cervello’ della piattaforma modulare d’infotainment MIB 3 ha una potenza di calcolo 10 volte superiore al sistema precedente e interagisce con l’inedita Communication Box. Si possono salvare fino a 6 profili con impostazioni personalizzate che riguardano, per esempio, la posizione del sedile, la climatizzazione, le destinazioni di navigazione più frequenti e i media preferiti.

L’utilizzo del sistema MMI si basa su comandi semplici e intuitivi, anche vocali. Inoltre con il pacchetto Audi Connect navigazione & infotainment plus, il comando vocale risponde alle domande non solo sulla base delle informazioni presenti a bordo, ma anche sfruttando le conoscenze presenti nel cloud.

Il sistema di navigazione MMI plus riconosce le preferenze del conducente sulla base dei tragitti effettuati. Invece i servizi Audi connect integrano la navigazione con le informazioni sul traffico online, la ricerca dei Point of Interest e le indicazioni in merito ai parcheggi e ai distributori.

Quanto ai servizi Car-to-X, le vetture condividono le informazioni sull’entrata e l’uscita dai parcheggi, gli avvisi di pericolo e le informazioni sui semafori per trovare ‘l’onda verde’.

COLLEGAMENTO IN RETE AL TOP DELLA CATEGORIA

La nuova A3 Sportback offre in opzione il Bang & Olufsen 3D Premium Sound System, con suono tridimensionale virtuale nella zona anteriore. Invece per favorire il dialogo tra smartphone e sistema MMI, la vettura sfrutta l’Audi smartphone interface, che trasferisce l’ambiente Apple Car Play o Android Auto sul display.

Dalla seconda metà del 2020 sarà disponibile anche l’assistente vocale Amazon Alexa, basato sul cloud.

Infine l’App myAudi collega lo smartphone alla A3 in modo tale da poter, per esempio, bloccare o sbloccare da remoto le portiere, individuare la zona di sosta per essere condotti alla vettura e attivare il riscaldamento autonomo a motore spento.

MOTORIZZAZIONI TFSI, TDI, MILD-HYBRID, PLUG-IN E METANO

Sono 3 le motorizzazioni della nuova compatta premium: il 1.5 TFSI da 150 CV e il 2.0 TDI da 116 o 150 CV. Più avanti ci sarà anche il 1.0 TFSI da 110 CV e il 1.5 TFSI con tecnologia mild-hybrid a 48 Volt. La tecnologia MHEV sfrutta la rete di bordo principale a 48 Volt per ridurre i consumi sino a un massimo di 0,4 l/100 km. L’alternatore-starter azionato a cinghia nelle fasi non di carico può recuperare fino a 12 kW, che vengono immagazzinati e ‘girati’ ai dispositivi integrati nella rete di bordo. Il sistema supporta il 1.5 TFSI con 12 CV e 50 Nm di coppia.

Al lancio la vettura sarà proposta con trazione anteriore e cambio manuale a 6 rapporti o trasmissione automatica a doppia frizione S tronic a 7 rapporti. La Casa tedesca amplierà l’offerta con ulteriori motorizzazioni TDI e TFSI, in parte abbinate alla trazione integrale quattro, oltre che con un powertrain ibrido plug-in con 2 livelli di potenza e una variante a metano.

TRAZIONE ANTERIORE O INTEGRALE QUATTRO

L’ultima A3 si avvale della trazione quattro con frizione elettroidraulica a lamelle gestita da un software dedicato. La gestione elettronica della ripartizione della coppia tra gli assali avviene in modo specifico per questo modello ed è integrata nel controllo della dinamica di marcia Audi drive select. Inoltre l’auto è in grado di frenare in misura minima le ruote interne alla traiettoria, prima che queste perdano aderenza. L’ESC ha 3 modalità di azione: Standard, Sport e Off.

Sono disponibili anche gli ammortizzatori adattivi a controllo elettronico che portano in dote un ribassamento dell’assetto di 10 mm. L’assetto sportivo del pack S Line ha una taratura più rigida di molle e ammortizzatori e abbina una riduzione dell’altezza da terra di 15 mm.

L’Audi drive select permette al conducente di scegliere i setting: comfort, auto, dynamic, efficiency e individual.

MISURE, PESO, CX

Il nuovo modello è più largo di 3 centimetri rispetto al precedente. I passeggeri godono quindi di maggiore spazio all’altezza dei gomiti e delle spalle. L’altezza e il passo invece non cambiano. La seduta del conducente è stata abbassata, seppur di poco.

Il bagagliaio raggiunge i 1.200 litri di capienza e ha un piano di carico regolabile su diversi livelli di altezza. È disponibile il portellone a comando elettrico azionabile anche con il movimento del piede.

Il peso della vettura è di 1.280 kg, mentre il coefficiente di resistenza aerodinamica è di 0,28.

I SISTEMI DI SICUREZZA ATTIVA

Tra gli ADAS figurano l’Audi pre sense front, il collision avoid assist e all’assistenza al mantenimento della corsia. A richiesta, sono disponibili ulteriori tecnologie quali l’assistenza al cambio di corsia e l’avviso di uscita. Presente come optional anche l’assistente al traffico trasversale posteriore.

Il sistema più raffinato è però l’adaptive cruise assist, che supporta il conducente regolando automaticamente la distanza dal veicolo che precede e contribuendo a mantenere la direzionalità all’interno della corsia sino a una velocità di 210 km/h.

Completano i sistemi di sicurezza le telecamere perimetrali, l’assistente al parcheggio e il sistema di ausilio al parcheggio plus.

L’EDIZIONE SPECIALE DI LANCIO ‘EDITION ONE’

Al lancio la A3 Sportback verrà offerta con il pacchetto speciale edition one. Gli esterni si basano sulla variante business advanced con elementi in grigio platino opaco, mentre gli interni prendono spunto dal pack S Line.

Questo include i nuovi sedili sportivi con appoggiatesta integrati e logo S lungo gli schienali, il volante traforato con logo S, gli inserti in alluminio, il cielo dell’abitacolo nero, la pedaliera in acciaio inox, i proiettori a LED Audi Matrix bruniti e i cerchi in lega da 18’’ in grigio titanio.

Autore: Francesco Bagini
Fiat Tipo Cross