Nissan ed EVA+, 200 stazioni di ricarica in Italia e Austria

21-Ott-2019  
  • Nissan ed EVA , 200 stazioni di ricarica in Italia e Austria

200 stazioni di ricarica veloce da 50 kW sono attive sulle principali strade a lunga percorrenza di Italia e Austria. Merito del progetto di mobilità elettrica EVA+, coordinato da Enel, a cui partecipa anche Nissan.

NUOVE STAZIONI DI RICARICA IN ITALIA E AUSTRIA

Sono entrati in funzione i 400 punti di ricarica disponibili lungo le principali arterie italiane e austriache. Strade a lunga percorrenza ammodernate con le colonnine di ricarica del progetto EVA+. Verbund, Smatrics Renault, Nissan, BMW Group e Volkswagen Group Italia (con le marche Volkswagen e Audi) e la Commissione Europea, attraverso un co-finanziamento, hanno lavorato nell’ambito del programma Connecting Europe Facility Transport. L’iniziativa è stata coordinata da Enel.

UN 'PIENO' IN 30 MINUTI

Le nuove infrastrutture di ricarica veloce del Piano permettono di fare un pieno di energia in circa 30 minuti. Da oggi, sarà possibile viaggiare dall’Austria alla Sicilia senza il rischio di rimanere a piedi senza energia elettrica nella batterie. Basterà effettuare soste di breve durata nelle moderne stazioni di servizio.

co-finanziaTe della Commissione Europea

Il progetto EVA+, che sta per Electric Vehicles Arteries, nasce nel 2016 con l’obiettivo di installare entro 3 anni 200 infrastrutture di ricarica veloce, 180 in Italia e 20 in Austria. Le strade interessate sono quelle a lunga percorrenza extraurbane dei 2 Paesi. EVA+ ha potuto concretizzarsi grazie al co-finanziamento della Commissione Europea, nell’ambito del ‘Connecting Europe Facility’. Enel ha coordinato una serie di soggetti interessati all’operazione: Verbund, principale utility austriaca; Smatrics, il più importante operatore austriaco di reti di ricarica; alcune Case automobilistiche, quali Nissan, Renault, BMW Group e Volkswagen Group Italia.

IL COORDINAMENTO DI ENEL X

Le infrastrutture EVA+ presenti in Italia sono state sviluppate e installate da Enel X. Hanno una potenza fino a 50 kW e permettono di fare un pieno di energia a 2 veicoli in contemporanea in circa 30 minuti. Ogni stazione è compatibile con tutti i modelli di veicoli elettrici sul mercato e rispetta gli standard internazionali nell’ambito dell’e-mobility: CCS, CHAdeMO e Type 2.

la nuova app per la mobilità elettrica

Per gli automobilisti ci sono alcune agevolazioni di utilizzo. Gli utenti di Enel X e Smatrics potranno per esempio accedere ai punti di ricarica in totale libertà e senza limiti territoriali nei 2 Paesi. Inoltre la nuova app per la mobilità elettrica di Enel X, Juicepass, renderà ancora più semplice la ricarica del proprio mezzo in tutte le stazioni fast del progetto.

Autore: Francesco Bagini
Fiat 500 elettrica