Mopar, le novità del 'SEMA Show 2019'

31-Ott-2019  
  • Mopar, le novità del SEMA Show 2019 04
  • Mopar, le novità del SEMA Show 2019 05
  • Mopar, le novità del SEMA Show 2019 06
  • Mopar, le novità del SEMA Show 2019 01
  • Mopar, le novità del SEMA Show 2019 02
  • Mopar, le novità del SEMA Show 2019 03

Mopar sarà presente al SEMA (Specialty Equipment Market Association) Show 2019, la più importante rassegna dedicata alla componentistica aftermarket. Per l’occasione saranno svelati 2 esclusivi pick-up, per un totale di 14 veicoli personalizzati esposti. L’appuntamento è al Convention Center di Las Vegas, dal 5 all’8 novembre 2019.

UNA RASSEGNA DEDICATA ALLA COMPONENTISTICA AFTERMARKET

Le concept car in questione sono la Ram 1500 Rebel OTG e la Concept Lowliner Mopar, ovvero la rivisitazione del pick-up Dodge serie D200 del 1968. Così Mark Bosanac, Head of Mopar Service, Parts and Customer Care di FCA-Nord America: “Queste vetture evidenziano come Mopar continui incessantemente ad esplorare e sviluppare nuove soluzioni che rispondano alle esigenze dei nostri appassionati fan e ne colpiscano l'immaginazione. Che si tratti di spingersi in luoghi remoti, o di reinterpretare gli elementi classici del design, Mopar è pronta a soddisfare i propri clienti”.

LA CONCEPT RAM 1500 REBEL OTG

Si tratta di un veicolo destinato alle avventure off-road più estreme. Deriva dal nuovo Ram 1500 MY 2020 ED è spinto dal nuovo EcoDiesel V-6 da 3,0 litri, che può contare su un serbatoio da 125 litri. Le doti ‘fuoristradistiche’ della vettura sono state migliorate con il kit assetto rialzato da 2’’ by Mopar, con le ruote Beadlock e con i pneumatici Goodyear di 35’’. La concept offre accessori firmati Mopar, come il paraurti anteriore con verricello integrato, la calandra più grande con badge R-A-M e la presa d'aria a snorkel. Per proteggere la vettura sono state installate fasce paracolpi sulle ruote anteriori e posteriori e barre di protezione parasassi lungo la fiancata. Sulla parte superiore del cassone si trova una struttura speciale che permette di alloggiare una tenda pieghevole al tetto. Il cassone presenta un frigo-box a scomparsa alimentato a batteria, un gruppo di cottura dotato di fornello a gas e lavello e un impianto idrico di bordo.

Sul tetto della cabina è montata un'ulteriore struttura, in cui riporre delle attrezzature. Si può persino aprire un set di pannelli solari per generare elettricità. La concept RAM è inoltre dotata di un compressore aria di bordo situato nel cassone. Per le operazioni di recupero ed estrazione, l'OTG monta un verricello integrato nel paraurti anteriore, tavole di recupero fissate al sistema portapacchi e un martinetto al di sopra della cabina. Sul paraurti anteriore sono montate luci a LED per la guida off-road. Per illuminare la zona di campeggio, nel paraurti posteriore sono state incorporate ulteriori luci ausiliarie a LED e luci di utilità sul sistema portapacchi posteriore.

LA CONCEPT LOWLINER MOPAR

Mopar ha recuperato un pick-up Dodge 'heavy duty' serie D200 del 1968 e l’ha trasformato nella concept Lowliner Mopar con livrea Candied Delmonico Red e Dairy Cream. Rispetto al modello originario è stata ridotta l'altezza e allungato il passo per conferire al mezzo un aspetto più aggressivo. Il frontale mette in evidenza il diesel Cummins da 5.9 litri, abbinato a una trasmissione manuale a 6 rapporti con leva del cambio posta sul pavimento. Il design delle ruote è stato personalizzato con il looksmoothie’ che ricorda le ruote in acciaio di fine anni ‘60. Per rialzare il pianale del cassone, e così ottenere spazio aggiuntivo e alloggiare le sospensioni pneumatiche, è stato sostituito il pavimento originale con quello di un pick-up Ram 1500 di produzione attuale. Il design degli esterni è stato modificato per una migliore aerodinamicità, riducendo la presenza di grafici ed eliminando elementi quali maniglie delle porte, badge, tappo di rifornimento carburante e antenna radio. In più sono stati introdotti fari a LED da 7’’.

Nel posteriore sono presenti gruppi ottici customizzati con luci di retromarcia integrate. Sui parafanghi anteriori è presente il logo ‘Mopar’ con la M a forma di omega, mentre sul portellone posteriore spicca una grafica Dodge vintage. All'interno ci sono i sedili a panca con un rivestimento in pelle Blazing Saddle Tan dall'aspetto vissuto di colore arancione-ambra. Anche il rivestimento del tetto è in pelle. A impreziosire il pavimento è stata utilizzata una tappezzeria personalizzata di colore beige. Il volante è quello originale del 1968. La strumentazione è realizzata con 7 indicatori personalizzati Mopar. Sulla leva del cambio è montato un pomello con striature metalliche traslucide e il logo Cummins molto retrò.

IL RESTO DELLO STAND

Il brand Mopar ha creato oltre 200 accessori dedicati alla Jeep Wrangler e presenta a SEMA 2019 una Wrangler Rubicon personalizzata con retrovisori per porte tubolari e pannelli copri porta. La vettura presenta un paraurti anteriore monopezzo in acciaio stampato, con fendinebbia integrati, ganci di traino sulla parte superiore e attacchi 'D-ring' nella parte inferiore. Il kit assetto rialzato da 2’’, la presa d'aria Mopar e il kit verricello Mopar Warn sono solo alcune delle numerose opzioni di customizzazione disponibili per la Jeep Wrangler.

Tra le vetture in esposizione ci sarà anche una Dodge Challenger Mopar '19. Assieme alla Challenger saranno esposte le concept Jeep Gladiator Scrambler e Gladiator J6, oltre a una Plymouth Fury del 1958.

Autore: Francesco Bagini
Opel Mokka-e