Mazda, la CX-30 con il motore Skyactiv-G da 150 CV

24-Gen-2020  
  • Mazda, la CX-30 con il motore Skyactiv-G da 150 CV

Mazda ha installato sulla Mazda CX-30 la nuova motorizzazione ibrida a benzina 2.0L Skyactiv-G da 150 CV. La crossover giapponese di medie dimensioni è la nuova best seller della Casa di Hiroshima.

UN DIESEL E 3 IBRIDI BENZINA

Dopo la Mazda3, anche la Mazda CX-30 dà il benvenuto al 2.0L Skyactiv-G da 150 CV. Questa nuova unità si avvale delle ultime tecnologie, come il sistema di disattivazione dei cilindri e il sistema Mazda M Hybrid. Inoltre un lavoro particolare è stato effettuato sui pistoni, sul sistema di raffreddamento e sulla lubrificazione.

PIÙ PRESTAZIONI, STESSI CONSUMI

Con il benzina 2.0L Skyactiv-G da 150 CV, la Mazda CX-30 scatta da 0 a 100 km/h in 8.8 secondi e raggiunge una velocità massima di 198 km/h. Allo stesso tempo, nonostante una crescita delle performance, i consumi e le emissioni rimangono inalterati rispetto all’unità da 122 CV. Il consumo medio è infatti di 5.1l/100 Km e il livello di emissioni di CO2 è pari a 116 g/Km nel ciclo NEDC correlato (6.2l/100 Km e 141 g/km nel ciclo WLTP). In più, grazie alla tecnologia Mazda M Hybrid, la CX-30 2.0L Skyactiv-G 150 CV viene omologata come veicolo ibrido. Questo comporta una serie di vantaggi fiscali e di circolazione.

PIÙ FLESSIBILITÀ CON LO ‘SMART CARGO BOX’

La crossover con la nuova motorizzazione è già ordinabile, sia con cambio manuale 6MT sia con cambio automatico 6AT e con la trazione anteriore 2WD o integrale i-Activ AWD. I prezzi partono da 25.750 euro, mille euro in più rispetto alla motorizzazione 2.0L Skyactiv-G da 122 CV. Con l’arrivo del nuovo propulsore, la CX-30 si arricchisce anche dell’inedito Smart Cargo Box, un pannello sul fondo del vano bagagli ripiegabile in 3 parti, che viene adattato nella sua posizione in base all’utilizzo del bagagliaio. In questo modo vengono migliorate la versatilità e la flessibilità della vettura.

Autore: Francesco Bagini
Fiat Tipo Cross