Kia Italia, al fianco della Fondazione Pupi di Javier Zanetti

23-Nov-2020  

Kia Italia è al fianco della associazione fondata dal celebre calciatore Javier Zanetti che si occupa dei bambini bisognosi. La ‘Fondazione P.U.P.I. Onlus’ opera a Remedios de Escalada, nella provincia di Buenos Aires.

A SOSTEGNO DEL PROGETTO ‘MAMA AMOR’

La divisione italiana della Casa sudcoreana è intervenuta a sostegno del progetto ‘Mama Amor’. Nato nel 2007, è destinato all’assistenza dei bambini da 0 a 3 anni appartenenti a famiglie con gravi vulnerabilità socio-educative. Con il contributo di Kia, la Fondazione P.U.P.I. sarà in grado di predisporre al servizio dei bimbi bisognosi un team composto da nutrizionisti, pediatri e psicologi.

“attivi nel campo della Corporate Social Responsibility”

Queste le parole di Giuseppe Bitti, Amministratore Delegato di Kia Italia: “Siamo lieti di poter contribuire attivamente per una così nobile causa al fianco della fondazione voluta e fondata da un’icona indiscussa dello sport come Javier Zanetti. Kia Italia è una realtà molto attiva nel campo della Corporate Social Responsibility e nei progetti volti alla tutela dell’infanzia”. Kia Italia è stata di recente protagonista di altri progetti sociali: ‘Insieme per Vincere’, all’Ospedale di Desio, e ‘Italiakiama’, durante il lockdown.

“GRANDE APERTURA E SENSIBILITÀ”

Gli ha fatto eco Javier Zanetti, fondatore, insieme alla moglie Paula, della Fondazione: "Ringraziamo Kia per il supporto di questo anno nei confronti della nostra Associazione con la partecipazione al progetto Mama Amor. Kia ha dimostrato grande apertura e sensibilità ed è doveroso un grazie alle aziende che, come Kia, sostengono i nostri progetti rivolti al sociale. L’augurio è che questo impegno possa continuare anche in futuro”.

LA FONDAZIONE PUPI

La Fondazione è nata nel 2001 con l'obiettivo di lavorare per la protezione integrale dei diritti dei bambini e degli adolescenti. Motore dell’iniziativa è stata la volontà di Zanetti, e di sua moglie Paula, che hanno deciso di creare uno spazio che potesse raggiungere questa intenzione. Da allora, è in atto un modello d'intervento che promuove lo sviluppo delle fasce più vulnerabili.

Autore: Francesco Bagini
Fiat 500 elettrica